«Thanos non ha fatto nulla di male»

 

«Thanos non ha fatto nulla di sbagliato» è diventato uno dei più comuni mantra su Internet negli ultimi giorni, e ha appena scatenato uno dei più grandi eventi nella storia del sito di discussione Reddit.

 

Di cosa si tratta?

 

Nel film Avengers più recente (The Avengers Infinity War parte I), la storia è incentrata su un super-cattivo di nome Thanos che intende spazzare via metà della vita nell’universo. Non vuole farlo solo per essere cattivo, ma piuttosto il suo piano è quello di tenere sotto controllo la crescita della popolazione in modo che quelli che restano possano godere di una vita felice e sostenibile.

 

Se questo suona a disagio vicino a qualcosa che hai sentito prima, è perché lo è.

Un gran numero di persone insiste sul fatto che «Thanos non ha fatto nulla di male», a riprova che la sua filosofia di controllo della popolazione è perfettamente digerita dalla sensibilità comune.

 

Il controllo della popolazione è uno dei temi principali della sinistra radicale, e molti di loro credono veramente che la popolazione dell’umanità debba essere notevolmente ridotta «per fermare il riscaldamento globale» e «per salvare il pianeta».

 

Il tema ambientalista, molto forte oggi, è semplicemente la declinazione odierna del tema antinatalista creato dal Club di Roma nel primo Dopoguerra. All’epoca, si parlava della fame e delle guerre come necessarie conseguenze dell’aumento della popolazione. Di qui, l’introduzione nella società dell’aborto e della contraccezione, nonché della stessa «Rivoluzione sessuale», che (cosa controintuitiva ma assai logica) separando il sesso dalla procreazione glorificandolo come attività a se stante, agisce come un potentissimo contraccettivo poiché .

 

Ma torniamo al film della Marvel (che ora è proprietà Disney).

Nel film, Thanos crede davvero che stia facendo la cosa giusta, ma dal momento che è il cattivo, tutti gli spettatori dovrebbero teoricamente fare il tifo per vederlo sconfitto. Per raggiungere questo potere di eco-sterminio universale (SPOILER ALERT) egli non esita a scaraventare giù per un precipizio la sua adorata figliola adottiva.

 

Invece di essere universalmente odiato, Thanos è diventato la grande star di questo film.  Un gran numero di persone insiste sul fatto che «Thanos non ha fatto nulla di male», a riprova che la sua filosofia di controllo della popolazione è perfettamente digerita dalla sensibilità comune. E questo anche se significa il genocidio dell’universo.

 

Il controllo della popolazione non è una nuova idea. Esso è, invece, la costante umana di tutte le civiltà pre- o non-cristiane. I sacrifici umani nascevano anche da questo imperativo di sfoltire la popolazione della comunità. Persino lcune fiabe sono ancora memori di questa crudele usanza, come quella di Pollicino, il bambino abbandonato nel bosco.

Il controllo della popolazione non è una nuova idea. I sacrifici umani nascevano anche da questo imperativo di sfoltire la popolazione della comunità.

 

Il sacrificio umano tornò imperiosamente alla mente dell’Occidente quando l’inglese Thomas Malthus (1776-1834) diagnosticò il crollo dell’umanità se non si fosse fatto qualcosa per arrestarne la riproduzione.

 

Nel suo Saggio sul principio della popolazione e i suoi effetti sullo sviluppo futuro della società (1798) il reverendo Malthus (che era un pastore della Chiesa Anglicana) scrisse  che l’incremento demografico avrebbe spinto a coltivare terre sempre meno fertili, con conseguente scarsità di generi alimentari e conseguente collasso dello sviluppo economico.

 

Il malthusianesimo, che è ancora ben vivo, è quindi quella dottrina economica  che attribuisce alla crescita demografica la diffusione della povertà e della fame nel mondo, indicando come causa lo stretto rapporto tra popolazione e risorse naturali disponibili.

La filosofia malthusiana che Thanos sta promuovendo è semplicemente «riconfezionata» per una nuova generazione

 

Quindi la verità è che la filosofia malthusiana che Thanos sta promuovendo è semplicemente «riconfezionata» per una nuova generazione.

 

Ha scritto il sito The Federalist :

 

Malthus e Thanos, Thanos è Malthus

 

«Infinity War  lancia il suo grande cattivo come campione di un’altra causa progressista di animali domestici: il controllo della popolazione. Thanos, che ha stuzzicato il pubblico con sorrisi sinistre e dichiarazioni enigmatiche in anni di scene dopo credito, ha finalmente rivelato il suo vero motivo: vuole eliminare la metà della popolazione della galassia per assicurarsi che l’altra metà abbia molto da mangiare».

 

«Guardiamo durante il suo obbligatorio discorsodel cattivo come Thanos spiega perché ha bisogno del potere delle Pietre Infinite [gli oggetti magici di cui sono alla ricerca i personaggi dell’universo Marvel]: teletrasportarsi da un pianeta all’altro, uccidendo miliardi per disinnescare la bomba demografica che ha desolato il suo mondo. Lo fa supponendo ciò che Thomas Malthus ha proposto per primo: ogni specie ha risorse limitate a sua disposizione, e l’unico modo per evitare di esaurirle è controllare la crescita della popolazione».

