Vaccino COVID, Russia accusata di avere hackerato il database della ricerca («Ha stato Putin» anche qui?)

 

«Hacker russi» anche per la ricerca sul COVID. «Ha stato Putin» risuona anche nel dramma del Coronavirus.

 

I russi sono stati appena accusati dalle agenzie di intelligence britanniche, americane e canadesi di aver hackerato aziende e organizzazioni che lavorano su un vaccino COVID-19.

 

Il National Cyber ​​Security Center (NCSC) del Regno Unito ha fatto il nome del gruppo di hacking chiamato APT29, noto anche come The Dukes o Cozy Bear.

 

I russi sono stati appena accusati dalle agenzie di intelligence britanniche, americane e canadesi di aver hackerato aziende e organizzazioni che lavorano su un vaccino COVID-19

La NCSC afferma che «oltre il 95% è certo che il gruppo faccia parte dei servizi di intelligence russi», riferisce la BBC.

 

Cozy Bear è lo stesso gruppo accusato da CrowdStrike di aver hackerato il computer del Partito Democratico USA, cosa che Bill Binney e altri hanno dimostrato – lo ha ammesso anche Shawn Henry di CrowdStrike – non poteva e non è successo.

 

L’ultimo rapporto / avviso è stato emanato dal NCSC del Regno Unito, dal Canadian Communication Security Establishment (CSE), dal Dipartimento degli Stati Uniti per la sicurezza interna (DHS), dalla Cyber-security Infrastructure Security Agency (CISA) e dalla National Security degli Stati Uniti Agenzia (NSA), scrive EIR.

 

Accuse prive di documenti da parte di agenzie di intelligence screditate con la propria agenda, sono state prese per buone per il segretario agli esteri britannico

Accuse prive di documenti da parte di agenzie di intelligence screditate con la propria agenda, sono state prese per buone per il segretario agli esteri britannico Dominic Raab, che ha dichiarato:

 

«È assolutamente inaccettabile che i servizi di intelligence russi prendano di mira coloro che lavorano per combattere la pandemia di coronavirus. Mentre altri perseguono i loro interessi egoistici con comportamenti sconsiderati, il Regno Unito e i suoi alleati stanno procedendo con il duro lavoro di trovare un vaccino e proteggere la salute globale»

 

«Hanno molte persone, abbiamo molte persone, gli americani hanno ancora più persone, così come i cinesi …. Stanno tutti cercando di rubare questo tipo di roba tutto il tempo».

Il servizio della BBC ha ammesso che «omprendere la ricerca sui vaccini e altri dettagli sulla pandemia è diventato un obiettivo principale per le agenzie di intelligence di tutto il mondo e molti altri, comprese le spie occidentali, sono probabilmente attivi in ​​questo spazio». Citano il professor Ross Anderson del Computer Laboratory dell’Università di Cambridge:

 

«Hanno molte persone, abbiamo molte persone, gli americani hanno ancora più persone, così come i cinesi …. Stanno tutti cercando di rubare questo tipo di roba tutto il tempo».