Connettiti con Renovato 21

Vaccini

Vaccini fatti con cellule di aborto: parla la Dottoressa Deisher

Pubblicato

il

 

 

Da anni avanzano alcune ricerche di cui si parla ormai a livello internazionale, le quali suggeriscono che il picco di malattie infantili, fra le quali l’insorgenza dello spettro autistico, potrebbero essere causate dai frammenti di DNA umano presenti in numerosi vaccini.

 

La più grande ricercatrice in materia è la Dr.ssa Theresa A. Deisher, impegnata nella battaglia contro la ricerca e le sperimentazioni su tessuti umani ad uso delle case farmaceutiche.

 

Il nostro Cristiano Lugli è riuscito a raggiungere la scienziata americana per farsi raccontare quali scoperte ha fatto durante gli anni di professione. La Dottoressa  non ha mancato di farci arrivare anche molto materiale allegato che ci impegneremo a tradurre mano a mano, così da poterlo mettere a disposizione dei lettori di Renovatio 21.

 

Dottoressa Deisher, qual è stata la sua formazione di ricercatrice?

 

Ho ottenuto il mio dottorato in Fisiologia molecolare e cellulare presso la Stanford University. Ho dedicato oltre vent’anni della mia vita alle biotecnologie commerciali, concentrando gran parte del lavoro sulla scoperta e lo sviluppo di nuove terapie per gravi malattie umane.

 

Prima di fondare la AVM Biotechnology ed il Sound Choice Pharmaceutical Institute (SCPI), ho lavorato con aziende leader nel settore delle biotecnologie tra cui Genentech, Repligen, ZymoGenetics, Immunex e Amgen. AVM Biotechnology, a livello internazionale, è l’azienda di biotecnologie pro-vita, che garantisce di non utilizzare materiale moralmente illecito in nessun processo. La missione di SCPI è porre fine al commercio illecito di esseri umani nella ricerca biomedica.

La missione di Sound Choice Pharmaceutical Institute è porre fine al commercio illecito di esseri umani nella ricerca biomedica.

 

Sono autrice di ventitre brevetti statunitensi emessi, e le scoperte fatte durante gli anni di ricerca hanno portato a studi clinici sulla proteina FGF18 per l’osteoartrosi e la riparazione della cartilagine, e per il fattore XIII dell’emorragia chirurgica. Devo anche ammettere che sono stata la prima a scoprire le cellule staminali adulte di derivazione cardiaca, e per due decenni sono stata una sostenitrice della ricerca sulle cellule staminali adulte, sia professionalmente che privatamente.

Mi sono costituita parte civile nella causa federale degli Stati Uniti per proibire l’utilizzo del denaro dei contribuenti per la ricerca distruttiva su embrioni umani, determinante nell’orientare la scienza verso la ricerca sulle cellule staminali adulte, che ha portato a 14 prodotti approvati dalla FDA negli Stati Uniti e la prima pagina del Washington Post di dicembre 2013 che titolava: «Scientists Go Ethical in 2013» («Nel 2013 gli scienziati sono etici»). 

 

Ad oggi insegna in qualche università o ha continuato come ricercatrice indipendente?

La AVM Biotechnology nasce come sorella di Sound Choice di cui condivide la stessa missione: porre fine alla commercializzazione di esseri umani per la ricerca biomedica

 

Non insegno in nessuna università. Tuttavia, sono docente abituale di lezioni riguardanti le cellule staminali approfondendo argomenti quali: ricerca, progresso clinico, politica, economia ed etica. Una boccata d’aria fresca attraverso un approccio semplice che consente anche ai profani di cogliere facilmente quali sono i problemi. Sono stata ospite   in numerosi programmi radiofonici, dibattiti televisivi e in diretta al The World Over Live con Raymond Arroyo.

 

Ci parli più nello specifico delle sue organizzazioni…

 

Come menzionato in precedenza, sono fondatrice e membro del direttivo di un’organizzazione for-profit chiamata AVM Biotechnology. La AVM Biotechnology nasce come sorella di Sound Choice di cui condivide la stessa missione: porre fine alla commercializzazione di esseri umani per la ricerca biomedica. Mentre la Sound Choice mira alla sicurezza ed alla sensibilizzazione della ricerca, la AVM Biotechnology lavora per le licenze di farmaci in grado di ottimizzare terapie basate sulle cellule, affinché gli scienziati possano evitare di usare materiali embrionali, e i pazienti possano ricevere un trattamento cellulare sicuro e conveniente senza danneggiare altri individui.

