Presentatrice TV muore subito dopo il vaccino

 

 

 

Karen Hudson-Samuels, famosa giornalista che lavorava per le TV locali dell’area di Detroit, è stata trovata morta a casa sua dal marito martedì scorso, appena un giorno dopo aver preso il vaccino COVID-19.

 

La sessantottenne conduttrice, icona televisiva zonale, era amata da moltissimi. Dopo essersi fatta un nome al canale WGPR-TV come conduttrice, produttrice e direttrice di notizie, la storica e giornalista aveva creato il museo delle trasmissioni TV William V. Banks.

 

«La causa ufficiale della sua morte è ancora sconosciuta», riporta CBS Boston, che però specifica una riga prima che il decesso «appena un giorno dopo aver fatto il vaccino COVID-19».

«La causa ufficiale della sua morte è ancora sconosciuta», riporta CBS Boston, che però specifica una riga prima che il decesso «appena un giorno dopo aver fatto il vaccino COVID-19».

 

«Sospettiamo che possa essere stato solo un ictus, ma a causa dei normali effetti collaterali del vaccino potrebbe essere stato mascherato. Speriamo di saperlo presto dal rapporto dell’autopsia», ha dichiarato Clifford Samuels, il marito.

 

Non è chiaro se è sottointesa una nuova teoria per cui il vaccino ha effetti collaterali (che quindi esistono?) in grado di offrire un camouflage a malattie e pericoli per la salute.

«Sospettiamo che possa essere stato solo un ictus, ma a causa dei normali effetti collaterali del vaccino potrebbe essere stato mascherato». Cosa significa?

 

Se il ragionamento fosse questo – davvero non lo sappiamo – la prospettiva di vaccinazione sarebbe pericolosissima.

 

E non tanto diversa dall’idea che il vaccino potrebbe essere letale di per sé.

 

 

 

 

 

Immagine screenshot da YouTube