5G, Boris Johnson vuole eliminare Huawei dalla rete

 

 

 

 

 

 

Nelle scorse ore il Telegraph ha rivelato quale sarebbe il prossimo piano del premier britannico Boris Johnson: cominciare ad eliminare gradualmente la tecnologia Huawei dalla rete 5G della Gran Bretagna.

 

La Government Communications Headquarters (GCHQ), agenzia governativa che si occupa di comunicazione e intelligence, avrebbe rivalutato la garanzia fornita a suo tempo sulla base della sicurezza delle tecnologie del colosso cinese. 

Il prossimo piano del premier britannico Boris Johnson: cominciare ad eliminare gradualmente la tecnologia Huawei dalla rete 5G della Gran Bretagna

 

La svolta sarebbe motivata dalle sanzioni americane a danno di Huawei che, impedendo alla società l’utilizzo di tecnologie basate su brevetti americani, costringeranno l’azienda ad utilizzare tecnologia cinese. 

 

Questo, secondo la GCHQ, indurrebbe a ritirare la garanzia precedentemente accordata a proposito della possibilità che i rischi rappresentati dal colosso tecnologico Huawei possano essere gestiti in sicurezza. 

 

Le nuove sanzioni statunitensi su Huawei, infatti obbligheranno l’azienda ad utilizzare un tipo di tecnologia non affidabile che potrebbe rendere impossibile il controllo del rischio causato dalla rete 5G di Huawei

In settimana, queste considerazioni circa la non sicurezza dell’utilizzo della tecnologia cinese dovrebbero essere presentate al primo ministro attraverso un apposito rapporto redatto proprio dalla GCHQ.

 

Le nuove sanzioni statunitensi su Huawei, infatti — scrive il Telegraph citando le conclusioni del rapporto —, obbligheranno l’azienda ad utilizzare un tipo di tecnologia non affidabile che potrebbe rendere impossibile il controllo del rischio causato dalla rete 5G di Huawei.

 

Il responsabile dei media internazionali di Huawei a Londra, Paul Harrison, ha accusato il Regno Unito di avere una linea politica «dettata dall’amministrazione del presidente degli Stati Uniti».

 

Le autorità britanniche starebbero elaborando proposte per impedire l’installazione di nuove apparecchiature Huawei nella rete 5G già in sei mesi, per eliminarla completamente entro la fine del 2020

Sempre da quanto si apprende, le autorità britanniche starebbero elaborando proposte per impedire l’installazione di nuove apparecchiature Huawei nella rete 5G già in sei mesi, per eliminarla completamente entro la fine del 2020.

 

Speriamo che la guerra al colosso cinese sia l’inizio di una guerra totale al 5G e ai danni alla salute che esso potrebbe provocare in tutto il mondo tecnologicamente sviluppato.

 

Cristiano Lugli