L’epidemiologo Harvey Risch: «la maggioranza dei contagiati lo divengono dopo essere stati vaccinati»

 

 

 

Il dottor Harvey Risch, professore di epidemiologia presso l’Università di Yale, ospite della trasmissione di Steve Bannon War Room ha dichiarato che la maggior parte delle persone oggi affette da COVID-19 sono state vaccinate contro il coronavirus.

 

Risch consiglia di esaminare i dati dei luoghi con i più alti tassi di vaccinazione. «Per questo, il posto migliore finora è Israele, dove il vaccino Pfizer è stato somministrato a più della metà della popolazione ora», ha detto l’epidemiologo.

 

Tuttavia, in Israele, «più del 60% dei nuovi casi trattati – i casi di COVID – erano persone vaccinate», ha sottolineato il dottor Risch.

«Quello che i dottori mi dicono è che più della metà dei nuovi casi di COVID che stanno trattando sono di persone che sono state già vaccinate – ha detto il dottor Risch – Hanno stimato che il 60% dei nuovi pazienti che hanno trattato sono persone che sono state vaccinate»

 

«Quello che i dottori mi dicono è che più della metà dei nuovi casi di COVID che stanno trattando sono di persone che sono state già vaccinate – ha detto il dottor Risch – Hanno stimato che il 60% dei nuovi pazienti che hanno trattato sono persone che sono state vaccinate».

 


Il dottor Risch ha detto che l’establishment medico non è onesto sull’efficacia del vaccino perché sta spingendo tutti nella direzione del vaccino.

 

La scorsa estate, il dottor Risch ha sostenuto l’ uso dell’idrossiclorochina come trattamento per il coronavirus. Ad agosto, aveva dichiarato a Fox News che le prove erano «schiaccianti» sul fatto che l’idrossiclorochina riduce il rischio di ospedalizzazione o morte per COVID-19.

 

Sarebbe da chiedere al professore di Yale di cosa pensa della politica sanitaria italiana appena fortificata dalla sentenza del giudice: contro il COVID, tachipirina e vigile attesa. Noi, al momento, rifiutiamo di pensarci.