Tamponi: giocare d’azzardo con i nostri bambini

 

 

 

Renovatio 21 pubblica la traduzione di questo articolo su gentile concessione di Alliance for Natural Health International

 

 

 

La scorsa settimana abbiamo avvertito dell’irresponsabilità di esporre i bambini a tamponi nasali di routine, in particolare quelli somministrati da soli, nonché dell’imprecisione dei test a flusso laterale.

 

Il nostro team addetto ai media ha creato un fantastico video in stile anni ’50 che speriamo possa essere ampiamente diffuso sui social media, attirando maggiore attenzione sull’articolo della scorsa settimana e su questo.

 

 

Entrare nel flusso

Per sostenere presumibilmente il ritorno a scuola dei bambini britannici, finora sono stati effettuati oltre 7 milioni di test di flusso laterale, dalla scuola materna all’istruzione superiore.

 

Per sostenere presumibilmente il ritorno a scuola dei bambini britannici, finora sono stati effettuati oltre 7 milioni di test di flusso laterale, dalla scuola materna all’istruzione superiore.

Questa cifra è destinata ad aumentare drasticamente poiché agli alunni delle scuole secondarie viene offerta l’ opportunità volontaria, ma «fortemente incoraggiata», di fare test due volte alla settimana.

 

Livelli di test così elevati hanno un costo finanziario, educativo e sociale enorme, dove solo il primo di questi è stato approssimato finora.

 

Numerosi resoconti dei media abbondano di scuole che hanno riaperto poi altrettanto rapidamente chiuse insieme a segnalazioni di migliaia di bambini ancora una volta a casa che devono autoisolarsi perché un alunno ha avuto un test positivo, che può o non può essere un indicatore accurato di infezione.

 

Tutto questo quando Gavin Williamson, il segretario all’istruzione del Regno Unito, ha ammesso l’anno scorso che ci sono poche prove di una trasmissione virale significativa nelle scuole. Ci si chiede se i silos di Istruzione e Salute all’interno del governo del Regno Unito comunichino effettivamente?

 

Toccato: verificato!

La scorsa settimana abbiamo avvertito dei potenziali danni dei bambini non addestrati che si infilano i tamponi nel naso. Nonostante le affermazioni contrarie dei fact checker, questo è uno scenario molto reale e possibile, come si può vedere dalle scansioni MRI su una donna di 40 anni che ha subito un infortunio del genere.

A, Immagine tomografica computerizzata del cervello del 2017 nei piani coronale e sagittale che mostra l’encefalocele situato sopra la fovea etmoidale prima del test rinofaringeo per COVID-19. La punta della freccia mostra un difetto della base cranica. B e C, Risonanza magnetica ad alta risoluzione (sequenza T2) sul piano sagittale durante il ricovero ospedaliero nel luglio 2020 dopo lo sviluppo di una perdita di liquido cerebrospinale iatrogeno. Le punte di freccia gialle indicano l’encefalocele.
Fonte: Sullivan CB, Schwalje AT, Jensen M, et al. Perdita di liquido cerebrospinale dopo il test con tampone nasale per la malattia da coronavirus 2019. JAMA Otolaryngol Head Neck Surg . 2020; 146 (12): 1179–1181 .

Sono ora state espresse preoccupazioni sull’uso di un noto cancerogeno, l’ossido di etilene (EtO), per sterilizzare i tamponi utilizzati per i test COVID.

 

 

Cancerogeni nei tamponi nasali

Sono ora state espresse preoccupazioni sull’uso di un noto cancerogeno, l’ossido di etilene (EtO), per sterilizzare i tamponi utilizzati per i test COVID.

 

L’ossido di etilene è un agente di sterilizzazione comunemente usato nella produzione di dispositivi medici come i tamponi. L’esposizione a tamponi sterilizzati durante il processo di produzione viene attentamente monitorata a causa dei pericoli noti derivanti dall’esposizione a EtO.

 

La ricerca della US Environmental Protection Agency (EPA) nel 2016 ha rivelato che l’EtO è cancerogeno per l’uomo quando viene inalato. Mentre le persone sono raramente o solo occasionalmente esposte ai tamponi nasali, che dire del loro uso cronico (ripetuto) imprevisto nei bambini?

