La Gran Bretagna riduce le truppe umane per far posto a robot killer

 

 

Nell’ambito di un’importante revisione militare, l’esercito del Regno Unito sta per ridursi di 10.000 soldati. O almeno, questo è il numero di soldati umani.

 

Parte di questa ristrutturazione delle forze armate, riferisce la BBC , consiste nell’investire maggiormente in robot militari, droni e altri strumenti di combattimento ad alta tecnologia. Nel complesso, l’aggiornamento rappresenta un adattamento al volto mutevole della guerra, con un’enfasi maggiore sulla guerra informatica rispetto alle truppe di terra.

 

Parte di questa ristrutturazione delle forze armateì, consiste nell’investire maggiormente in robot militari, droni e altri strumenti di combattimento ad alta tecnologia

A gennaio, l’esercito del Regno Unito aveva circa 80.000 soldati, considerevolmente meno di un decennio fa. Il piano ora è di ridurre ulteriormente quel numero a circa 70.000, per lo più lasciando che i soldati vadano in pensione o se ne vadano e scegliendo di non sostituirli, secondo la BBC .

 

Nel frattempo, l’esercito sta investendo maggiormente in droni e robot da combattimento, qualcosa che, come suggerito da un generale  in precedenza, potrebbe costituire una grande porzione delle forze armate.

 

Il cambiamento significa anche mettere più risorse nella guerra cibernetica espandendo la forza cibernetica nazionale dell’esercito e stabilendo un comando spaziale che suona come funzionerà in modo simile alla US Space Force .

 

Allo stesso tempo, il Regno Unito prevede di aumentare in modo significativo il numero di testate nucleari a sua disposizione, secondo il Washington Post.

 

Il Regno Unito prevede di aumentare in modo significativo il numero di testate nucleari a sua disposizione

Questo spostamento generale dell’attenzione, secondo la BBC , ha lo scopo di rendere l’esercito più efficace e strategico, soprattutto di fronte alle nuove tecnologie emergenti e ai mutevoli paesaggi militari, piuttosto che semplicemente ingrandirlo.