Connettiti con Renovato 21

Bizzarria

Gara di jetpacchi a ostacoli

Pubblicato

il

Una startup aeronautica chiamata JetPack Aviation è in trattative per creare una categoria di corse aeree specifica per i jetpack.

 

Il CEO David Mayman ha dichiarato al sito web che la sua azienda sta lavorando con l’Air Race World Championship – il nuovo nome della competizione Red Bull Air Race, che si è conclusa nel 2019 – per «creare una serie di corse parallele di jetpack» che vedrebbe i piloti battersi testa a testa.

 

«Alcune delle persone a cui stanno pensando sono giovani piloti, persone con esperienza in moto, esperienza di Parigi – Dakar, quel genere di cose», ha detto Mayman a New Atlas, aggiungendo che è «stato molto chiaro che [JetPack Aviation lo farà] avere la massima voce in capitolo su chi può volare».

 

Se arriverà a buon fine, Mayman ha detto che la gara sarà caratterizzata da una «serie di tralicci, anelli e cerchi» e si svolgerà sull’acqua. I piloti, tuttavia, non condivideranno lo stesso percorso per motivi di sicurezza, ma potrebbero gareggiare tra loro completando percorsi paralleli.

 

«Gli ostacoli saranno sia verticali che orizzontali», ha detto a New Atlas. «Dovrai passare sotto questo e quello, attraverso questo anello e attorno a questo pilone».

 

JetPack Aviation consente già a dei «partecipanti selezionati» di testare i suoi modelli dopo soli due giorni di formazione, a condizione che possano sborsare una cifra che si aggira intorno ai 5000 dollari.

 

Nella sua intervista, il Mayman ha ammesso che se l’accordo con Air Race andrà a buon fine, avrà molti jetpack da realizzare e altrettanti piloti da addestrare.

 

«Al momento stiamo parlando del lancio intorno a settembre, quindi dobbiamo costruire altre sei macchine e addestrare circa 30 nuovi piloti, che poi ridurremo a dieci», ha dichiarato il CEO di JetPack Aviation, «Sarà una missione!».

 

Sebbene Mayman abbia notato che la JPA spende circa il 70% delle sue risorse per completare soli tre ordini, uno per un consumatore privato e due per le forze armate del sud-est asiatico, non è chiaro se l’azienda sarà in grado di mantenere le sue promesse, tant’è che non sappiamo ancora esattamente quanti jetpack l’azienda ha già realizzato o quanto tempo ci vorrà per realizzarli, scrive Futurism.

 

Per la verità questi jetpacchi già sono operativi in ambiti non prettamente sportivi e scientifici, come questo strano avvistamento di un uomo, non ben identificato, con il suo jetpacco in volo su  Los Angeles oppure come protesi ausiliaria applicata a dei robot per consentirgli di volare

 

Qui sotto, un video del 2019 che mostra il Mayman librarsi nell’aria con un jetpacco fuori dall’Opera di Sidney nel 2019.

 

 

 

Immagine screenshot da YouTube

 

 

 

Continua a leggere

Bizzarria

Esoscheletro robotico fai-da-te per frollare la carne bovina e massaggiare gli esseri umani

Pubblicato

il

Da

 

Handy Geng, artigiano YouTube di Hong Kong, si è autoprodotto un esoscheletro robotico per frollare la carne.

 

Si tratta di un sistema chiamato «Handmade Powered Exoskeleton For Cooking & Massage».

 

L’appassionato di Bricolage ha creato un sistema fatto di braccia robotiche, pompe idrauliche e manganelli di metallo con cui picchiare le bistecche senza alcuna pietà.

 

Il lettori noti come, arrivati al momento della performanza del macchinario transumanista sul taglio bovino, il nostro assuma un’espressione di soddisfazione significativa, con un ghigno implacabile per qualche motivo ci ricorda il Bob di Twin Peaks, ma non sappiamo bene perché.

 

Incredibilmente, la tecnologia, vera dual use, viene utilizzata anche per «massaggiare» esseri umani, che dal video paiono pure viventi.

 

Siamo invidiosi? Sì, un po’.

 

Tuttavia preghiamo che la polizia di Hong Kong, visti gli ultimi episodi, non prenda nota.

 

 

 

 

Immagine screenshot da YouTube

 

 

 

Continua a leggere

Bizzarria

Schettinare sotto le automobili

Pubblicato

il

Da

Una bambina indiana di 7 anni, Deshna Aditya Nahar, ha acquisito l’incredibile capacità di pattinare sotto le automobili.

 

La bimba è infatti piccola e flessibile abbastanza per schettinare sotto non una, ma una serie di macchine.

 

Ecco quindi che lo scorso mese la piccola indiana ha stabilito il nuovo Guiness per il tempo più veloce nel pattinare nel limbo sotto venti auto, eseguendo l’impresa in soli 13,74 secondi, il tutto senza sfiorare la parte inferiore di un singolo veicolo.

 

Non provatelo a casa.

 

Soprattutto non fatelo provare ai vostri figli.

 

Continua a leggere

Bizzarria

Babbo Natale muore di colpo in Uruguay

Pubblicato

il

Da

Babbo Natale è morto per un malore. Il barbuto vecchio sarebbe spirato in pubblico in un centro commerciale uruguagio. Ne dà notizia il sito Montevideo Portal.

 

Babbo Natale stava incontrando i bambini in un centro commerciale a Itu, San Paolo. Poco prima dell’inizio della presentazione, si è accasciato al suolo.

 

Secondo il notiziario G1, l’anziano biancorosso sarebbe stato portato in ospedale dove sarebbe morto.

 

«L’attore C. F., che ha interpretato il nostro Babbo Natale durante l’evento di questo sabato, non si è sentito bene, è stato curato immediatamente e trasferito all’UPA locale, ma è morto in ospedale nel tardo pomeriggio», ha scritto il centro commerciale in una nota, rivelando l’identità del Babbo Natale. «Il Plaza Shopping Itu sta dando il suo pieno sostegno alla famiglia e si rammarica di questa perdita», aggiunge la dichiarazione.

 

In molti si dicono sconvolti per la perdita del 75enne Babbo Natale, che si era presentato al medesimo centro commerciale anche l’anno scorso.

 

«La causa della morte non è stata resa nota» scrive Montevideo Portal.

 

Non sappiamo se sia lecito ipotizzare che si tratti di un episodio di questa epidemia malori che dopo calciatori, ciclisti e corridori, sembra accanirsi contro attori, cantanti e ballerini, e a quanto sembra, a questo punto, anche Babbi Natali.

 

Requiescat.

 

 

 

Continua a leggere

Più popolari