Epatite B, DTaP, Polio e MMR sono vaccini che contengono frammenti di linee cellulari umane. I vaccini MPR alternativi che non contengono tali linee cellulari sono disponibili solo in Giappone.

 

Collaboro, inoltre, con diversi comitati scientifici, tra cui alcuni molto esclusivi e di grande rilievo, per tenere lezioni riguardanti le mie ricerche.

 

Parliamo di vaccinazioni, con quali ha avuto a che fare: com’è la situazione in America?

 

Se guardiamo indietro al programma di vaccinazione negli Stati Uniti nel 1960 era di 5 dosi: nel 1983 i bambini di età compresa tra 0 e 18 anni hanno ricevuto 24 dosi; mentre dal 2016 ad oggi i bambini negli Stati Uniti ricevono un totale di 69 dosi fino al compimento dei 18 anni, ovvero 2,8 volte di più rispetto al 1983.

 

Si noti che questo è solo un calendario raccomandato, non una legge.

Con l’istituzione in USA del «tribunale dei vaccini», i genitori non possono citare in giudizio le società farmaceutiche che dovrebbero essere incolpate per aver danneggiato dei bambini, ma possono comunque ottenere un risarcimento dal governo. Dal 1988, quando questo programma è iniziato ad oggi, il tribunale dei vaccini ha pagato alle famiglie 3,7 miliardi di danni. E dove trova il governo 3,7 miliardi? Da noi contribuenti.

 

Tuttavia in alcuni stati sono richiesti vaccini obbligatori per legge. Ad esempio, nello stato di Washington, dove si trova la Sound Choice, i bambini sono obbligati ad essere vaccinati per Epatite B, DTaP, HiB, Polio, PCV, MMR e Varicella prima di essere ammessi al nido e alla scuola materna.

 

Epatite B, DTaP, Polio e MMR sono vaccini che contengono frammenti di linee cellulari umane.

I vaccini MPR alternativi che non contengono tali linee cellulari sono disponibili solo in Giappone.

 

Potete fare riferimento alla lista dei vaccini disponibili sul sito web Sound Choice.

A livello nazionale, accanto alla legge sui vaccini c’è l’esenzione alla vaccinazione.

 

I genitori e i pediatri possono presentare la documentazione per esentare i bambini dalla vaccinazione secondo tre tipologie: esenzione religiosa, esenzione filosofica ed esenzione medica. La Sound Choice ha ricevuto richieste per fornire il nostro studio così da poter aiutare genitori e medici a presentare domanda di esenzione medica.

Perché nessuno ha il coraggio di esaminare l’incremento dell’autismo e dei tumori infantili o di porsi delle domande sul perché i nostri bambini si ammalano sempre di più quando invece ogni anno i media e gli altri scienziati esaltano i progressi della medicina?

 

Tantissimi bambini statunitensi sono stati danneggiati dal vaccino. A livello federale, i genitori possono appellarsi ad un tribunale federale per chiedere un risarcimento. Questo tribunale tra di noi è famoso come «il tribunale dei vaccini». Potete trovare maggiori informazioni cliccando qui.

 

Con l’istituzione di questo tribunale, i genitori non possono citare in giudizio le società farmaceutiche che dovrebbero essere incolpate per aver danneggiato dei bambini, ma possono comunque ottenere un risarcimento dal governo. Dal 1988, quando questo programma è iniziato ad oggi, il tribunale dei vaccini ha pagato alle famiglie 3,7 miliardi di danni. E dove trova il governo 3,7 miliardi? Da noi contribuenti.

 

Secondo Lei, perché non si comprende la pericolosità dei vaccini?

 

Vorremmo essere chiari sul fatto che non siamo No-Vax. Stiamo mettendo in discussione la sicurezza dei vaccini che contengono linee cellulari umane frammentate e altri eccipienti tossici come l’alluminio.

Abbiamo visto la correlazione tra la crescente incidenza dei casi di autismo ed il tempo in cui le industrie farmaceutiche hanno modificato la produzione di vaccini per utilizzare linee cellulari umane. Questa è la ricerca che nessuno ha mai fatto e nessuno osa fare, perché coinvolge l’intero sistema sanitario.

