La bolla immobiliare è il 25% più grande rispetto al 2008

 

 

 

 

 

 

 

La bolla immobiliare statunitense oggi è più grande del 25% rispetto a poco prima del crollo del 2008

 

La notizia di questo stato aberrante del mercato immobiliare è stata in qualche modo sepolta dai trilioni di dollari del Quantitative Easing

La notizia di questo stato aberrante del mercato immobiliare è stata in qualche modo sepolta dai trilioni di dollari del Quantitative Easing (QE, o «alleggerimento quantitativo», una politica economica delle Banche centrali volta a «creare nuova moneta» acquistando titoli di Stato o obbligazioni di altro tipo) che inondano banche e mercati, ma parte di ciò è chiaramente una delle cause della nuova bolla.

 

Già una parte del QE acquisterà i titoli garantiti da ipoteca nel sistema bancario.

 

Fox Business News dà la colpa della bolla al fatto che le persone stanno lasciando le città, acquistando case suburbane, causando una carenza di posti vacanti nel mercato immobiliare.

 

Bisogna guardare alla politica di stampaggio del denaro: il tipo di denaro che poi va in cerca di bolle

Anche se c’è del vero in questo, è anche vero che bisogna guardare alla politica di stampaggio del denaro: il tipo di denaro che poi va in cerca di bolle.