Eutanasia-truffa su internet

 

 

 

Le nuove truffe di Internet prendono di mira le persone che vogliono suicidarsi.

 

Alcuni truffatori di internet si sono inseriti nel campo dell’eutanasia. Come? Utilizzando false testimonianze estrapolate da noti attivisti dell’eutanasia per ingannare le persone fragili. Secondo Derek Humphry, fondatore della Hemlock Society, una società a favore del cosiddetto «suicidio assistito», «in qualsiasi momento ci sono almeno 40 siti web che offrono di vendere il farmaco Nembutal senza la necessità di una prescrizione medica. Nessuno di questi è conosciuto per essere affidabile. Non solo sono fraudolenti, ma a volte fingono di far parte di organizzazioni autenticamente pro-eutanasia, come ERGO o EXIT».

 

I truffatori di internet si sono inseriti nel campo dell’eutanasia

L’ultimo sito web facente parte di questo giro ha rubato il banner e il logo colorati dal sito web di ERGO, riprendendo le parole «Euthanasia World Directory», presenti sul Sito Web della Hemlock Society.

 

Humphry dice che i truffatori fanno pagare dai 500 ai 700 dollari per un numero sufficiente di Nembutal in grado di porre fine alla vita senza dolore.

 

«Il trucco preferito di alcune di queste organizzazioni è quello di consegnare onestamente un paio di ordini e ottenere una buona reputazione. Quindi, quando migliaia di dollari arrivano, non rispondono e chiudono il sito web»

«Il trucco preferito di alcune di queste organizzazioni è quello di consegnare onestamente un paio di ordini e ottenere una buona reputazione. Quindi, quando migliaia di dollari arrivano, non rispondono e chiudono il sito web».

Il Nembutal (detto anche Pentobarbital), farmaco barbiturico usato per l’eutanasia. Come ogni altro farmaco, è possibile procurarselo illegalmente in rete, nonostante le immancabili truffe

 

Le organizzazioni riconosciute uccidono «legalmente»; gli altri non sono supportati dalla legge

Tuttavia, afferma Humphry, il cui blog lo descrive come uno «che serve i diritti di adulti competenti e malati terminali da 30 anni», né ERGO né EXIT vendono droghe. Offrono solo «consigli di qualità» su come uccidere le persone che vogliono morire.

 

La differenza è molto semplice, e anzi potremmo dire che non esiste: le organizzazioni riconosciute uccidono «legalmente»; gli altri non sono supportati dalla legge.

 

 

Fonte: Michael Cook per Bioedge