Verso il 5G: radiazioni elettromagnetiche delle tecnologie cellulari, Wi-Fi e Bluetooth. Quanto siamo sicuri?

 

 

Renovatio 21 pubblica l’abstract e le conclusioni di un importante studio sulle radiazioni da tecnologia cellulare comparso sulla prestigiosa rivista di ingegneria IEEE. Questo documento analizza la sicurezza delle radiazioni nelle reti pre-5G e utilizza le conoscenze acquisite per sollevare importanti preoccupazioni in merito alla sicurezza EMR nelle prossime reti 5G.

 

 

Abstract

Le radiazioni elettromagnetiche (EMR) emesse dai moduli di comunicazione wireless in vari dispositivi IoT [Internet of Things, ndr] (utilizzati specialmente per applicazioni sanitarie a causa della loro vicinanza al corpo) sono stati definiti dai ricercatori come biologicamente pericolosi per l’uomo e altri esseri viventi.

 

Le persone dovrebbero essere informate che l’EMR dall’uso quotidiano di dispositivi cellulari, Wi-Fi e Bluetooth sono dannosi per la salute umana

I paesi hanno normative diverse per limitare i livelli di densità di radiazioni causati da questi dispositivi. La radiazione assorbita da un individuo dipende da vari fattori come il dispositivo che utilizzano, la vicinanza dell’uso, il tipo di antenna, l’orientamento relativo dell’antenna sul dispositivo e molti altri.

 

Esistono diversi standard che hanno tentato di quantificare i livelli di radiazione e di stabilire limiti sicuri di assorbimento EMR per prevenire danni all’uomo.

 

In questo lavoro, determiniamo i livelli di preoccupazione per le radiazioni in diversi scenari usando un misuratore di radiazioni portatile correlando i risultati con diversi standard internazionali, che sono determinati sulla base di prove scientifiche approfondite.

I livelli di radiazione osservati nella maggior parte dei casi come telefonate, navigazione in Internet su laptop e smartphone, utilizzo di router e hotspot wireless, smartwatch e smartphone Bluetooth non sono sicuri se confrontati con i limiti di radiazione determinati dagli enti medici

 

Questo studio analizza anche l’EMR da dispositivi comuni utilizzati nella vita quotidiana come smartphone, laptop, router Wi-Fi, hotspot, auricolari wireless, smartwatch, altoparlanti Bluetooth e altri accessori wireless utilizzando un dispositivo portatile di misurazione delle radiazioni a radiofrequenza.

 

La procedura seguita in questo documento è così dettagliata che può anche essere utilizzata dal pubblico come tutorial per valutare la propria sicurezza rispetto all’esposizione EMR. Presentiamo un riepilogo dei principali pericoli per la salute che si sono verificati a causa dell’esposizione all’EMR. Discutiamo anche alcune misure protettive e preventive individuali e collettive incentrate sull’uomo che possono essere adottate per ridurre il rischio di assorbimento EMR.

 

Questo documento analizza la sicurezza delle radiazioni nelle reti pre-5G e utilizza le conoscenze acquisite per sollevare importanti preoccupazioni in merito alla sicurezza EMR nelle prossime reti 5G.

Secondo l’attuale letteratura medica, i vari effetti negativi sulla salute derivanti dall’esposizione a RF EMR sono stati ben documentati

 

 

Conclusione

Le persone dovrebbero essere informate che l’EMR dall’uso quotidiano di dispositivi cellulari, Wi-Fi e Bluetooth sono dannosi per la salute umana.

 

I livelli di radiazione osservati nella maggior parte dei casi come telefonate, navigazione in Internet su laptop e smartphone, utilizzo di router e hotspot wireless, smartwatch e smartphone Bluetooth non sono sicuri se confrontati con i limiti di radiazione determinati dagli enti medici.

Per ora, le tecnologie wireless devono essere evitate il più possibile

 

Secondo l’attuale letteratura medica, i vari effetti negativi sulla salute derivanti dall’esposizione a RF EMR sono stati ben documentati.

 

Per ora, le tecnologie wireless devono essere evitate il più possibile. Dovrebbero essere incoraggiate soluzioni cablate moderne e innovative che offrano lo stesso livello di facilità d’uso.

 

Allo stato attuale, tutti gli individui devono adottare misure preventive e protettive per proteggersi dall’esposizione dannosa all’EMR

L’intervento di enti governativi e medici con lo scopo principale di proteggere la salute umana è della massima necessità per garantire un buon sviluppo economico senza compromettere la salute della popolazione.

 

I paesi devono adottare le linee guida suggerite dagli enti medici che tengono conto degli effetti sia termici che non termici dell’EMR. Allo stato attuale, tutti gli individui devono adottare misure preventive e protettive per proteggersi dall’esposizione dannosa all’EMR.