L’Australia causa virus non consente ai bambini di scartare i regali di Natale

 

 

Ai bambini attualmente in quarantena negli hotel durante il periodo natalizio in Australia occidentale è stato detto che non potranno scartare i propri regali di Natale a causa della minaccia del COVID.

 

Non è uno scherzo.

In una lettera del vice capo della sanità dello stato Robyn Lawrence, agli ospiti degli alberghi viene detto che tutti i pacchi consegnati da amici e familiari «verranno aperti e controllati per motivi di sicurezza»

 

La legge in vigore attualmente impone che tutti i viaggiatori in arrivo da altri paesi siano sottoposti a una quarantena alberghiera di 14 giorni prima di poter raggiungere la loro destinazione successiva.

 

Questo costringerà  molti a trascorrere il Natale in alloggi temporanei, ma vi sono regole specifiche sui regali ancora più incredibili.

 

In una lettera del vice capo della sanità dello stato Robyn Lawrence, agli ospiti degli alberghi viene detto che tutti i pacchi consegnati da amici e familiari «verranno aperti e controllati per motivi di sicurezza».

 

«Poiché gli hotel sono occupati, limita il numero di pacchi e consegne che ricevi e chiedi a chi li consegna di non imballarli, poiché verranno aperti»

«Poiché gli hotel sono occupati, limita il numero di pacchi e consegne che ricevi e chiedi a chi li consegna di non imballarli, poiché verranno aperti», scrive la lettera.

 

Come nota Summit News, ciò significa che i bambini avranno i loro regali scartati dal personale dell’hotel o dalle guardie di sicurezza prima di riceverli.

 

Agli ospiti è stato anche vietato di inviare regali dalle loro stanze ad amici e familiari, «perché esiste un potenziale rischio di controllo delle infezioni».

Ciò significa che i bambini avranno i loro regali scartati dal personale dell’hotel o dalle guardie di sicurezza prima di riceverli

 

Le autorità hanno anche affermato che non prenderanno in considerazione la possibilità di rilasciare gli ospiti prima del periodo di 14 giorni per motivi compassionevoli perché «potrebbe portare alla trasmissione della comunità all’interno dell’Australia occidentale o altrove in Australia».

 

Non solo lo Stato del Victoria, ma anche quello del Western Australia sta rivelandosi un vero incubo pandemico. Renovatio 21 ha dato conto di numerose, violente follie covidiote che accadono ora agli antipodi.

 

Australia, da Paradiso a Inferno nel battito di ciglia di un organismo acellulare.

Australia, da Paradiso a Inferno nel battito di ciglia di un organismo acellulare.