Epidemie

Mascherina, famiglia cacciata dall’aereo perché il bambino di due anni non l’aveva

Pubblicato

il

 

 

 

 

 

La compagnia aerea statunitense JetBlue ha cacciato un’intera famiglia da uno dei suoi voli  perché un bambino di 2 anni non indossava una mascherina.

 

Anche dopo che la madre ha promesso di costringere il bambino a indossare una maschera, è stato comunque chiesto a tutti di lasciare l’aereo. La famiglia era composta di ben sei persone.

 

La compagnia aerea statunitense JetBlue ha cacciato un’intera famiglia da uno dei suoi voli  perché un bambino di 2 anni non indossava una mascherina

La politica originale di JetBlue per la maschera affermava che i bambini piccoli sarebbero stati esentati dall’indossare maschere.

 


Tuttavia, la compagnia aerea ha rifiutato di fare marcia indietro dopo che l’incidente è avvenuto, rilasciando una dichiarazione a sostegno della decisione del personale di cacciare la famiglia dall’aereo.

 

Anche dopo che la madre  ha promesso di costringere il bambino a indossare una maschera, è stato comunque chiesto a tutti di lasciare l’aereo. La famiglia era composta di ben sei persone.

«Durante questi tempi senza precedenti, la nostra prima priorità è mantenere i membri dell’equipaggio e i clienti al sicuro e abbiamo rapidamente introdotto nuove politiche e procedure di sicurezza durante la pandemia», ha puntualizzato il portavoce di JetBlue Derek Dombrowski.

 

«I bambini di età pari o superiore a 2 anni devono indossare una copertura per il viso, in linea con le linee guida del CDC, che affermano che “le maschere non devono essere indossate dai bambini di età inferiore ai 2 anni”», ha aggiunto il portavoce dell’aerolinea.

 

La madre di famiglia, Chaya Bruck, ha detto ai giornalisti che «[il sito web di JetBlue] dice che un bambino che non può indossare una maschera non deve indossare una maschera. Ho provato a dirglielo, ma a loro non importava. … Volevano che scendessi dall’aereo».

 

La compagnia aerea ha rifiutato di fare marcia indietro dopo che l’incidente è avvenuto, rilasciando una dichiarazione a sostegno della decisione del personale di cacciare la famiglia dall’aereo

«Sono venuti da me e mi hanno detto che mia figlia aveva tre anni», ha affermato anche Bruck, aggiungendo “Ho detto loro che ha due anni … so quanti anni ha mia figlia, ne avrà 3 a settembre”. Un compagno di viaggio che ha assistito all’incidente ha descritto il comportamento  dell’equipaggio JetBlue come «davvero sgradevole» nei confronti della famiglia.

 

La compagnia aerea, insieme a molte altre, è stata estremamente invadente con la sua politica sulla mascherina, minacciando di vietare alle persone di viaggiare in futuro se non si conformano.

 

Dopo che un passeggero ha scoperto di essere risultato positivo al coronavirus a seguito di un volo JetBlue, la compagnia aerea lo ha bannato a vita.

L’idea di far volare non solo chi indosserà la mascherina, ma anche e soprattutto ci sarà vaccinato ha già preso forma negli scorsi mesi

 

A giugno di quest’anno, un cartello di compagnie aeree USA dichiararono di voler vietare i voli a chi si rifiuta di indossare la mascherina

 

Come riportato da Renovatio 21, l’idea di far volare non solo chi indosserà la mascherina, ma anche e soprattutto di imbarcare solo chi sarà vaccinato, ha già preso forma negli scorsi mesi.

Più popolari

Exit mobile version