Studio mette in discussione l’idea convenzionale del processo di morte

 

 

 

Renovatio 21 traduce questo articolo di Bioedge

 

 

Un nuovo studio internazionale nel New England Journal of Medicine , documenta la fisiologia del processo di morte. A più di 600 famiglie è stato chiesto di consentire ai propri cari in terapia intensiva di monitorare i segni vitali durante il processo di morte.

I ricercatori hanno scoperto che la classica «linea piatta» della morte non è così lineare

 

I ricercatori hanno scoperto che la classica «linea piatta» della morte non è così lineare. Lo studio ha dimostrato che l’attività cardiaca spesso si interrompe e riprende più volte durante il processo di morte prima che si interrompa definitivamente, sebbene nessuno nello studio abbia ripreso la circolazione o la coscienza.

 

Tra 480 pazienti, 67 (14%) di loro hanno ripreso l’attività cardiaca dopo un periodo di assenza di polso. La durata più lunga dopo la mancanza di polso prima della ripresa dell’attività cardiaca è stata di 4 minuti e 20 secondi.

 

Lo studio fornisce prove a sostegno dell’attuale standard di attendere 5 minuti dopo che il cuore si ferma prima di determinare la morte e procedere alla donazione di organi.

Affinché le famiglie scelgano la donazione di organi quando una persona cara è morta, devono poter credere che la morte è realmente avvenuta e che è irreversibile

 

(…) Affinché le famiglie scelgano la donazione di organi quando una persona cara è morta, devono poter credere che la morte è realmente avvenuta e che è irreversibile. (…)

 

Affinché la donazione dopo la morte determinata dalla circolazione sia possibile dal punto di vista medico, la morte deve essere dichiarata entro una finestra di tempo dopo che le misure di sostegno vitale sono state ritirate. Eppure persistono storie di persone che «tornano in vita» dopo una dichiarazione di morte, e fino ad ora ci sono state poche prove per informare la comprensione medica della morte.

 

(…)

Persistono storie di persone che «tornano in vita» dopo una dichiarazione di morte, e fino ad ora ci sono state poche prove per informare la comprensione medica della morte

 

 

Michael Cook

Direttore di Bioedge

 

 

 

 

 

Renovatio 21 offre questa traduzione per dare una informazione a 360º. Ricordiamo che non tutto ciò che viene pubblicato sul sito di Renovatio 21 corrisponde alle nostre posizioni.