Connettiti con Renovato 21

Bizzarria

Il robot delle facce è tornato ancora una volta. Più inquietante che mai

Pubblicato

il

L’umanoide Ameca è tornato.

 

Renovatio 21 ve ne aveva parlato, mostrandovi più volte le sue espressione impressionanti.

 

In un nuovo video, l’umanoide Ameca mostra tutta la potenza dei suoi 12 nuovi attuatori  mentre si fissa allo specchio, contorcendo la sua faccia in espressioni di incredulità, disgusto, dolore e persino in qualcosa che possiamo descrivere come amarezza.

 

La società produttrice dell’androide emotivo, Engineered Arts, sostiene che Ameca sia il «robot a forma umana più avanzato del mondo». Esso rappresenterebbe «l’avanguardia della tecnologia umano-robotica»

 

Lo scopo dichiarato sarebbe quello di consentire ai ricercatori di studiare l’interazione tra umani e robot.

 

Il robot ha già fatto una vasta gamma di apparizioni in occasione di eventi. A gennaio, Engineered Arts aveva mostrato mostrato la macchina umanoide al CES di Las Vegas.

Siamo sempre più vicini alla cosiddetta Uncanny Valley, la «zona del perturbante» di cui ha trattato professore di robotica Masahiro Mori.

 

Il Mori ipotizzò, già nel 1970, che gli oggetti umanoidi che assomigliano imperfettamente a veri esseri umani provocano sentimenti inquietanti e/o repulsivi negli osservatori umani.

 

L’ipotesi della Uncanny Valley prevede che un oggetto che appare quasi umano rischierà di suscitare sentimenti freddi e inquietanti negli spettatori.

 

Come riportato dalla scrittrice Anne Jacobsen nel libro The Pentagon Brain, la DARPA (cioè il ramo ricerca e sviluppo della Difesa USA) starebbe pensando, dentro a programmi chiamati per qualche motivo Narrative,  alla somministrazione di ossitocina e altre sostanze per abituare emotivamente i soldati a superare l’inquietudine di avere un robot che combattono con loro sul campo.

 

Volenti o nolenti, sobri o drogati di ormoni affettivi, ci faranno superare l’Uncanny Valley.

 

Garantito al limone.

 

 

Immagine screenshot da YouTube

 

 

 

Continua a leggere

Bizzarria

Esoscheletro robotico fai-da-te per frollare la carne bovina e massaggiare gli esseri umani

Pubblicato

il

Da

 

Handy Geng, artigiano YouTube di Hong Kong, si è autoprodotto un esoscheletro robotico per frollare la carne.

 

Si tratta di un sistema chiamato «Handmade Powered Exoskeleton For Cooking & Massage».

 

L’appassionato di Bricolage ha creato un sistema fatto di braccia robotiche, pompe idrauliche e manganelli di metallo con cui picchiare le bistecche senza alcuna pietà.

 

Il lettori noti come, arrivati al momento della performanza del macchinario transumanista sul taglio bovino, il nostro assuma un’espressione di soddisfazione significativa, con un ghigno implacabile per qualche motivo ci ricorda il Bob di Twin Peaks, ma non sappiamo bene perché.

 

Incredibilmente, la tecnologia, vera dual use, viene utilizzata anche per «massaggiare» esseri umani, che dal video paiono pure viventi.

 

Siamo invidiosi? Sì, un po’.

 

Tuttavia preghiamo che la polizia di Hong Kong, visti gli ultimi episodi, non prenda nota.

 

 

 

 

Immagine screenshot da YouTube

 

 

 

Continua a leggere

Bizzarria

Schettinare sotto le automobili

Pubblicato

il

Da

Una bambina indiana di 7 anni, Deshna Aditya Nahar, ha acquisito l’incredibile capacità di pattinare sotto le automobili.

 

La bimba è infatti piccola e flessibile abbastanza per schettinare sotto non una, ma una serie di macchine.

 

Ecco quindi che lo scorso mese la piccola indiana ha stabilito il nuovo Guiness per il tempo più veloce nel pattinare nel limbo sotto venti auto, eseguendo l’impresa in soli 13,74 secondi, il tutto senza sfiorare la parte inferiore di un singolo veicolo.

 

Non provatelo a casa.

 

Soprattutto non fatelo provare ai vostri figli.

 

Continua a leggere

Bizzarria

Babbo Natale muore di colpo in Uruguay

Pubblicato

il

Da

Babbo Natale è morto per un malore. Il barbuto vecchio sarebbe spirato in pubblico in un centro commerciale uruguagio. Ne dà notizia il sito Montevideo Portal.

 

Babbo Natale stava incontrando i bambini in un centro commerciale a Itu, San Paolo. Poco prima dell’inizio della presentazione, si è accasciato al suolo.

 

Secondo il notiziario G1, l’anziano biancorosso sarebbe stato portato in ospedale dove sarebbe morto.

 

«L’attore C. F., che ha interpretato il nostro Babbo Natale durante l’evento di questo sabato, non si è sentito bene, è stato curato immediatamente e trasferito all’UPA locale, ma è morto in ospedale nel tardo pomeriggio», ha scritto il centro commerciale in una nota, rivelando l’identità del Babbo Natale. «Il Plaza Shopping Itu sta dando il suo pieno sostegno alla famiglia e si rammarica di questa perdita», aggiunge la dichiarazione.

 

In molti si dicono sconvolti per la perdita del 75enne Babbo Natale, che si era presentato al medesimo centro commerciale anche l’anno scorso.

 

«La causa della morte non è stata resa nota» scrive Montevideo Portal.

 

Non sappiamo se sia lecito ipotizzare che si tratti di un episodio di questa epidemia malori che dopo calciatori, ciclisti e corridori, sembra accanirsi contro attori, cantanti e ballerini, e a quanto sembra, a questo punto, anche Babbi Natali.

 

Requiescat.

 

 

 

Continua a leggere

Più popolari