Senatore USA contro gli UFO: «volano sulle basi statunitensi e nessuno sa cosa siano»

 

 

 

I discorsi sugli UFO tra gli attuali ed ex funzionari del governo sembrano aumentare in vista del rilascio del 1 giugno di un rapporto sugli UFO da parte del Pentagono e delle agenzie di spionaggio.

 

Un giornalista della testata scandalistica americana TMZ si è imbattuto nel senatore repubblicano della Florida Marco Rubio all’aeroporto nazionale Reagan e lo ha interrogato sugli UFO.

 

«Ci sono cose che volano sopra installazioni militari, e nessuno sa cosa sia e non sono nostre»

Rubio, che è anche un membro della commissione del Senato per l’Intelligence, ha rivelato di essere preoccupato per gli UFO che svolazzano sulle basi militari statunitensi.

 

«Ci sono cose che volano sopra installazioni militari, e nessuno sa cosa sia e non sono nostre», ha detto, aggiungendo che è logico voler identificare questi oggetti volanti non identificati. «È buon senso, vero?».

 

«Penso che la preoccupazione sia che ci siano cose che volano sopra le nostre strutture, e non sappiamo cosa siano», ha detto il senatore. «Sai cosa intendo? Quindi questa è la preoccupazione. Forse è l’altra spiegazione logica».

 

«Non sappiamo cosa sia quella roba che sta volando sopra le nostre installazioni, scopriamolo. Forse è un altro Paese, e anche questa sarebbe una cattiva notizia»

Il giornalista di TMZ ha chiesto a Rubio se gli alieni di un’altra galassia o i cinesi possiedono una minaccia più significativa per le installazioni militari statunitensi. Il senatore ha risposto di non conoscere l’origine degli oggetti non identificati.

 

«Ci sono cose che volano sopra le nostre installazioni militari e non sanno chi la stia pilotando, non sanno nemmeno chi sia», ha aggiunto Rubio. «Quindi questo è un problema. Dobbiamo scoprire se possiamo».

 

«Non sappiamo cosa sia quella roba che sta volando sopra le nostre installazioni, scopriamolo» ha aggiunto. «Forse è un altro Paese, e anche questa sarebbe una cattiva notizia».

 

L’ex direttore dell’intelligence nazionale John Ratcliffe – quello che aveva pubblicamente parlato di supersoldati cinesi creati con l’ingegneria genetica CRISPR – aveva rilasciato a Fox News un’intervista su UFO e avvistamenti inspiegabili

Poco prima, l’ex direttore dell’intelligence nazionale John Ratcliffe – quello che aveva pubblicamente parlato di supersoldati cinesi creati con l’ingegneria genetica CRISPR – aveva rilasciato a Fox News un’intervista su UFO e avvistamenti inspiegabili.

 

 

La conversazione sugli UFO tra gli attuali ed ex funzionari governativi è aumentata negli ultimi mesi da quando il progetto di legge sui sussidi COVID-19 e sul finanziamento del governo dell’ex presidente Trump ha iniziato un conto alla rovescia di 180 giorni per il Pentagono e le agenzie di spionaggio per rilasciare ciò che sanno sugli UFO.

Il rapporto completo dovrebbe essere pubblicato il 1 giugno. Alcuni sostengono che si tratti di un’arma di distrazione di massa: mentre avanza la devastazione post-pandemica con le agende oscure di governi ed enti più o meno occulti

 

Il rapporto completo dovrebbe essere pubblicato il 1 giugno. Alcuni sostengono che si tratti di un’arma di distrazione di massa: mentre avanza la devastazione post-pandemica con le agende oscure di governi ed enti più o meno occulti, danno in pasto alla società un tema che gli riempia la mente, dimodoché i cittadini pensino ad altro rispetto alla loro miseria e a come l’élite li stia rovinando.

 

Lo stesso Rubio non è esente da sospetti. Candidato alle primarie contro Trump (che lo prendeva in giro perché sudava moltissimo) era nella rosa dei preferiti dall’establishment neocon. Il Venezuela lo ha accusato di essere dietro, con la CIA, ai tentavi di golpe a Caracas, dove Rubio sosteneva l’autoproclamato presidente filo-Washington Guaidò. Cubano-americano, è uno stranissimo caso di mormone latino che torna cattolico – magari passando per altre esperienze. Il Rubio fu poi invischiato, durante la candidatura 2016, in una storia torbida, quando uscì un’immagine che secondo alcuni lo ritraeva ad uno schiuma-party gay negli anni Ottanta. Molte speculazioni vennero fatte sulle sue amicizie dell’epoca.

 

Rimane il fatto che l’Air Force USA, in questi anni, ha già fatto uscire diversi documenti enigmatici, come video di piloti da caccia che inquadrano e «agganciano» oggetti volanti la cui forma e velocità sono totalmente inspiegabili.