Vaccino, morto in Svizzera uno dei primi a ricevere l’iniezione

 

 

 

Le autorità del cantone svizzero di Lucerna hanno dichiarato mercoledì 30 dicembre che una delle prime persone nel paese a ricevere il vaccino è morta. Lo riporta Reuters.

 

Non è stato ancora determinato, riportano sorprendentemente i giornali, se questa morte abbia qualcosa a che fare con l’inoculazione del vaccino del secolo.

 

L’autorità cantonale non ha ancora rilasciato ulteriori dettagli, per esempio l’esatto periodo di tempo trascorso tra l’inoculazione e la morte dell’uomo.

L’autorità cantonale non ha ancora rilasciato ulteriori dettagli, per esempio l’esatto periodo di tempo trascorso tra l’inoculazione e la morte dell’uomo.

 

Lucerna è stata la sede delle prime vaccinazioni in Svizzera a partire dalla scorsa settimana, con l’iniezione del vaccino Pfize-BioNTech somministrata principalmente agli anziani.

 

La Svizzera ha ricevuto finora 107.000 dosi di vaccino e prevede di riceverne 250.000 al mese a partire dal prossimo anno.

«L’autorità svizzera di regolamentazione dei farmaci ha dichiarato che «a causa della storia della malattia e del decorso della malattia [del paziente], sarebbe altamente improbabile un legame tra la morte e il vaccino COVID-19»

 

«Siamo a conoscenza del caso», ha detto un portavoce, prima di aggiungere che la morte era stata comunicata all’autorità di regolamentazione svizzera dei farmaci Swissmedic.

 

Swissmedic in giornata ha dichiarato che «a causa della storia della malattia e del decorso della malattia [del paziente], sarebbe altamente improbabile un legame tra la morte e il vaccino COVID-19». Swissmedic ha inoltre detto che le malattie precedenti sarebbero elencate nel certificato di morte, che segna come «cause naturali» le ragioni del decesso.

 

Come riportato da Renovatio 21, ieri in Israele un altro paziente è morto a due ore dalla vaccinazione.

Notiamo come il mantra «Nessuna correlazione» è  transnazionale ed immortale, spudorato e svergognato.

 

Notiamo come il mantra «Nessuna correlazione» è  transnazionale ed immortale, spudorato e svergognato.