 

Posso riformulare questa domanda. Perché nessuno ha il coraggio di esaminare l’incremento dell’autismo e dei tumori infantili o di porsi delle domande sul perché i nostri bambini si ammalano sempre di più quando invece ogni anno i media e gli altri scienziati esaltano i progressi della medicina?

 

Cancro o autismo, o qualsiasi altra malattia infantile, sono molto complesse. Se un gruppo di scienziati può interrogarsi sulle cause genetiche, perché un altro gruppo di scienziati non può esaminare il trigger ambientale di questi disturbi o malattie?

 

Noi di Sound Choice abbiamo preso in considerazione i vaccini perché abbiamo visto la correlazione tra la crescente incidenza dei casi di autismo ed il tempo in cui le industrie farmaceutiche hanno modificato la produzione di vaccini per utilizzare linee cellulari umane. Questa è la ricerca che nessuno ha mai fatto e nessuno osa fare, perché coinvolge l’intero sistema sanitario. Negli Stati Uniti, se parli di «vaccino-autismo», è subito polemica, quindi le persone scelgono di non discuterne. Questo porta all’incapacità di comunicazione.

 

Pensi che per oltre 50 anni la Food And Drug Administration (FDA) ha discusso della sicurezza dell’uso di linee cellulari fetali umane per la produzione dei vaccini, ciononostante non sono mai stati fatti reali studi di sicurezza. Non c’è mai stato uno studio epidemiologico che abbia considerato il relativo rischio di diagnosi di autismo in seguito alla somministrazione di vaccini fabbricati con materiali fetali, tra cui MMR II, Varivax, Vaqta, Havrix e Pentacel.

 

Le persone che mettono in discussione il programma di vaccinazione degli Stati Uniti, che è molto aggressivo, i pericoli reali degli adiuvanti contenuti nei vaccini e le conseguenze a lungo termine sull’immunità naturale di un massiccio programma di vaccinazione, hanno preoccupazioni razionali e scientificamente valide. È triste e sconcertante che i confronti civili e razionali rispetto a queste preoccupazioni siano ostacolati dalle industrie farmaceutiche, dai media e, purtroppo molto spesso anche dai nostri politici, dai pediatri e dai medici di famiglia.

 

Lei ha anche avuto a che fare con le linee cellulari di feti abortiti presenti nei vaccini: quante linee cellulari esistono?

Le persone che mettono in discussione il programma di vaccinazione degli Stati Unitihanno preoccupazioni razionali e scientificamente valide. È triste e sconcertante che i confronti civili e razionali rispetto a queste preoccupazioni siano ostacolati dalle industrie farmaceutiche, dai media e, purtroppo molto spesso anche dai nostri politici, dai pediatri e dai medici di famiglia.

Per citarne alcune, ci sono MRC-5, WI-38, HEK-293, ecc.

Per vedere quali vaccini contengono linee di cellule umane frammentate ed anche quali invece non ne contengono potete consultare l’elenco completo qui

 

Crede dunque che l’interesse e la salute del cittadino non siano presi in considerazione?

 

Le potenti compagnie farmaceutiche e le loro filiali non hanno come priorità la salute del cittadino, quanto piuttosto il loro profitto. Quando gli stati rendono obbligatoria la vaccinazione, viene violata la libertà di scelta dei genitori. Questo è un altro problema.

 

Quale ruolo ha avuto nello scandalo emerso da Planned Parenthood, la clinica che con la scusa della ricerca vendeva pezzi di feti vivi abortiti ai laboratori che collaborano con le industrie farmaceutiche?

 

Posso dire di aver ispirato David Daleiden, giornalista davvero in gamba che ha raccolto tantissimi video girati di nascosto alla Planned Parenthood, dove i dirigenti, davanti a calici di vino e insalatine ammettevano serenamente la commercializzazione di organi umani. Prima che David Daleiden procedesse con la denuncia, l’ho istruito per ricoprire il ruolo di esponente biomedico – così da poter entrare in contatto con la clinica –  insegnandogli tutti i dettagli dell’argomento.

 

Per scoprire tutti i dettagli di questa tremenda inchiesta potete visitare questo link

 

Su quali riviste sono stati pubblicati i Suoi studi?

