Medico di Palermo allontanato dalla corsia: positivo dopo le due dosi del vaccino Pfizer

 

 

 

 

Una dottoressa dell’ospedale di Partinico, provincia di Palermo, operativa in un reparto COVID-19, è risultata positiva al virus dopo avere fatto le due dosi di vaccino Pfizer/BioNTech. Lo riporta Il Sicilia.

Tutti i medici vaccinati si sottopongono a continui controlli per evitare che possano essere loro stessi portatori del virus

 

Il medico è stato posto in isolamento, quindi allontanato dall’ospedale, perché risulta ancora positivo dopo tre tamponi e quindi potrebbe infettare i pazienti.

 

La dottoressa risulterebbe comunque asintomatica.

 

A Ragusa, un altro medico è risultato positivo al COVID all’ospedale Giovanni Paolo II, dopo che tutto il personale del reparto era stato sottoposto a tampone a causa di una ricoverata era stata segnalata come positiva.

 

Ecco la prova provante che i vaccini non sono affatto sinonimo di sicurezza né tantomeno di efficacia, l’obbligo di legge per i sanitari risultando quindi qualcosa di veramente assurdo oltre che incostituzionale

Questi episodi attestano che anche tutti i medici vaccinati si sottopongono a continui controlli per evitare che possano essere loro stessi portatori del virus provocando focolai interni in corsia come quello che si è verificato le scorse settimane nel reparto di ortopedia dell’ospedale di Cefalù.

 

Ecco la prova provante che i vaccini non sono affatto sinonimo di sicurezza né tantomeno di efficacia, l’obbligo di legge per i sanitari risultando quindi qualcosa di veramente assurdo oltre che incostituzionale.