 

I bambini, in particolare i bambini piccoli, sono significativamente più sensibili alle esposizioni chimiche rispetto agli adulti che potenzialmente caricano la pistola per problemi di salute in età avanzata

Come con tante sostanze chimiche, è la dose e il livello di esposizione che rende il veleno. E i bambini, in particolare i bambini piccoli, sono significativamente più sensibili alle esposizioni chimiche rispetto agli adulti che potenzialmente caricano la pistola per problemi di salute in età avanzata.

 

 

Lavare via le protezioni naturali

Di tutti gli interventi non farmaceutici progettati per ridurre la trasmissione del virus SARS-CoV-2, il lavaggio delle mani è considerato uno dei più facili da attuare. Semplice e sicuro da eseguire per tutti, con pochi danni.

 

Questo fino a quando non si introducono disinfettanti chimici aggressivi progettati per uccidere tutti i germi conosciuti. Il pedaggio che può richiedere sulla pelle delicata di un bambino, specialmente quelli che soffrono di malattie della pelle come l’eczema, può essere immenso e portare a una pelle dolorosa, screpolata e sanguinante, che è estremamente angosciante.

 

Disinfettanti chimici aggressivi progettati per uccidere tutti i germi conosciuti: il pedaggio che può richiedere sulla pelle delicata di un bambino, specialmente quelli che soffrono di malattie della pelle come l’eczema, può essere immenso e portare a una pelle dolorosa, screpolata e sanguinante, che è estremamente angosciante

Alcuni genitori hanno fatto ricorso all’allontanamento dei figli dalla scuola per affrontare il problema.

 

 

Mascheratevi

La maggior parte delle scuole secondarie applica e controlla rigorosamente le raccomandazioni del governo di indossare maschere quando sono a scuola.

 

Coloro che osano rifiutare l’idea spesso sono presi in giro dai loro coetanei e sono sottoposti a un’estrema pressione dal personale scolastico per conformarsi. Stiamo ascoltando sempre più storie di giovani che lottano in classe a causa dei danni causati dall’indossare maschere per lunghi periodi.

 

Il gruppo della campagna, Us for Them, ha ricevuto molte segnalazioni di bambini con difficoltà respiratorie, mal di testa e vertigini insieme a vertigini, stanchezza ed eruzioni cutanee (abbastanza angoscianti per un adulto, ma ancora di più per un adolescente).

 

Coloro che osano rifiutare l’idea spesso sono presi in giro dai loro coetanei e sono sottoposti a un’estrema pressione dal personale scolastico per conformarsi.

Tali rapporti sono stati ripresi in Parlamento dal deputato Robert Halfon, presidente della commissione per l’istruzione.

 

Nel tentativo di quantificare i danni delle mascherine indossate dai bambini, i ricercatori in Germania hanno creato un sondaggio per raccogliere feedback da genitori, medici e insegnanti. Oltre 20.000 persone hanno risposto segnalando danni come irritabilità (60%), mal di testa (53%), difficoltà di concentrazione (50%), infelicità (49%), sonnolenza / affaticamento (37%) e difficoltà di apprendimento (38%).

 

Non sorprende che una nota editoriale sia stata aggiunta da allora allo studio pubblicato su Research Square cercando di minimizzarne la scoperta!

 

 

Danni delle mascherine: i ricercatori in Germania hanno creato un sondaggio per raccogliere feedback da genitori, medici e insegnanti. Oltre 20.000 persone hanno risposto segnalando danni come irritabilità (60%), mal di testa (53%), difficoltà di concentrazione (50%), infelicità (49%), sonnolenza / affaticamento (37%) e difficoltà di apprendimento (38%)

Epilogo

Purtroppo, tale è la miopia su COVID-19, sembra che ci sia poca preoccupazione o simpatia per la situazione dei nostri figli o per le preoccupazioni dei genitori.

 

O i danni dei diktat scientificamente non supportati che vengono spazzati via dal Regno Unito e da altri governi mentre continuano a marginalizzare la libertà, i diritti umani e il corso naturale della relazione tra esseri umani e agenti patogeni che esistono da millenni.

 

Ogni giorno che passa sembra che qualsiasi visione retrospettiva della gestione dei governi della pandemia COVID-19 nel 2020-21 mostrerà che i fini, in qualunque forma alla fine assumano, non hanno mai giustificato i mezzi e i danni associati.