Un terzo della squadra di transizione di Biden proviene dal complesso militare-industriale

 

 

 

 

 

Joe Biden, che si considera già il presidente eletto degli Stati Uniti, ha reso nota la composizione della squadra di transizione che, dopo la proclamazione ufficiale dei risultati, dovrà prendere contatto con l’amministrazione Trump per il passaggio di consegna dei dossier più importanti.

 

Una missione non prevista dalla Costituzione, ma diventata prassi dall’indomani della seconda guerra mondiale ad ogni cambio di locatario della Casa Bianca.

 

Almeno un terzo dei componenti della squadra di Biden proviene dal complesso militare-industriale: da tre think tank – il Center for Strategic and International Studies (CSIS), il Center for a New American Security (CNAS) e la Rand Corporation – nonché da quattro società: General Dynamics, Raytheon, Northrop Grumman e Lockheed Martin

Almeno un terzo dei componenti della squadra di Biden proviene dal complesso militare-industriale: da tre think tank – il Center for Strategic and International Studies (CSIS), il Center for a New American Security (CNAS) e la Rand Corporation – nonché da quattro società: General Dynamics, Raytheon, Northrop Grumman e Lockheed Martin.

 

 

«One Third of Biden’s Pentagon Transition Team Hails From Organizations Financed by the Weapons Industry», Sarah Lazare, In these Times, November 11, 2020.

 

 

 

 

Articolo ripubblicato su licenza Creative Commons CC BY-NC-ND