Visori notturni di ultima generazione in forza all’esercito americano.

 

 

 

L’esercito degli Stati Uniti continua a modernizzare le sue truppe mentre infuria una grande competizione di potere con la Cina.

 

L’ultimo ritrovato tecnologico militare per migliorare la visibilità di notte sui futuri campi di battaglia sono gli occhiali per la visione notturna di nuova generazione. Tali visori assomigliano notevolmente a quanto già visto nel videogioco ispirato alle storie di Tom Clancy Ghost Recon

 

L’ultimo ritrovato tecnologico militare per migliorare la visibilità di notte sui futuri campi di battaglia sono gli occhiali per la visione notturna di nuova generazione

Il video è stato pubblicato lunedì sulla pagina Facebook del 2° battaglione, 17° artiglieria da campo. Il battaglione è assegnato alla 2nd Stryker Brigade Combat Team, 7th Infantry Division. I militari hanno recentemente sparato pezzi di artiglieria da 155 mm con un obice M777 col favore dell’oscurità allo Yakima Training Center, nello stato di Washington.

 

Le scene dell’esercitazione a fuoco sono state filmate con i nuovi visori notturni avanzati dell’esercito – i binocoli (ENVG-B).

 

Gli ENVG-B permettono di vedere immagini con dei contorni più chiari e nitidi rispetto ai tradizionali occhiali per la visione notturna che illuminano l’oscurità con uno sfondo notoriamente verde. I soldati nel video sembrano avere un contorno simile al film Tron

 

La finalità è quella di consentire ai soldati una migliore percezione della distanza e della profondità di notte per essere un passo avanti rispetto al nemico. 

 

Altri video mostrano soldati che usano gli ENVG-B durante un’esercitazione di addestramento a fuoco presso la Joint Base Lewis-McChord a Washington.

 

 

I visori sono anche in grado di essere integrati in modalità wireless nei mirini delle armi dei soldati.  

 

L’esercito ha iniziato a schierare ENVG-B alla fine del 2020 a Fort Riley in Kansas per sostituire i vecchi dispositivi di visione notturna.

 

 

 

 

Immagine screenshot da Facebook