 

Abbiamo quattro studi pubblicati. Vi faremo avere il file dove sono inseriti tutti, cosicché possiate tradurli e, se volete, pubblicarli. In alternativa potete trovare tutto sul nostro sito: www.soundchoice.org.

Le potenti compagnie farmaceutiche e le loro filiali non hanno come priorità la salute del cittadino, quanto piuttosto il loro profitto. Quando gli stati rendono obbligatoria la vaccinazione, viene violata la libertà di scelta dei genitori. Questo è un altro problema.

 

Qui in Italia, i ricercatori e scienziati Gatti e Montanari hanno parlato di questo problema: sono conosciuti in America?

 

Noi li conosciamo, ma purtroppo non tutti conoscono Gatti e Montanari perché la ricerca libera e vera spesso viene ostacolata. Non esitate comunque a condividere con noi qualsiasi informazione utile e noi ci assicureremo di metterne a conoscenza tutti i nostri finanziatori/donatori. Vi chiediamo cortesemente anche di mettere in contatto Sound Choice con i dottori Gatti e Montanari affinché fra noi possa nascere un’importante collaborazione.

 

 

Grazie, Dr.ssa Deisher per tutto ciò che fa e per la disponibilità data a Renovatio 21, che ha permesso così a tanti genitori italiani di sentire finalmente la voce di un’importante ricercatrice americana.

 

Grazie a voi per il vostro impegno. Un caro saluto a tutti i genitori italiani!

 

 

Cristiano Lugli

Continua a leggere

Vaccini

Danno da vaccino COVID distrugge carriera ventennale di un chirurgo

Pubblicato

il

Da

Renovatio 21 traduce questo articolo per gentile concessione di Children’s Health Defense. Le opinioni degli articoli pubblicati non coincidono necessariamente con quelle di Renovatio 21.

 

 

In un’intervista a The People’s Testaments di CHD.TV, il dottor Joel Wallskog ha descritto come gli è stata diagnosticata la mielite trasversa dopo aver ricevuto il vaccino Moderna COVID-19 e perché ora dedica il suo tempo ad aiutare gli altri feriti dal vaccino.

 

Nel settembre 2020, ha detto Wallskog, i membri del personale della clinica a cui ha indirizzato i pazienti hanno iniziato a soffrire di COVID-19.

 

Sebbene Wallskog non si sentisse male, ha ottenuto un test anticorpale ed è risultato positivo.

 

Quando un caro amico si è ammalato di COVID-19 e ha dovuto essere intubato, Wallskog ha deciso che avrebbe dovuto vaccinarsi, nonostante le riserve e avesse già acquisito l’immunità naturale.

 

Circa una settimana dopo aver ricevuto il vaccino, i piedi di Wallskog sono diventati insensibili e ha sviluppato «sensazioni elettriche» lungo le gambe quando ha piegato la testa in avanti.

 

Quando ha iniziato ad avere problemi a stare in piedi, ha ordinato una risonanza magnetica di emergenza e si è scoperto che aveva una lesione al midollo spinale.

 

Un neurologo ha diagnosticato a Wallskog una mielite trasversa, un disturbo causato dall’infiammazione del midollo spinale.

 

Nonostante i vari trattamenti e il riposo, Wallskog soffre di dolore e intorpidimento e non riesce a stare in piedi abbastanza a lungo per eseguire un intervento chirurgico.

 

La sua carriera si è conclusa all’inizio del 2021.

 

 

Megan Redshaw

 

 

 

© 13 maggio 2022, Children’s Health Defense, Inc. Questo articolo è riprodotto e distribuito con il permesso di Children’s Health Defense, Inc. Vuoi saperne di più dalla Difesa della salute dei bambini? Iscriviti per ricevere gratuitamente notizie e aggiornamenti da Robert F. Kennedy, Jr. e la Difesa della salute dei bambini. La tua donazione ci aiuterà a supportare gli sforzi di CHD.

 

 

Renovatio 21 offre questa traduzione per dare una informazione a 360º. Ricordiamo che non tutto ciò che viene pubblicato sul sito di Renovatio 21 corrisponde alle nostre posizioni.

 

 

 

Continua a leggere

Vaccini

L’efficacia del Pfizer svanisce rapidamente poche settimane dopo la seconda e la terza dose: studio

Pubblicato

il

Da

Renovatio 21 traduce questo articolo per gentile concessione di Children’s Health Defense. Le opinioni degli articoli pubblicati non coincidono necessariamente con quelle di Renovatio 21.

