Connettiti con Renovato 21

Bizzarria

Pornostar tedesca in tribunale per un supposto saluto nazista: si invochi la «difesa Azov»

Pubblicato

il

La cantante pop tedesca ed ex star del cinema a luci rossa Melanie Mueller è accusata dall’ufficio del procuratore di Lipsia dopo aver presumibilmente «ripetutamente» prodotto un saluto nazista durante un’esibizione pubblica nella città tedesca lo scorso anno, secondo quanto riferito questa settimana dai media locali.

 

I pubblici ministeri hanno accusato Mueller di aver eseguito il saluto durante un concerto dal vivo a settembre, dopo che un filmato distribuito online mostrava la 34enne alzare ripetutamente il braccio in un modo non dissimile al saluto fascista.

 

Il filmato mostrerebbe anche presumibilmente membri del pubblico che fanno il saluto di Hitler – con alcuni che sembran gridare «Sieg Heil».

 

 

Secondo il media tedesco RTL News, Mueller è stata accusata mercoledì di promuovere «organizzazioni incostituzionali e terroristiche». La polizia ha anche perquisito la residenza della Mueller a Lipsia lo scorso anno, ha riferito il Tagesspiegel mercoledì.

 

Il pubblico ministero deciderà ora se muovere accuse formali contro Mueller. Se viene condannata, l’intrattenitore rischia un fino tre anni di carcere.

 

L’ex pornostar, che appariva in film pornografici con il nome d’arte Scarlet Young, ha negato le accuse e afferma che stava semplicemente gesticolando con le braccia in un modo progettato per entusiasmare il pubblico durante l’evento.

 

 

La pornostarra teutonica ha altresì negato qualsiasi legame con organizzazioni estremiste, un’etichetta che, come sappiamo, in Germania sta divenendo sempre più ampia, al punto che sono ministri che chiedono che i bambini all’asilo dovrebbero essere informati sui pericoli dell’estremismo di destra e autorità pubbliche propongono la confisca delle armi legalmente detenute dai sostenitori del partito AfD, mentre nel biennio pandemico si è fatto largo il concetto di repressione preventiva.

 

Nell’agosto dello scorso anno, Mueller è stata oggetto di critiche dopo aver partecipato a un evento di boxe organizzato da un gruppo con legami con l’estremismo di estrema destra, secondo Der Spiegel. In seguito ha spiegato la sua presenza dicendo che era una «appassionata di boxe» e che era stata «invitata lì» a quello che pensava fosse un evento di beneficenza.

 

Da dopo la Seconda Guerra Mondiale il saluto nazista in Germania costituisce un crimine. Nel 2022, tre tifosi inglesi sono stati arrestati dalla polizia a Monaco per aver mostrato un saluto nazista prima di una partita in città.

 

Come riportato da Renovatio 21, è emerso recentemente che le agenzie di Intelligence interne tedesche gestiscono centinaia di account falsi di estremisti di destra sui social media. Questi agents provocateurs telematici possono incitare sia all’odio che alla violenza. È emerso lo scorso agosto che i servizi segreti tedeschi sarebbero pronti a criminalizzare chi critica lo Stato: a gestire questo tipo di operazioni, secondo quanto riportato, sarebbe sempre l’Ufficio federale tedesco per la protezione della costituzione (Bundesamt für Verfassungsschutz, di solito detto BfV).

 

Consigliamo alla pornoattrice e ai suoi avvocati, tuttavia, di fare un pensiero alla tattica di «difesa Azov»: non sono svastiche e rune, sono «antichi simboli europei», non sono nazisti, ma «patrioti». In caso possono contattare le testate giornalistiche italiane, e pure i grandi social media, oramai espertissimi nella pratica orwelliana (fino a pochi mesi fa impensabile, incredibile, irreale) del nazi-sciacquo in pubblica piazza.

 

E pazienza se l‘agenzia Reuters intervista tranquillamente un soldato che sceglie come nome de guerre «Adolf»: è un omaggio ad Adolfo Celi, il dottor Sassaroli di Amici Miei.

 

E poi non ricordate quello che diceva la TV? Ma quali hitleristi, sono lettori di Kant.

 

No?

 

 

Continua a leggere

Bizzarria

Violenza domestica, donna ferisce il compagno con un osso da brodo durante una discussione sulle elezioni

Pubblicato

il

Da

Una donna in Polonia è stata presa in custodia dalla polizia per aver colpito il suo partner con un osso preso dalla zuppa che stava cucinando, dopo che i due, in istato di ebbrezza, avevano avuto un disaccordo sulla politica, ha riferito martedì l’agenzia di stampa PAP.

