Tessuti fetali umani, 70 nuove linee di cellule staminali embrionali sono finanziate dal governo USA

 

 

Il National Institutes of Health (NIH), l’agenzia del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti,  ha approvato 70 nuove linee di cellule staminali embrionali da utilizzare in progetti ammissibili alla ricerca finanziata dal governo federale.

 

Le nuove linee cellulari, che provengono da embrioni umani creati e distrutti in un laboratorio, sono state approvate dal NIH il mese scorso. Le nuove linee cellulari provengono dal centro medico Shaare Zedek in Israele.

 

Il National Institutes of Health (NIH) ha approvato 70 nuove linee di cellule staminali embrionali da utilizzare in progetti ammissibili alla ricerca finanziata dal governo federale

Nonostante i  si sia dimostrato un presidente estremanente favorevole alla Vita Donald Trump, sotto il suo mandato rimane direttore del NIH  Francis Collins, uomo che fu incaricato di Obama noto per aver apertamente difeso la ricerca scientifica che utilizza tessuti di bambini abortiti.

 

Collins da anni è nel mirino dei prolife, nota Lifesitenews. Già alla March for Life di Washington di due anni fa si chiese a gran voce la sua rimozione.

 

L’amministrazione del presidente George W. Bush aveva vietato il finanziamento pubblico della ricerca che prevede la creazione di nuove linee di cellule staminali attraverso la distruzione di nuovi embrioni umani.

Le nuove linee cellulari, che provengono da embrioni umani creati e distrutti in un laboratorio, sono state approvate dal NIH il mese scorso

 

In altre parole, si fermava il finanziamento dei contribuenti alla creazione di nuovi esseri umani nei laboratori il cui unico scopo per essere creato era in modo che potessero poi essere distrutti per la ricerca.

 

Durante la presidenza di Bush, tuttavia, non fu proibito il finanziamento privato di tali ricerche e la ricerca che utilizza linee di cellule staminali esistenti fu  autorizzata a continuare.

 

Le nuove linee cellulari provengono dal centro medico Shaare Zedek in Israele

Nei primi giorni del 2009, poco dopo aver assunto per la prima volta l’incarico, il presidente Barack Obama annullò con un ordine esecutivo il divieto posto dal predecessore Bush sui finanziamenti pubblici per la ricerca che coinvolgono nuove linee di cellule staminali create attraverso la distruzione di nuovi embrioni umani.

 

L’anno scorso l’amministrazione Trump ha rimosso finanziamenti da alcuni progetti che utilizzavano tessuto fetale umano da bambini abortiti.

Le richieste di finanziamento federali per progetti che utilizzano cellule staminali embrionali o linee cellulari embrionali non sono diminuite

 

L’amministrazione ha inoltre istituito una politica che ha avuto l’effetto di rendere più difficile per i progetti che utilizzano il tessuto fetale di bambini abortiti ricevere finanziamenti federali.

 

Tuttavia, le richieste di finanziamento federali per progetti che utilizzano cellule staminali embrionali o linee cellulari embrionali non sono diminuite.

 

Così, il NIH, guidato dal regista Francis Collins e supportato dall’ufficio del direttore Anthony Fauci, stanno concedendo sovvenzioni agli scienziati in modo che possano utilizzare una delle settanta nuove linee di tessuto fetale umano .

Queste nuove linee cellulari derivano da embrioni umani

 

Queste nuove linee cellulari derivano da embrioni umani. Dopo l’approvvigionamento presso le cliniche di fecondazione, il tessuto fetale viene preservato, ingegnerizzato, cresciuto e studiato, quindi distrutto in un laboratorio.

 

Dopo l’approvvigionamento presso le cliniche di fecondazione, il tessuto fetale viene preservato, ingegnerizzato, cresciuto e studiato, quindi distrutto in un laboratorio

La vita umana è sacrificabile all’industria della scienza della morte

Le cellule staminali embrionali vengono prelevate da un feto di 3-5 giorni . In questa fase, un embrione viene chiamato blastocisti e ha circa 150 cellule. Le nuove linee cellulari fetali sono state accuratamente preparate presso il centro medico Shaare Zedek in Israele e sono pronte per essere utilizzate per testare nuovi farmaci e creare nuove vaccinazioni per far avanzare l’industria della «scienza della morte» fino al 21 ° secolo.

 

Le nuove linee cellulari fetali sono pronte per essere utilizzate per testare nuovi farmaci e creare nuove vaccinazioni per far avanzare l’industria della «scienza della morte» fino al 21 ° secolo

Il direttore di NIH Francis Collins è un accanito sostenitore della ricerca sui tessuti fetali, che richiede la creazione e la distruzione della vita umana e l’approvvigionamento strategico di linee cellulari fetali. Le cellule staminali embrionali sono uniche perché possono dividersi in più cellule staminali o diventare qualsiasi tipo di cellula nel corpo.

Il NIH consente la ricerca sulle cellule staminali embrionali da donatori che accettano di procreare e rinunciare alla vita in una procedura di fecondazione in vitro. L’uovo di una donna viene fecondato in vitro in una clinica di fecondazione, ma non viene impiantato nell’utero. Le cellule staminali vengono quindi coltivate in una soluzione speciale in provette e quindi manipolate in laboratorio.

 

Le linee cellulari fetali vengono anche prelevate dagli organi dei bambini abortiti nel primo trimestre per coltivare e replicare i virus per la produzione di vaccini

Le linee cellulari fetali vengono anche prelevate dagli organi dei bambini abortiti nel primo trimestre per coltivare e replicare i virus per la produzione di vaccini. Questo è solo uno dei tanti usi per le linee cellulari fetali.

 

 

Sacrificare la vita umana per arricchire i monopoli di Big Pharma

Le cellule staminali embrionali vengono utilizzate principalmente per sviluppare farmaci che proteggono i monopoli di Big Pharma.

Le cellule staminali embrionali vengono utilizzate principalmente per sviluppare farmaci che proteggono i monopoli di Big Pharma

 

Le cellule staminali consentono ai ricercatori di testare l’impatto diretto dei farmaci su specifici tipi di cellule. Per avere un test accurato per i nuovi farmaci, le cellule staminali embrionali devono essere programmate per acquisire le proprietà del tipo di cellule bersaglio del farmaco.

 

I ricercatori continuano a sviluppare nuove tecniche per programmare le cellule staminali embrionali in modo che diventino cellule specifiche in modo che i nuovi farmaci possano essere personalizzati per influenzare quei tipi di cellule.

La vita umana è sacrificabile all’NIH e all’industria della scienza della morte. Il “progresso scientifico” che dipende dalla creazione e dalla distruzione della vita umana non è né scienza né medicina: è una minaccia ai diritti umani, un sanguinoso sacrificio della vita umana e, per molti, una bestemmia verso Dio»

 

Scrive Natural News «la vita umana è sacrificabile all’NIH e all’industria della scienza della morte. Il “progresso scientifico” che dipende dalla creazione e dalla distruzione della vita umana non è né scienza né medicina: è una minaccia ai diritti umani, un sanguinoso sacrificio della vita umana e, per molti, una bestemmia verso Dio».

 

 

 

 

Immagine di drsuparna via Wikimedia pubblicata su licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-SA 2.0)