Connettiti con Renovato 21

Bizzarria

Senatore USA contro gli UFO: «volano sulle basi statunitensi e nessuno sa cosa siano»

Pubblicato

il

 

 

 

I discorsi sugli UFO tra gli attuali ed ex funzionari del governo sembrano aumentare in vista del rilascio del 1 giugno di un rapporto sugli UFO da parte del Pentagono e delle agenzie di spionaggio.

 

Un giornalista della testata scandalistica americana TMZ si è imbattuto nel senatore repubblicano della Florida Marco Rubio all’aeroporto nazionale Reagan e lo ha interrogato sugli UFO.

 

«Ci sono cose che volano sopra installazioni militari, e nessuno sa cosa sia e non sono nostre»

Rubio, che è anche un membro della commissione del Senato per l’Intelligence, ha rivelato di essere preoccupato per gli UFO che svolazzano sulle basi militari statunitensi.

 

«Ci sono cose che volano sopra installazioni militari, e nessuno sa cosa sia e non sono nostre», ha detto, aggiungendo che è logico voler identificare questi oggetti volanti non identificati. «È buon senso, vero?».

 

«Penso che la preoccupazione sia che ci siano cose che volano sopra le nostre strutture, e non sappiamo cosa siano», ha detto il senatore. «Sai cosa intendo? Quindi questa è la preoccupazione. Forse è l’altra spiegazione logica».

 

«Non sappiamo cosa sia quella roba che sta volando sopra le nostre installazioni, scopriamolo. Forse è un altro Paese, e anche questa sarebbe una cattiva notizia»

Il giornalista di TMZ ha chiesto a Rubio se gli alieni di un’altra galassia o i cinesi possiedono una minaccia più significativa per le installazioni militari statunitensi. Il senatore ha risposto di non conoscere l’origine degli oggetti non identificati.

 

«Ci sono cose che volano sopra le nostre installazioni militari e non sanno chi la stia pilotando, non sanno nemmeno chi sia», ha aggiunto Rubio. «Quindi questo è un problema. Dobbiamo scoprire se possiamo».

 

«Non sappiamo cosa sia quella roba che sta volando sopra le nostre installazioni, scopriamolo» ha aggiunto. «Forse è un altro Paese, e anche questa sarebbe una cattiva notizia».

 

L’ex direttore dell’intelligence nazionale John Ratcliffe – quello che aveva pubblicamente parlato di supersoldati cinesi creati con l’ingegneria genetica CRISPR – aveva rilasciato a Fox News un’intervista su UFO e avvistamenti inspiegabili

Poco prima, l’ex direttore dell’intelligence nazionale John Ratcliffe – quello che aveva pubblicamente parlato di supersoldati cinesi creati con l’ingegneria genetica CRISPR – aveva rilasciato a Fox News un’intervista su UFO e avvistamenti inspiegabili.

 

 

La conversazione sugli UFO tra gli attuali ed ex funzionari governativi è aumentata negli ultimi mesi da quando il progetto di legge sui sussidi COVID-19 e sul finanziamento del governo dell’ex presidente Trump ha iniziato un conto alla rovescia di 180 giorni per il Pentagono e le agenzie di spionaggio per rilasciare ciò che sanno sugli UFO.

Il rapporto completo dovrebbe essere pubblicato il 1 giugno. Alcuni sostengono che si tratti di un’arma di distrazione di massa: mentre avanza la devastazione post-pandemica con le agende oscure di governi ed enti più o meno occulti

 

Il rapporto completo dovrebbe essere pubblicato il 1 giugno. Alcuni sostengono che si tratti di un’arma di distrazione di massa: mentre avanza la devastazione post-pandemica con le agende oscure di governi ed enti più o meno occulti, danno in pasto alla società un tema che gli riempia la mente, dimodoché i cittadini pensino ad altro rispetto alla loro miseria e a come l’élite li stia rovinando.

 

Lo stesso Rubio non è esente da sospetti. Candidato alle primarie contro Trump (che lo prendeva in giro perché sudava moltissimo) era nella rosa dei preferiti dall’establishment neocon. Il Venezuela lo ha accusato di essere dietro, con la CIA, ai tentavi di golpe a Caracas, dove Rubio sosteneva l’autoproclamato presidente filo-Washington Guaidò. Cubano-americano, è uno stranissimo caso di mormone latino che torna cattolico – magari passando per altre esperienze. Il Rubio fu poi invischiato, durante la candidatura 2016, in una storia torbida, quando uscì un’immagine che secondo alcuni lo ritraeva ad uno schiuma-party gay negli anni Ottanta. Molte speculazioni vennero fatte sulle sue amicizie dell’epoca.