 

Secondo quanto riferito, la disputa interna ha a che fare con le elezioni locali a Bartoszyce, una città nel Nord del Paese. La sospettata di 44 anni stava cucinando in quel momento, quindi ha usato l’osso come arma improvvisata per colpire il suo uomo alla testa.

 

Il malcapitato è stato portato in ospedale, dove gli sono stati applicati dei punti di sutura.

 

«Lunedì 8 aprile nel pomeriggio gli agenti di polizia sono intervenuti d’urgenza in una delle case del comune di Bisztynek in relazione alla notizia di un uomo privo di sensi e con una ferita alla testa. Nell’appartamento gli agenti hanno trovato un uomo insanguinato ma cosciente e la sua compagna» scrive il sito della polizia polacca.

Sostieni Renovatio 21

Entrambe le parti hanno confermato le circostanze del litigio agli agenti intervenuti. La polizia ha affermato di non aver ancora ispezionato la scena del presunto crimine, dove probabilmente confischeranno la micidiale arma domestica.

 

«Non ce l’abbiamo ancora, quindi è difficile dire di quale osso stia parlando la coppia», ha rivelato un funzionario locale citato dall’agenzia stampa polacca.

 

Il portavoce ha osservato che la disputa sul ballottaggio è stata influenzata dall’alcol che entrambi i partecipanti apparentemente avevano consumato in quel momento.

 

Secondo il sito della polizia polacca, «la 44enne si è mostrata aggressiva in presenza delle forze dell’ordine e ha insultato il suo compagno», al quale avrebbe «causato un trauma cranico».

 

«La 44enne è già stata condannata per aver abusato del suo compagno e ha la pena sospesa. Ora rischia la responsabilità di recidiva, e quindi una pena fino a 7,5 anni dietro le sbarre».

 

È una zuppa amara, per tutti.

Iscriviti alla Newslettera di Renovatio 21

SOSTIENI RENOVATIO 21


 

Continua a leggere

Bizzarria

Fiume pieno di feci minaccia le Olimpiadi di Parigi

Pubblicato

il

Da

Secondo gli organizzatori dell’evento, la tappa di nuoto del triathlon olimpico di Parigi potrebbe essere ritardata o annullata se la qualità dell’acqua non migliorerà nella Senna, che attraversa la capitale francese.   Il fiume ospiterà diversi eventi olimpici quest’estate ma ha livelli di batteri «allarmanti», secondo un avvertimento emesso lunedì dalla ONG internazionale Surfrider Foundation Europe. Il gruppo ha affermato che su 14 campioni prelevati presso il ponte Alexandre III in un periodo di sei mesi, tutti tranne uno hanno mostrato una scarsa qualità dell’acqua.   Tony Estanguet, tre volte campione olimpico di canoa e presidente del Comitato organizzatore di Parigi 2024, ha ammesso martedì che l’Escherichia coli è «una delle sfide più grandi» che gli organizzatori devono affrontare, sottolineando che il triathlon potrebbe subire ritardi o la tappa di nuoto annullato se la qualità dell’acqua peggiora.

Sostieni Renovatio 21

«Nello sport c’è un rischio, c’è sempre un rischio», ha detto Estanguet al giornale britannico Telegraph. Ha sottolineato che esiste «un solo luogo» e non si tratta di trovare un luogo di riserva.   Il pericolo principale arriva dai forti temporali, quando l’acqua si riversa nel sistema fognario parigino, causando il rischio di straripamento. La pioggia in eccesso viene poi scaricata nel fiume e può provocare inquinamento.   L’estate scorsa una perdita di liquami ha portato alla cancellazione di un evento di nuoto preolimpico.   Secondo la Surfrider Foundation, le misurazioni effettuate tra settembre 2023 e marzo 2024 hanno mostrato che i livelli di due batteri – E. coli ed enterococchi – erano spesso due e talvolta tre volte superiori alle quantità massime consentite in Europa.   I livelli di inquinamento sono rimasti elevati anche dopo che Parigi ha investito oltre 1 miliardo di euro (1,1 miliardi di dollari) nel tentativo di garantire il nuoto sicuro nella Senna per la prima volta in un secolo.   Il piano da 1,4 miliardi di euro per il fiume prevedeva un rinnovamento delle infrastrutture, comprese nuove condutture e pompe sotterranee. Gli specialisti della qualità dell’acqua hanno affermato che i livelli di concentrazione di due batteri, Enterococcus ed E.coli, entrambi utilizzati come indicatori primari del materiale fecale nelle acque dolci, erano sufficientemente bassi da poter nuotare in sicurezza nel fiume.   Il mese scorso, il presidente francese Emmanuel Macron – producendo uno strano cortocircuito della memoria che riporta a Saddam col Tigri e Mao con lo Yangtze – ha promesso di nuotare nella Senna nel tentativo evidente di dimostrare che è pulita, in vista dei Giochi Olimpici che si terranno nella capitale del paese a luglio e agosto.

