Nuovi test C-19 basati sulla tecnologia di ingegneria genetica CRISPR

 

 

Secondo la prestigiosa rivista di ingegneria IEEE Spectrum, test COVID-19 ultrasensibili basati sulla controversa tecnica di editing genetico CRISPR potrebbero essere dietro l’angolo.

 

Sebbene altri test rapidi dell’antigene possano essere completati in meno di un’ora, essi presentano problemi di sensibilità – gli enormi problemi dei tamponi COVID stanno via via emergendo.

 

Test COVID-19 ultrasensibili basati sulla controversa tecnica di editing genetico CRISPR potrebbero essere dietro l’angolo

I test basati sulCRISPR, tuttavia, potrebbero richiedere un minimo di cinque minuti, ma, secondo i ricercatori, fornirebbero «risultati altamente affidabili», scrive Futurism.

 

I test possono essere effettuati semplicemente utilizzando un’app per smartphone.

 

Due di questi test, come sottolineato in articoli pubblicati sulle riviste Science Advances e Cell, potrebbero diagnosticare COVID-19 in pochissimi minuti.

 

Un test dell’RNA sviluppato dal team dietro la ricerca pubblicata su Cell utilizza un campione di tampone nasale e potrebbe rilevare COVID-19 nelle persone altamente contagiose in meno di cinque minuti.

Qualora il test CRISPR dovesse rivelarsi davvero affidabile, ci ritroveremo di fronte all’ennesima spintarella nella Finestra di Overton dell’ingegneria genetica umana, di cui il CRISPR si candida ad essere tecnologia regina

 

Gli scienziati che hanno costruito kit diagnostici utilizzando la ricerca di entrambi i team stanno ora aspettando l’approvazione della Food and Drug Administration (FDA), secondo IEEE Spectrum.

 

Il «CRISPR è ancora un metodo relativamente nuovo sul mercato ed è interessante far parte potenzialmente di questa prima ondata di diagnostica CRISPR», ha detto alla pubblicazione Melanie Ott, direttrice del Gladstone Institute of Virology e leader dello studio Cell.

 

Secondo ricerche precedenti, rilevare tracce di COVID-19 nella saliva si è rivelato molto più difficile rispetto a tamponi nasali scomodi.

 

Le concentrazioni del virus erano semplicemente molto più basse nella saliva che nei campioni prelevati dalla parte posteriore della gola.

 

Il CRISPR, con la sua estrema precisione di editing del corredo genetico degli esseri viventi, potrebbe divenire l’unico mezzo con il quale sarà riprodotta la vita sul pianeta, e non solo quella umana

Fortunatamente, gli scienziati dietro la ricerca pubblicata su Science Advances hanno scoperto che il CRISPR è in grado di isolare il virus in un modo molto più efficiente, permettendogli di individuare l’RNA virale nei campioni di saliva – e con grande precisione.

 

Durante i test, il team ha scoperto che il loro test basato su CRISPR non ha prodotto falsi positivi se ingannato con altri patogeni. Ott e il suo team stanno ora testando un prototipo che potrebbe essere utilizzato a casa e costa meno di $ 10 per cartuccia.

 

Qualora il test CRISPR dovesse rivelarsi davvero affidabile, ci ritroveremo di fronte all’ennesima spintarella nella Finestra di Overton dell’ingegneria genetica umana, di cui il CRISPR si candida ad essere tecnologia regina.

 

Non è fantascienza pensare al momento in cui ciascuno potrà avere il proprio figlio già immune ai malanni, perché concepito con il CRISPR. «Sarà come vaccinarli» disse il dottor Dan MacArthur, professore di genetica ad Harvard.

Non è fantascienza pensare al momento in cui ciascuno potrà avere il proprio figlio già immune ai malanni, perché concepito con il CRISPR. «Sarà come vaccinarli»

 

«Se dovessi fare una previsione direi che i miei nipoti verranno da embrioni selezionati e modificati geneticamente, e per l’umanità non cambierà niente. Sarà come vaccinarsi» ha dichiarato McArthur.

 

Come riportato ripetutamente da Renovatio 21, il CRISPR, con la sua estrema precisione di editing del corredo genetico degli esseri viventi, potrebbe divenire l’unico mezzo con il quale sarà riprodotta la vita sul pianeta, e non solo quella umana.

 

Come noto, la Cina ha già fatto uso del CRISPR per la produzione di due gemelline rese in teoria immuni all’HIV e, secondo alcuni, pure super-intelligenti.

È di pochi giorni fa la denuncia del direttore dell’Intelligence USA John Ratcliffe riguardo la creazione da parte di Pechino di «supersoldati» concepiti tramite CRISPR

 

È di pochi giorni fa la denuncia del direttore dell’Intelligence USA John Ratcliffe riguardo la creazione da parte di Pechino di «supersoldati» concepiti tramite CRISPR.