 

Rimane il fatto che l’Air Force USA, in questi anni, ha già fatto uscire diversi documenti enigmatici, come video di piloti da caccia che inquadrano e «agganciano» oggetti volanti la cui forma e velocità sono totalmente inspiegabili.

 

 

 

 

 

 

Continua a leggere

Ambiente

Startup trasforma in vodka le emissioni di CO2

Pubblicato

il

Da

Una startup chiamata di Air Company sta producendo vodka a base di emissioni di anidride carbonica. Lo riferisce la CNBC.

 

Si tratta di una nuova frontiera dell’industria sostenibile: la giovane azienda utilizza le emissioni di CO2 delle industrie produttrici di carbonio, che trasforma in vari alcoli, tra cui vodka, profumi e disinfettanti per le mani.

 

Tale progetto alimentare è una svolta su una tendenza più ampia di catturare il carbonio e usarlo per produrre qualsiasi cosa, dal detersivo per bucato al carburante per missili, riporta Futurism.

 

Air Company utilizza prima l’elettrolisi per separare l’idrogeno e l’ossigeno dall’acqua, che viene poi trasformata in etanolo utilizzando un reattore di conversione del carbonio, che utilizza le emissioni di CO2 catturate. Quindi raffina l’etanolo in un liquore da bere.

 

Una bottiglia da 750 ml di Air Vodka costa circa $ 65, un costo ancora piuttosto proibitivo, ma avere la coscienza ambientalmente  pulita costa: non sappiamo se in un futuro superecobonus 110% includeranno anche l’ecovodka.

 

In pratica, ora sarà possibile imbriacarsi sentendosi assolti dal peccato carbonico. Il problema evidente ora è per coloro che «bevono per dimenticare» il climate changio.

 

Si apre un nuovo universo di soddisfazione, invece, per coloro che sono già ebbri del proprio virtuosismo ambientalista, tra raccolta differenziata, bicicletta e steroidi anticoncezionali: l’ebbrezza della propria superiorità eco-morale si assomma ora all’ubriachezza tout court, sempre attenti, però, a non esagerare, perché come noto da secoli, in vino veritas – si moltiplicano quindi le possibilità che al fedele ambientalista imbriaco scappi la verità intima della sua condizione:

 

«Siamo solo degli sfigati che non hanno alcuna idea di cosa stanno facendo ma credono di poter controllare il clima di un pianeta tramite la spazzatura; non avendo più religione ci siamo aggrappati a questa cosa qua; è il modo più economico per sentire che ho fatto qualcosa della mia vita, e poi di far figli ho paura, preferisco tenermi lo stipendio per me e il mio cane e i fine settimana liberi come l’aria».

 

Se capita, comunque, lo dicono solo perché confusi dai fumi dell’ecovodkazza. No?

 

Continua a leggere

Bizzarria

Papa Tequila: Bergoglio dice di voler curare il ginocchio con i superalcolici

Pubblicato

il

Da

È divenuta virale la clip di Papa Francesco che afferma di voler curare il dolore al ginocchio con la Tequila, un potente superalcolico messicano.

 

Il video, che originariamente sembra essere stato postato sul social cinese TikTok, mostra Bergoglio in Piazza San Pietro intento a parlare dalla papamobile con un gruppo di seminaristi della Legione di Cristo, movimento fondato dal molto controverso sacerdote messicano Maciel Degollado.

 

Usando la lingua spagnuola,  il Bergolio ha detto ai praticanti messicani che, sebbene possa essere un «capriccio», ciò che realmente sarebbe necessario per lenire il suo dolore articolare sarebbe «un po’ di tequila».

 

 

 

Sarebbe comodo dire che tutti gli orrori visti nel mondo cattolico questi anni, quindi, potrebbero essere dettati da uno stato di ebbrezza. Non ci risulta che nessun papa, neanche per ischerzo, abbia mai parlato di superalcolici.

 

Purtroppo, non è così: non è l’ubriachezza, che ha distrutto la chiesa, ma il modernismo, ossia la trasformazione del Vaticano in un ente in via di programmatica autodemolizione.

 

Mentre Bergoglio ride, e parla di Tequila, il cardinale Zen, novantenne, sta affrontando la Cina comunista, che pochi giorni fa lo ha arrestato.

 

Mentre Bergoglio ride, sacerdoti vengono torturati all’ombra del suo accordo sino-vaticano.

