Svizzera non autorizza vaccino Astrazeneca: dati insufficienti

 

 

 

 

 

 

 

La Svizzera non ha autorizzato il vaccino Astrazeneca anti-COVID. Il motivo, secondo un comunicato di Swissmedic, sarebbe il fatto che «i dati finora disponibili e analizzati non sono ancora sufficienti per procedere con un’omologazione. Occorrono ulteriori dati di nuovi studi per ottenere informazioni sulla sicurezza, sull’efficacia e sulla qualità». Lo riferisce l’agenzia Adkronos.

 

«I dati attualmente disponibili non consentono ancora di prendere una decisione positiva sul rapporto rischi/benefici»

«Sulla base dei dati finora analizzati – scrive il comunicato – il comitato di esperti esterni HMEC(Human Medicines Expert Committee) che collabora con Swissmedic ha appoggiato la valutazione intermedia di Swissmedic sul vaccino contro il coronavirus di AstraZeneca nella riunione straordinaria del 2 febbraio 2021. I dati attualmente disponibili non consentono ancora di prendere una decisione positiva sul rapporto rischi/benefici».