Vaccino, paralisi di Bell per un infermiere dell’Aquila dopo l’iniezione

 

 

 

 

 

Un infermiere dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila ha manifestato nella giornata di ieri una disfunzione del nervo che regola i muscoli facciali, conosciuta come paralisi di Bell, subito dopo aver ricevuto la vaccinazione anti-COVID. Lo riporta il Corriere Adriatico.

 

Secondo l’Azienda Sanitaria Locale, le condizioni cliniche del paziente non desterebbero preoccupazione.

Aumentano i casi di reazioni avversa segnalati nel nostro Paese. E siamo solo all’inizio, ovvero alla prima dose della prima tranche della campagna di vaccinazione

 

La paralisi di Bell è una paralisi facciale che colpisce di norma un solo lato del viso ed è causata dall’infiammazione del nervo facciale.

 

Aumentano i casi di reazioni avversa segnalati nel nostro Paese. E siamo solo all’inizio, ovvero alla prima dose della prima tranche della campagna di vaccinazione della Pfizer/BioNTech.

 

 

 

 

 

 

Immagini d’archivio