 

Mentre Bergoglio scherza, la fede viene erosa e distrutta – in ogni angolo della terra. Chi si può ancora fidare di una chiesa di fatto atea, anzi, guardando a Pachamama et similia, completamente paganizzata, satanizzata?

 

Bergoglio può tentare di essere simpatico (non lo è, non lo era prima, non lo sarà mai) parlandoci di Tequila come farmaco. La realtà è che egli ha imposto a tutto il suo Paese, e a miliardi di cattolici, un farmaco genetico sperimentale mRNA.

 

Renovatio 21 è stata tra i primi a parlare dell’effetto dell’obbligo vaccinale in Vaticano, intervistando una guardia svizzera che per non sottomettersi al siero genico si è, con grande dolore, allontanato da Roma.

 

Il tutto mentre Bergoglio incontra segretamente il CEO di Pfizer.

 

Ecco, la voglia di ridere ci è passata completamente.

 

Ricordiamo che il primo volo interamente vaccinato – cioè, sierizzato mRNA – della storia umana lo inventò il Bergoglio per la sua visita in Iraq: i giornalisti potevano essere ammessi in aereo solo se vaccinati.

 

Chissà se in volo la tequila la servivano.

 

 

Continua a leggere

Arte

Chicken Attack! La bellezza dello jodel ninja avicolo

Pubblicato

il

Da

Ogni tanto bisogna regalarsi un po’ di buonumore e finanche qualche risata.

 

Una combo di questi due ingredienti fondamentali dell’esistenza umana ci è stato fornito da questo video di oramai un lustro fa.

 

Dovete vederlo per capire di cosa si stratta.

 

Il protagonista, Takeo Ischi, è il più grande cantante di jodel che ha il Giappone, e probabilmente e l’unico.

 

Ischi si chiama in realtà Ishii ma ha voluto germanizzare il suo nome in onore alle terre di Heidi dove egli si è realizzato come rarissima ugola nipponica dei canti delle Alpi.

 

Si tratta di un artista molto prolifico, in tutti i sensi: tanti dischi e tanti figli.

 

Con Chicken Attack, prodotto assieme a dei famosi YouTube americani, egli ha esplorato frontiere dell’arte mai toccate prima: lo jodel giapponese cantato in inglese che descrivere i poteri metamorfici di polli utilizzati dall’anziano cantante come armi devote alla giustizia.

 

Come potete vedere, il male è qui rappresentato da violenti ninja con la mascherina, una chiara prefigurazione del disastro pandemico capitatoci.

 

Notevole come alla fine il pollo metamorfico sia offerto con generosità agli acerbi, inferiori avversari.

 

Per noi si tratta di un capolavoro.

 

Abbiamo bisogno di cose così per andare avanti in questo mondo tremendo. Abbiamo bisogno di eroi del genere per salvare le nostre Nazioni.

 

Bertold Brecht non aveva capito un tubo: beate i Paesi che hanno i loro eroi, che sono necessari più che mai.

 

Beati i Paesi che hanno Takeo Ischii.

 

 

Il testo:

 

Dovresti sapere che un uomo con il potere della natura può portarti alla fine della tua fortuna

E dovresti sapere dal mio passo e dal mio sguardo che stai per essere massiciamente forzato alla resa!

Attacco del pollo!

Attacco del pollo!

Guardati alle spalle, prema che sfumino a nero

Vai pollo vai!

Vai pollo vai!

Ora vai, vola, tu domini il cielo

Con il potere della natura, non sei mai solo, e non puoi lasciare libero il Male

Ogni bestia, ogni albero mi segue sino alla fine

E tu stai per essere massivamente fottuto

Attacco del pollo!

Attacco del pollo!

Guardati alle spalle, prema che sfumino a nero

Possono sembrare innocue, ma possono prendere a calci il tuo culo non-gallinaceo

Vai pollo vai

Ora vai, ora vola, tu domini il cielo

Sei giovane e sei affamato, forse a corto di denaro

Oggi ti do questo pollo

Sono uova per la tua cena, le cosce per il prossimo inverno

Così non dovrai più rubare…

 

 

Nelle prossime puntate, se i lettori lo richiederanno per iscritto, Renovatio 21 racconterà del caso non esattamente analogo ma comunque altamente pregnante di Ichiro Mizuki, che è probabilmente già parte della vostra vita senza che voi lo sappiate.

 

 

 

Immagine screenshot da YouTube

 

Continua a leggere

Più popolari