 

 

La seconda e la terza dose del vaccino COVID-19 di Pfizer forniscono protezione contro la variante Omicron solo per poche settimane, secondo una ricerca peer-review pubblicata oggi su JAMA Network Open.

 

«Il nostro studio ha riscontrato un rapido declino dei titoli anticorpali sierici neutralizzanti Omicron solo poche settimane dopo la seconda e la terza dose di [Pfizer-BioNTech] BNT162b2», hanno scritto gli autori della lettera di ricerca.

 

Gli autori hanno affermato che i loro risultati «potrebbero supportare il lancio di ulteriori iniezioni di richiamo per le persone vulnerabili poiché la variante determina un aumento di nuovi casi in tutto il Paese», ha riferito Forbes

 

I ricercatori danesi hanno studiato gli adulti che hanno ricevuto due o tre dosi di BNT162b2 tra gennaio 2021 e ottobre 2021, o che erano stati precedentemente infettati prima di febbraio 2021 e poi vaccinati.

 

Hanno scoperto che dopo un aumento iniziale degli anticorpi specifici per Omicron dopo la seconda iniezione di Pfizer, i livelli sono diminuiti rapidamente, dal 76,2% alla settimana 4, al 53,3% alle settimane 8-10 e al 18,9% alle settimane 12-14.

 

Dopo la terza iniezione, gli anticorpi neutralizzanti contro Omicron sono diminuiti di 5,4 volte tra la settimana 3 e la settimana 8.

 

 

Megan Redshaw

 

 

 

© 13 maggio 2022, Children’s Health Defense, Inc. Questo articolo è riprodotto e distribuito con il permesso di Children’s Health Defense, Inc. Vuoi saperne di più dalla Difesa della salute dei bambini? Iscriviti per ricevere gratuitamente notizie e aggiornamenti da Robert F. Kennedy, Jr. e la Difesa della salute dei bambini. La tua donazione ci aiuterà a supportare gli sforzi di CHD.

 

 

Renovatio 21 offre questa traduzione per dare una informazione a 360º. Ricordiamo che non tutto ciò che viene pubblicato sul sito di Renovatio 21 corrisponde alle nostre posizioni.

 

 

 

Continua a leggere

Reazioni avverse

Reumatologo: il 40% dei 3.000 pazienti vaccinati ha riportato danni da vaccino

Pubblicato

il

Da

Renovatio 21 traduce questo articolo per gentile concessione di Children’s Health Defense. Le opinioni degli articoli pubblicati non coincidono necessariamente con quelle di Renovatio 21.

 

 

Il dottor Robert Jackson, un reumatologo che pratica da 35 anni, ha affermato che il 40% dei pazienti vaccinati nel suo studio ha riportato una lesione da vaccino e il 5% è ancora ferito.

 

Jackson ha più di 5.000 pazienti, circa 3.000 dei quali hanno ricevuto un vaccino contro il COVID-19.

 

Jackson ha detto di aver avuto 12 pazienti morti in seguito all’iniezione, mentre normalmente vede uno o due decessi nella sua base di pazienti all’anno.

 

Circa il 5% dei suoi pazienti ha sviluppato una nuova condizione che li rende suscettibili alla coagulazione del sangue.

 

Le osservazioni di Jackson sono coerenti con uno studio pubblicato sul BMJ che ha valutato la sicurezza dei vaccini contro SARS-CoV-2 nelle persone con malattia reumatica e muscoloscheletrica infiammatoria/autoimmune dal registro riportato dai medici EULAR Coronavirus Vaccine (COVAX).

 

Lo studio ha mostrato che il 37% di 5.121 partecipanti ha avuto eventi avversi e il 4,4% dei pazienti ha avuto una riacutizzazione della malattia dopo la vaccinazione.

 

 

Megan Redshaw

 

 

 

© 13 maggio 2022, Children’s Health Defense, Inc. Questo articolo è riprodotto e distribuito con il permesso di Children’s Health Defense, Inc. Vuoi saperne di più dalla Difesa della salute dei bambini? Iscriviti per ricevere gratuitamente notizie e aggiornamenti da Robert F. Kennedy, Jr. e la Difesa della salute dei bambini. La tua donazione ci aiuterà a supportare gli sforzi di CHD.

Continua a leggere

Più popolari