Obamagate, l’ex medico presidenziale accusa Obama: «Traditore del Deep State»

 

 

L’ammiraglio della Marina in pensione Ronny L. Jackson, già medico presidenziale sotto George W. Bush, Obama e Trump, ha rilasciato una lunga dichiarazione giovedì rafforzandola poi su un tweet . L’ammiraglio Jackson ha chiamato Obama «un traditore dello Stato profondo» che «merita di essere assicurato alla giustizia per le sue azioni atroci».

 

«Il presidente Obama ha utilizzato i massimi livelli del nostro governo come armi per spiare il presidente Trump – ha twittato Jackson – Ogni traditore del Deep State merita di essere assicurato alla giustizia per le sue azioni atroci».
I commenti di Jackson seguono una serie di tweet di Trump, che ha scritto sul social media la semplice parola «Obamagate». Si asserisce, in breve,  che l’amministrazione Obama abbia lavorato  per abbattere Trump.

 

«Il presidente Obama ha utilizzato i massimi livelli del nostro governo come armi per spiare il presidente Trump. Ogni traditore del Deep State merita di essere assicurato alla giustizia per le sue azioni atroci».

In seguito al presidente è stato chiesto di elaborare i suoi tweet da un reporter del Washington Post. «Sai qual è il crimine. Il crimine è molto evidente per tutti », ha risposto Trump. «Tutto quello che devi fare è leggere i giornali, tranne il tuo».

 

Il direttore ad interim della National Intelligence  Richard Grenell ha pubblicato un elenco dei nomi degli ex funzionari dell’amministrazione Obama che hanno chiesto documenti che portassero a «smascherare» l’identità dell’ex consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn tra le elezioni del 2016 e l’inaugurazione della presidenza Trump.

 

«Non mi scuserò mai per essermi alzato per proteggere gli interessi di sicurezza nazionale e le libertà costituzionali degli Stati Uniti, anche se ciò significa triggerare i liberal e i media mainstream» ha dichiarato Jackson.  Trigerrare è la parola che l’italiano mutua dall’inglese to trigger («innescare», «scatenare»), verbo utilizzato  oggi  per designare una reazione ad un tabù del politicamente corretto.

 

«Non mi scuserò mai per essermi alzato per proteggere gli interessi di sicurezza nazionale e le libertà costituzionali degli Stati Uniti, anche se ciò significa triggerare i liberal e i media mainstream»

Jackson lasciò il suo incarico alla Casa Bianca dopo 12 anni nel 2018, e poco dopo, Trump lo nominò a capo del Dipartimento degli affari dei veterani. Ma Jackson si ritirò tra le crescenti accuse di cattiva condotta professionale.

 

Trump entrò in  simpatia con Jackson dopo che il dottore rispose alle domande dei giornalisti a seguito del primo esame fisico del presidente alla Casa Bianca. Jackson diede un chiaro resoconto della salute mentale e fisica di Trump, dicendo ai giornalisti «che se avesse avuto una dieta più sana negli ultimi 20 anni, avrebbe potuto vivere fino a 200 anni».

 

Jackson è in corsa per il Congresso come repubblicano in Texas. Le primarie texane sono state affollate e nessun candidato ha ricevuto la maggioranza dei voti, quindi lui e gli altri più votati  stanno gareggiando in un’elezione il 26 maggio per determinare chi corre a novembre. Trump ha appoggiato Jackson.