La Marcia per la vita ha tolto dal suo sito un articolo su Renovatio 21 e i vaccini fatti con feti abortiti

 

 

 

Ci segnalano che il sito della Marcia per la Vita nelle ultime ore ha tolto un articolo che riguardava Renovatio 21 e più in particolare il convegno organizzato da noi nel marzo 2019 per parlare del tema delle linee cellulari provenienti da feti abortiti presenti nella filiera vaccinale.

 

L’articolo, intitolato significativamente «Vaccini da feti abortiti, contro l’etica dell’opportunità» era ripreso da un pezzo di descrizione del convegno apparso sulla Nuova Bussola Quotidiana a firma del dottor Paolo Gulisano.

 

Se infatti oggi si clicca l’indirizzo https://marciaperlavita.it/vaccini-da-feti-abortiti-contro-letica-dellopportunita/ si viene rimandati ad una pagina che dice «Oops! La pagina non è stata trovata».

 

Fino a ieri la pagina era pienamente attiva, e scambiata da varie persone su Whatsapp che si interrogavano riguardo la posizione della Marcia antiabortista sull’abominio dei vaccini fatti con pezzi di feti sacrificati.

Fino a ieri la pagina era invece pienamente attiva, e scambiata da varie persone su Whatsapp che si interrogavano riguardo la posizione della Marcia antiabortista sull’abominio dei vaccini fatti con pezzi di feti sacrificati.

 

Ora non più, la pagina è stata tolta, tuttavia rimane ancora pienamente visibile in copia cache su Google.

 

https://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:HJ5kQ0pKEMAJ:https://marciaperlavita.it/vaccini-da-feti-abortiti-contro-letica-dellopportunita/+&cd=1&hl=it&ct=clnk&gl=it

 

Essere cancellati per Renovatio 21 non è una novità: come sa chi ci segue, nelle ultime settimane Facebook ci ha censurato e «punito» varie volte. Sono spariti diversi nostri post. Ora vediamo come il fenomeno – qualcuno negli USA parla di cancel culture – si è allargato anche a realtà anche più piccole.

 

Ad ogni modo, molti lettori ci hanno altresì mandato degli screenshot della pagina che ne comprovano l’esistenza e la repentina cancellazione.

Ora non più, la pagina è stata tolta, tuttavia rimane ancora pienamente visibile in copia cache su Google

«Verrà dato risalto al tema dell’uso di aborti volontari nell’industria farmaceutica e non solo quella?» avevamo chiesto. Ora, con questa piccola storia di sparizioni, crediamo di avere avuto una risposta

Avevamo posto delle domande precise agli organizzatori della Marcia. Non abbiamo ottenuto risposta, se non quella, a titolo personale, di Alfredo De Matteo, membro del Comitato Marcia dal primo momento. De Matteo ha rilasciato una lucida, coraggiosa intervista a Renovatio 21, dove risponde alle nostre domande.

 

Tuttavia, a livello ufficiale, dal Comitato e dagli altri stakeholder dell’evento non ci è stato giunto nulla.

 

«Verrà dato risalto al tema dell’uso di aborti volontari nell’industria farmaceutica e non solo quella?» avevamo chiesto.

 

Ora, con questa piccola storia di sparizioni, crediamo di avere avuto una risposta.

 

«Esiste o no alla fine, per i sedicenti pro vita italiani, un (enorme) compromesso a cui la battaglia deve oggi piegarsi?» forse abbiamo avuto anche questa risposta.

Forse l’abbiamo avuta anche per la domanda finale che ponevamo: «esiste o no alla fine, per i sedicenti pro vita italiani, un (enorme) compromesso a cui la battaglia deve oggi piegarsi?»

 

A meno che abbiano dato una risposta, ma – a poche ore dall’evento – sia sparita misteriosamente anche quella.

 

 

 

P.S. A tutti quelli che ci scrivono, ci telefonano per farsi spiegare cosa l’aborto c’entri con i vaccini: siccome forse alla Marcia per la Vita non ve lo diranno, leggetelo qui. E fermatevi un secondo ad osservare la foto.