Il vaccino interrompe il ciclo mestruale?

 

 

Le autorità israeliane pianificano di riesaminare il potenziale collegamento dopo che le donne hanno segnalato sangunamenti mestruali precoci a seguito di somministrazioni vaccinali. Lo riporta il sito israeliano Israel Hayom.

 

Gli esperti sanitari israeliani hanno quindi dichiarato lo scorso martedì che esamineranno il potenziale impatto del vaccino COVID-19 sul ciclo mestruale delle donne.

Tutto sembra essere partito quando alcune donne hanno condiviso l’esperienza su un forum Facebook chiamato «Parlando di vaccini», hanno segnalato un periodo mestruale precoce e vari altri casi di sanguinamento.

 

Tutto sembra essere partito quando alcune donne hanno condiviso l’esperienza su un forum Facebook chiamato «Parlando di vaccini», hanno segnalato un periodo mestruale precoce e vari altri casi di sanguinamento.

 

«Sebbene non sia chiaro se esista una relazione causale tra queste segnalazioni e il vaccino, è stato chiesto al Ministero della Salute di riesaminare la questione e si prevede che ne discuta mercoledì» scrive il sito.

 

Roni Maimon, presidente dell’Associazione israeliana di ostetricia e ginecologia, ha dichiarato a Israel Hayom : «ne ho sentito parlare ma non riesco a vedere una relazione diretta tra il vaccino e un periodo precoce o sanguinamento, ma dobbiamo tenere presente che le ragioni indirette potrebbe essere esposto nel ciclo ormonale delle donne durante la pandemia. Ciò potrebbe essere attribuito a un cambiamento nel proprio stile di vita, aumento dello stress o un cambiamento delle abitudini alimentari».

Si tratta, per i lettori di Renovatio 21, di una grande sorpresa: anche qui, «nessuna correlazione».

 

Si tratta, per i lettori di Renovatio 21, di una grande sorpresa: anche qui, «nessuna correlazione».