Aiuta Renovatio 21

Come riportato da Renovatio 21, la questione dello sport natatorio rovinato da ondate di cacca con relativi batteri era già emersa in tutto la sua drammatica realtà la scorsa estate a Sunderland, in Inghilterra, durante i Campionati mondiali di Triathlon. Almeno 57 concorrenti avevano contratto alcune malattie, inclusa la diarrea, dopo aver preso parte a eventi di nuoto in mare.   Un’analisi dell’acqua di mare sulla spiaggia di Roker da parte dell’Agenzia per l’ambiente del Regno Unito tre giorni prima della gara ha rilevato che l’acqua aveva una concentrazione di E. coli ben 39 volte maggiore rispetto ai campioni prelevati il ​​mese precedente.   «Mi sono sentito piuttosto uno straccio dopo la gara», aveva scritto su Instagram il triatleta Jacob Birtwhistle dei risultati dell’analisi, riportato dal Guardian, «ma immagino che sia quello che succede quando nuoti nella merda». Un altro triatleta ha risposto al post: «questo ora spiega perché ho passato lunedì sera con la testa in bagno dopo aver corso domenica mattina».   Macron ha chiesto una tregua del conflitto russo per le Olimpiadi. Più che con Putin, deve forse trovare un accordo con le creature fecali monocellulari che infestano il fiume di Parigi.

Iscriviti alla Newslettera di Renovatio 21

SOSTIENI RENOVATIO 21
 
Continua a leggere

Bizzarria

Donna osserva l’eclissi e resta con una mezzaluna permanente stampata sulla retina

Pubblicato

il

Da

La prossima eclissi solare totale avrà luogo quest’anno l’8 aprile in Nord America, quando Luna bloccherà il Sole in uno straordinario spettacolo di meraviglie celesti.

 

Ma ovunque uno sia, si raccomanda di non guardare tale spettacolo senza protezione per gli occhi.

 

Una giovane donna nel 2017 ha imparato questa lezione nel modo più duro quando ha alzato lo sguardo verso l’eclissi solare totale di quell’anno il 21 agosto e ha danneggiato permanentemente la sua vista, come riporta il New York Times. Ogni volta che apriva gli occhi, vedeva nel suo campo visivo un’area nera, a forma di mezzaluna che ricordava quando la Luna stava per bloccare completamente il Sole.

 

La forma era «quasi come un marchio», ha detto al NYT l’oftalmologo Avnish Deobhakta del New York Eye and Ear Infirmary del Mount Sinai Hospital.

Sostieni Renovatio 21

La donna si è recata presso questo centro oculistico, dove Deobhakta l’ha esaminata: aveva guardato l’eclissi a occhi nudi e l’eclissi si era letteralmente bruciata nella sua retina.

 

Il suo caso fu così sorprendente che il Deobhakta, insieme a diversi medici dell’ospedale Mount Sinai, scrisse un articolo sul suo caso per la rivista medica JAMA Ophthalmology.

 

Il dottore ha detto che la cicatrice sulla retina della giovane donna «non sarebbe guarita», con un danno permanente.

 

Tenendo a mente questo singolare incidente, se uno volesse ammirare la prossima eclissi solare, la NASA ha tantissimi consigli su come procurarsi occhiali specializzati con un filtro solare per visualizzarla in sicurezza. Raccomandano inoltre di non usare i normali occhiali da sole, binocoli, telescopi o macchine fotografiche per guardare l’eclissi senza uno speciale filtro per eclissi solare.

 

Si può inoltre osservare l’eclissi tramite un metodo indiretto, come un proiettore stenopeico solare che si può realizzare rapidamente a casa.

 

Come riportato da Renovatio 21, molti americani avvertono nell’eclissi uno strano presagio per il Paese. L’ex vescovo della diocesi di Tyler, Texas, monsignor Giuseppe Strickland dirà una messa per contrastare i riti esoterici che massoni e satanisti potrebbero indire nel giorno senza luce.

 

Molti statunitensi si sono inquietati dal vedere che, a poche ore dall’eclissi, un fulmine ha colpito la Statua della Libertà ed un terremoto ha scosso Nuova York.

 

Iscriviti alla Newslettera di Renovatio 21

SOSTIENI RENOVATIO 21


 

Continua a leggere

Più popolari