Costanza Miriano: «conosco una donna che ha subito uno stupro e non ha mai denunciato»

 

 

Pubblichiamo, su gentile concessione dell’autrice, questo pensiero di Costanza Miriano apparso su Facebook.

 

 

 

 

Conosco una donna che ha subito uno stupro e non ha MAI denunciato.

 

Vergogna, sensi di colpa per altri suoi gravi errori (che non c’entravano nulla), dolore, scarsa fiducia nella giustizia: noi non sappiamo cosa si mette in moto nel cuore di una donna violentata

Eppure era uno stupro senza ombra di dubbio, per strada, a opera di sconosciuti, in branco.

 

Erano passati anni quando me lo ha raccontato, e non sono riuscita a convincerla a denunciare.

 

Vergogna, sensi di colpa per altri suoi gravi errori (che non c’entravano nulla), dolore, scarsa fiducia nella giustizia: noi non sappiamo cosa si mette in moto nel cuore di una donna violentata.

 

Conosco anche molte, molte donne che hanno subito molestie da piccole, e che non hanno mai detto niente, perché a distanza di anni ancora si sentono sporche e magari complici, perché quella carezza aveva procurato «piacere» (il che non c’entra niente col fatto che quei porci devono pagare).

 

Quando una donna –  o peggio una bambina –  viene violata nella sua intimità entrano in gioco talmente tanti meccanismi delicatissimi e misteriosi, che nessuno, nessuno nell’universo si può permettere di giudicare. Rimane una vittima

Quando una donna –  o peggio una bambina –  viene violata nella sua intimità entrano in gioco talmente tanti meccanismi delicatissimi e misteriosi, che nessuno, nessuno nell’universo si può permettere di giudicare. Rimane una vittima.

 

Una donna violentata è una vittima anche se è stata imprudente, se è andata a una festa a cui non doveva andare, anche se all’inizio ha partecipato al gioco della seduzione, anche se è stata superficiale o sciocca.

 

Una donna deve essere sempre libera di dire no, e l’uomo sempre capace di fermarsi.

 

(E magari smettiamo di dire ai ragazzi che il sesso è una cosa facile e gioiosa e senza conseguenze: il sesso ti porta nel territorio sconosciuto di te e devi fare molta attenzione).

 

E magari smettiamo di dire ai ragazzi che il sesso è una cosa facile e gioiosa e senza conseguenze

Non sono una femminista, ma sentire che se una denuncia solo dopo otto giorni non è stupro mi fa vomitare.