Bill Gates nega nuovamente che i vaccini servano ad un programma globale di microchip

 

 

 

Mentre milioni di persone in tutto il mondo che condividono informazioni e video che affermano che l’ossessione di Bill Gates per le vaccinazioni è una copertura per un programma di microchip globale, il miliardario fondatore di Microsoft ha sentito di nuovo la necessità di negare le accuse, spingendo per una maggiore censura sui post dei social media.

 

Al Bill, con evidenza, manca qualche consulente che gli ricordi uno dei dogmi fondamentali delle PR: una smentita è una notizia fatta due volte.

Al Bill, con evidenza, manca qualche consulente che gli ricordi uno dei dogmi fondamentali delle PR: una smentita è una notizia fatta due volte.

 

In uno scambio tra Gates e CNBC lo scorso martedì, la vexata quaestio è stata sollevata dall’intervistatore, il celebre giornalista economico Andrew Ross Sorkin.

 

Per risposta, Gates ha negato che i vaccini contro il coronavirus verranno utilizzati per impiantare dispositivi di localizzazione nell’uomo.

 

Gates ha quindi tentato di dare la colpa ai social media: «cose molto sbagliate che sono molto stimolanti possono diffondersi molto più velocemente della verità sui social media, e abbiamo sempre visto che con i vaccini».

 

Gates ha negato che i vaccini contro il coronavirus verranno utilizzati per impiantare dispositivi di localizzazione nell’uomo

 

Il miliardario ha poi messo sotto accusa il sistema di criptaggio delle chat di Whatsapp, che permette, a suo dire, la diffusione di pedopornografia e antivaccinismo, due cose che il Gates mette in pratica sullo stesso piano.

 

I commenti di Gates sono sono usciti proprio mentre la BBC News afferma che i «passaporti dei vaccini» attraverso i tatuaggi digitali finanziati da Gates potevano diventare una parte necessaria del viaggio nel mondo post-COVID.

Il miliardario ha poi messo sotto accusa il sistema di criptaggio delle chat di Whatsapp, che permette, a suo dire, la diffusione di pedopornografia e antivaccinismo, due cose che il Gates mette in pratica sullo stesso piano.

Il servizio della BBC affermava che «questa tecnologia esiste già ed è stata provata su animali vivi e pelle di cadavere umani», ha affermato la ricercatrice Ana Jaklenec del Massachusetts Institute of Technology (MIT), il prestigiosissimo politecnico di Boston.

 

Il loro metodo utilizza cerotti con micro-ago in grado di rilasciare sia il vaccino sia uno spruzzo di un inchiostro invisibile sotto la pelle della persona, conservando il registro delle vaccinazioni.

 

Le notizie sui  tatuaggi sostenuti da Gates sono in circolo da marzo, essendo state  minimizzate o mentite apertamente , ricorda Summit News.

 

Il lettore può capire che il tatuaggio equivale in tutto e per tutto al microchip.

Il metodo utilizza cerotti con micro-ago in grado di rilasciare sia il vaccino sia uno spruzzo di un inchiostro invisibile sotto la pelle della persona, conservando il registro delle vaccinazioni

 

E non si pensi che serviranno forze della polizia con lo scanner per il tracciamento. Come riportato da Renovatio 21, è ora operativo dall’ISS – la Stazione Spaziale Internazionale – il sistema ICARUS, un sistema in grado di localizzare esseri viventi chippati anche quando essi migrano da un continente ad un altro.

 

Altro che 5G: un satellite, a differenza di un’antenna 5G, non può essere bloccato da proteste. L’uso di satellite per spiare la vita biologica de-sovranizza la natura umana; la sovranità tecnologica perduta si somma a quella biologica. Vaccini e chip, Vaccini e satelliti.

 

Il grande gioco per la difesa della vita biologica è appena iniziato ma già sembra pura fantascienza

Il grande gioco per la difesa della vita biologica è appena iniziato ma già sembra pura fantascienza.

 

 

 

 

Immagine di Greg Rubenstein via Flickr pubblicata su licenza Creative Commons Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)