Tracciamento COVID-19, Singapore introduce etichette elettroniche per controllare la quarantena

 

 

La città-stato di Singapore richiederà ad alcuni viaggiatori in arrivo di indossare dispositivi elettronici di monitoraggio per assicurarsi che aderiscano alle quarantene di coronavirus.
La città-stato di Singapore richiederà ad alcuni viaggiatori in arrivo di indossare dispositivi elettronici di monitoraggio per assicurarsi che aderiscano alle quarantene di coronavirus

Da marzo, Singapore ha richiesto a tutti i viaggiatori in arrivo, compresi i cittadini di Singapore e i residenti permanenti, di servire una quarantena di 14 giorni chiamata  «Stay-Home-Notice»(SHN).

 

A seconda di dove è stato il viaggiatore negli ultimi 14 giorni, questi periodi di quarantena vengono serviti in una struttura SHN governativa dedicata o nel luogo di residenza normale della persona.

 

Secondo un rapporto della Reuters, la città-stato emette «severe punizioni per la violazione delle sue regole di quarantena e di distanziamento sociale con multe fino a 10.000 dollari singaporegni (6.131 euro) o la reclusione fino a sei mesi, o entrambi».

La città-stato emette «severe punizioni per la violazione delle sue regole di quarantena  con multe fino a 6.131 euro o la reclusione fino a sei mesi, o entrambi»

 

Secondo quanto riferito, il governo ha anche cancellato i lasciapassare lavorativi degli stranieri che infrangono le regole del coronavirus.

 

Il reportage di Reuters afferma che i dispositivi utilizzeranno segnali GPS e Bluetooth e che quando coloro che indossano i dispositivi raggiungono la loro casa riceveranno notifiche sul dispositivo che devono riconoscere.

 

«Qualsiasi tentativo di uscire di casa o manomettere il dispositivo attiverà un avviso alle autorità»

«Qualsiasi tentativo di uscire di casa o manomettere il dispositivo attiverà un avviso alle autorità», scrive l’articolo.

 

Renovatio 21 aveva riportato, qualche settimana fa, dell’inquietante uso da parte delle forze di sicurezza singaporegne di robot per il controllo sociale pandemico.

 

Singapore, la terza area più densamente popolata del pianeta,  ha riportato solo 27 decessi per coronavirus

Singapore, la terza area più densamente popolata del pianeta,  ha riportato solo 27 decessi per coronavirus, con poco più di 53.000 casi segnalati e oltre 47.000 di questi risolti in guarigione.