La Germania vieta ai conducenti di indossare mascherine, occhiali da sole e cappelli allo stesso tempo

 

 

 

L’orrore della psico-pandemia si scontra con l’orrore della società del controllo totalitario e la face-recognition.

 

Il quotidiano tedesco Bild riferisce che la Sassonia, una regione della Germania orientale, è diventata la prima regione del paese a vietare ai conducenti di indossare cappelli e occhiali da sole pur essendo mascherati.

 

L’orrore della psico-pandemia si scontra con l’orrore della società del controllo totalitario e la face-recognition.

Secondo la richiesta dello Stato, chiunque guidi in macchina deve essere identificabile dalle telecamere del traffico. Indossare tutti e tre allo stesso tempo può oscurare notevolmente l’aspetto di un individuo, al punto da essere non identificabile.

 

Tutto ciò è importante poiché, a partire da lunedì, le persone dovranno indossare mascherine in tutte le macchine in Sassonia se i membri di più di due famiglie viaggiano insieme.

 

«Indossare un cappello e occhiali da sole oltre a una maschera che copre il viso e la bocca rende [l’autista] irriconoscibile. Quindi non è permesso», ha detto il ministro dell’Interno della Sassonia Roland Woller.

Le «caratteristiche facciali generali» del conducente devono essere ancora visibili alle telecamere di sicurezza stradale

 

Le «caratteristiche facciali generali» del conducente devono essere ancora visibili alle telecamere di sicurezza stradale, ha aggiunto Woller, sostenendo che ai funzionari responsabili dell’erogazione delle multe è stato consigliato di gestire la nuova regola caso per caso.

 

Nel frattempo, il mese scorso i tedeschi hanno ricevuto l’obbligo di indossare maschere di tipo medico con respiratore sui trasporti pubblici e quando si recano nei supermercati. In tali circostanze non sono ammessi nemmeno vestiti semplici e/o maschere fatte in casa.

 

Il mese scorso i tedeschi hanno ricevuto l’obbligo di indossare maschere di tipo medico con respiratore sui trasporti pubblici e quando si recano nei supermercati

La Germania è stata tra i governi più aggressivi del continente europeo quando si tratta di imporre misure restrittive per combattere i casi COVID