Bill Gates vuole che mangiamo carne sintetica

 

 

 

 

In una  intervista con MIT Technology Review, rivista house organ dell’importante politecnico bostoniano, Bill Gates ha annunciato di essere fortemente schierato a favore delle carni sintetiche.

 

Il miliardario arriva a raccomandare che ogni singolo «Paese ricco» sulla Terra si allontani dalla carne di manzo al più presto possibile.

 

Il miliardario arriva a raccomandare che ogni singolo «Paese ricco» sulla Terra si allontani dalla carne di manzo al più presto possibile

Il Gates ha affermato che quelli che definisce gli «80 paesi più Poveri» continueranno a mangiare vera carne bovina ancora per un po’, purtroppo. Ma è ottimista sul percorso del mondo sviluppato verso la fake meat, la carne finta.

 

«Penso che tutti i Paesi ricchi dovrebbero passare al manzo sintetico al 100%», ha detto l’oligarca alla rivista del l’Istituto di tecnologia del Massachusetts. «Puoi abituarti alla differenza di gusto e si può affermare che lo faranno diventare sempre migliore nel tempo».

 

Gates ha detto di essere ottimista sul fatto che i sostituti della carne di manzo a base vegetale possano sostituire la carne di bovini reali senza che la carne coltivata in laboratorio – l’altra via tecnologica per ottenere la bistecca senza mucca – conquisti il ​​mercato.

 

«Penso che tutti i Paesi ricchi dovrebbero passare al manzo sintetico al 100%»

Per sottolineare il punto, ha criticato Memphis Meats, un’azienda di carne da laboratorio in cui ha investito lui stesso, elogiando un paio di concorrenti di «carne» a base vegetale con cui ha pure – ovviamente – avuto rapporti finanziari.

 

«Ora, quelli di Memphis Meats lo fanno a livello cellulare… non so se sarà mai economico», ha detto nell’intervista alla rivista del Massachusetts Institute of Technology. «Ma Impossible Meats e Beyond Meat hanno una road map, una road map di qualità e una road map dei costi, che li rende totalmente competitivi».

 

Un hamburger a base di soia s contiene 18 milioni di volte più estrogeni rispetto ad un normale hamburger di carne bovina, e calcoliamo che «solo sei bicchieri di latte di soia al giorno hanno abbastanza estrogeni per far crescere le tette su un maschio»

Come già riportato da Renovatio 21, la cosiddetta «carne vegetale» può produrre problemi non di poco conto.

 

Un hamburger a base di soia s contiene 18 milioni di volte più estrogeni rispetto ad un normale hamburger di carne bovina, e calcoliamo che «solo sei bicchieri di latte di soia al giorno hanno abbastanza estrogeni per far crescere le tette su un maschio», ha scritto il professor James Stangle, un medico di medicina veterinaria del Sud Dakota.

 

Che Bill Gates abbia pronto un vaccino anche per la ginecomastia?

 

Si tratta, ovviamente, di OGM: ed è curioso il cortocircuito per cui si vuole vendere a vegetariani un prodotto geneticamente modificato.

 

Un altro studio del 2008 ha scoperto che gli uomini che hanno mangiato più soia avevano una minore concentrazione di spermatozoi. Meno spermatozoi, meno fertilità, meno riproduzione. La sovrappopolazione, se non lo sapete, è da sempre un pallino di Bill Gates e amici

Un altro studio del 2008 ha scoperto che gli uomini che hanno mangiato più soia avevano una minore concentrazione di spermatozoi.

 

È qui che Bill Gates può fare Bingo: meno spermatozoi, meno fertilità, meno riproduzione. La sovrappopolazione, se non lo sapete, è da sempre un pallino di Bill Gates e amici.

 

L’assalto all’alimentazione mondiale, che passa attraverso l’acquisto di terre coltivabili (Bill Gates è diventato da poco il più grande proprietario terriero degli USA), è un’agenda parallela a quella sanitario-vaccinale gatesiana, come è esposto con chairezza nell’illuminante recente articolo di Robert Kennedy pubblicato da Renovatio 21.