 

Il film è uscito da diversi mesi, ma il dibattito su Thanos si è davvero acceso nei giorni scorsi. Il 9 luglio è stato uno dei giorni più importanti della storia di Reddit, ed è stato a causa di una «sfoltitura massiva» sul  subreddit r / ThanosDidNothingWrong . Questa «sfoltitura di massa», cioè la purga di un gran numero di utenti, era in realtà richiesta dai membri del subreddit per «onorare» Thanos.

Thanos

Scrive Business Insider: «Come il   malvagio Avengers: Infinity War, Thanos subreddit  r / ThanosDidNothingWrong ha  cercato un equilibrio perfetto tra i suoi oltre 700.000 membri, rispetto ai 200.000 abbonati che aveva la scorsa settimana».

 

«La comunità online ha iniziato a bannare oltre 300.000 dei suoi membri  alle 17:00 PDT di lunedì, in una epurazione pianificata in anticipo di settimane – una purga che è stata, in effetti, istigata dai suoi stessi membri, che si sono rallegrati del culling («sfoltitura») come atto per onorare il loro eroe, Thanos».

In origine, i moderatori del subreddit erano titubanti quando l’idea era stata inizialmente suggerita. Il 29 giugno, uno di loro ha  chiesto:  «vuoi davvero che vietiamo la metà del subreddit?»

 

L’alfiere odierno del controllo delle nascite Bill Gates

 

A questo strano qui pro quo hanno partecipato quindi persino alcuni membri di alto profilo del team cinematografico di Avengers, coinvolti direttamente: i Fratelli Russo  nonché lo stesso attore che interpreta, sotto terabytes di computer grafica, il personaggio di Thanos, Josh Brolin.

 

Così, mentre i giovani si divertono e scherzano sul’argomento, dormono sonni sempre più tranquilli i tanti elitisti globali che considerano la «sovrappopolazione umana» una «piaga» sul pianeta che deve essere affrontata. La lista dei magnati ultramiliardari antiumani, come noto, è lunga: oggi abbiamo Bill Gates, ma gli sforzi dei Rockefeller per limitare il numero di presenze umane sul pianeta (magari uccidendo i più deboli in nome dell’eugenetica o più recentemente del femminismo) datano di più di un secolo.

Sconfessando il natalismo implicito nella dottrina cattolica, mai lontanamente messo in dubbio prima da nessun Papa, Bergoglio si candida al titolo di Papa Thanos

 

Tali personaggi oggi ci raccontano il cambiamento climatico sia la principale minaccia al mondo e hanno identificato la crescita della popolazione umana come principale motore del cambiamento climatico. Un articolo deprimente del New York Times di questa settimana raccoglieva la confessione (che a noi pare patetica ed allucinante) di una madre sul punto di pentirsi di aver partorito: la sua colpa insopportabile è l’aver messo al mondo una bambina, che contribuirà con la sua stessa esistenza al turbamento dell’ecosistema planetario.

 

Circa 50 anni fa, l’entomologo Paul Ehrlich scrisse un libro intitolato The Population Bomb in cui annunciava il collasso dell’umanità a causa della sovrappopolazione. Fece pure una macabra, apocalittica scommessa con l’economista Julian Simon.

La Chiesa Cattolica era considerata ultimo  bastione contro la riduzione della popolazione terrestre; essa è stata bersaglio di attacchi tremendi in decenni di conferenze sulla Popolazione targate Nazioni Unite

Paul Ehrlich, autore di The Population Bomb (1968)

 

La realtà come sappiamo è stata inclemente con l’Ehrlich. La popolazione dell’umanità ha continuato a crescere e nessuno dei suoi pronostici si è rivelato accurato. La scommessa con il collega, persa senza possibilità di appello, non l’ha mai onorata.

L’antinatalismo sta venendo rinominato e riconfezionato per una nuova generazione, e, cattolici o millennial che siano, se lo stanno bevendo tutti.

 

Il mondo si sarebbe dimenticato di Ehrlich se egli non fosse, incredibile dictu, riapparso in Vaticano: invitato a presenziare ad eventi dell’era Bergoglio. La cosa ha di fatto del clamoroso: la Chiesa Cattolica era considerata ultimo  bastione contro la riduzione della popolazione terrestre; essa è stata il bersaglio di attacchi tremendi in decenni di conferenze sulla Popolazione targate Nazioni Unite (e UNICEF, etc.), come descrive con dovizia di particolari Michel Schooyans nel libro Il Complotto dell’ONU contro la vita.

 

Sconfessando il natalismo implicito nella dottrina cattolica, mai lontanamente messo in dubbio prima da nessun Papa, Bergoglio si candida al titolo di Papa Thanos.

 

L’antinatalismo sta venendo rinominato e riconfezionato per una nuova generazione, e, cattolici o millennial che siano, se lo stanno bevendo tutti.

La Necrocultura non muore mai: cambia solo la sua maschera. Ieri i nazisti, oggi i Thanos del cinema e della chiesa.

 

Quando una parte della popolazione decide che la soluzione ai nostri problemi è quella di liberarsi di un gran numero di persone, vengono poste, è ovvio, le basi per un genocidio di massa.

 

Abbiamo visto questo accadere anche nella storia recente. Del resto, la Necrocultura, nata con quel Serpente che odiò l’uomo sin dal principio, non muore mai: cambia solo la sua maschera. Ieri i nazisti, oggi i Thanos del cinema e della chiesa.