Smartphone e cortisolo: metti giù il telefonino, vivrai più a lungo

 

 

Aumentando i livelli di cortisolo ormone correlato allo stress, il tempo che trascorriamo sul telefono potrebbe minacciare la nostra salute a lungo termine. Lo sostiene un articolo del New York Times.

 

Un numero crescente di prove suggerisce che il tempo che trascorriamo sui nostri smartphone interferisce con il nostro sonno, autostima, relazioni, memoria, capacità di attenzione,creatività, produttività e capacità di risoluzione dei problemi e decisionali.

 

Ma c’è un’altra ragione per noi per ripensare alle nostre relazioni con i nostri dispositivi. Aumentando cronicamente i livelli di cortisolo, il principale ormone dello stress, i nostri telefoni potrebbero minacciare la nostra salute e abbreviare le nostre vite.

Aumentando cronicamente i livelli di cortisolo, il principale ormone dello stress, i nostri telefoni potrebbero minacciare la nostra salute e abbreviare le nostre vite.

 

Fino ad ora, la maggior parte delle discussioni sugli effetti biochimici dei telefoni si sono concentrati sulla dopamina, una sostanza chimica del cervello che ci aiuta a formare abitudini e dipendenze. Come le slot machine, gli smartphone e le app sono esplicitamente progettati per innescare il rilascio di dopamina, con l’obiettivo di rendere i nostri dispositivi difficili da mettere giù.

 

Questa manipolazione dei nostri sistemi di dopamina è il motivo per cui molti esperti ritengono che stiamo sviluppando dipendenze comportamentali per i nostri telefoni. Ma gli effetti dei nostri telefoni sul cortisolo sono potenzialmente ancora più allarmanti.

 

Il cortisolo è il nostro principale ormone della reazione «lotta o scappa». Il suo rilascio innesca cambiamenti fisiologici, come picchi di pressione sanguigna, battito cardiaco e glicemia, che ci aiutano a reagire e sopravvivere a minacce fisiche acute.

Come le slot machine, gli smartphone e le app sono esplicitamente progettati per innescare il rilascio di dopamina, con l’obiettivo di rendere i nostri dispositivi difficili da mettere giù

 

Questi effetti possono essere salvavita se si è realmente in pericolo fisico – come, ad esempio, si è caricati da un toro.

 

Ma i nostri corpi rilasciano anche cortisolo in risposta a stressor emotivi  come controllare il telefono per trovare un’e-mail arrabbiata dal tuo capo.

 

Se accadessero solo occasionalmente, i picchi di cortisolo indotti dal telefono potrebbero non avere importanza. Ma, ad esempio, l’americano medio passa quattro ore al giorno a fissare il proprio smartphone e lo tiene sempre a portata di mano, secondo l’ app di racking Moment .

 

Il risultato, come Google ha notato in un rapporto , è che «i dispositivi mobili caricati con social media, e-mail e app di notizie” creano “un costante senso di obbligo, generando stress personale non intenzionale».

«È una risposta allo stress, e la risposta naturale del corpo è di voler controllare il telefono per far andare via lo stress»

 

«I livelli di cortisolo sono elevati quando il telefono è in vista o nelle vicinanze, o quando lo senti o addirittura pensi di sentirlo», dice David Greenfield, professore di psichiatria clinica presso la Scuola di Medicina dell’Università del Connecticut e fondatore del Centro per Dipendenza da Internet e dalla tecnologia. «È una risposta allo stress, e la risposta naturale del corpo è di voler controllare il telefono per far andare via lo stress».

 

Ma se così facendo potresti rilassarti per un secondo, probabilmente a lungo andare peggiorerà le cose. Ogni volta che controlli il telefono, è probabile che tu trovi qualcos’altro stressante che ti aspetta, portando a un altro picco nel cortisolo e un’altra brama di controllare il tuo telefono per far sparire l’ansia. Questo ciclo, quando continuamente rinforzato, porta a livelli di cortisolo cronicamente elevati.

 

I livelli di cortisolo cronicamente elevati sono stati associati ad un aumentato rischio di gravi problemi di salute, tra cui depressione, obesità, sindrome metabolica, diabete di tipo 2, problemi di fertilità, ipertensione, infarto, demenza e ictus.

E i livelli di cortisolo cronicamente elevati sono stati associati ad un aumentato rischio di gravi problemi di salute, tra cui depressione, obesità, sindrome metabolica, diabete di tipo 2, problemi di fertilità, ipertensione, infarto, demenza e ictus.

 

«Ogni malattia cronica che conosciamo è esacerbata dallo stress», afferma il dott. Robert Lustig, professore emerito di endocrinologia pediatrica all’Università della California, a San Francisco, e autore di The Hacking of the American Mind. «E i nostri telefoni sono assolutamente contribuendo a questo».

 

Oltre alle sue potenziali conseguenze per la salute a lungo termine, lo stress indotto da smartphone ci condiziona in modi immediatamente più pericolosi per la vita.

 

Elevati livelli di cortisolo danneggiano la corteccia prefrontale, un’area del cervello critica per il processo decisionale e il pensiero razionale. “La corteccia prefrontale è il Jiminy Cricket del cervello”, afferma il dott. Lustig. “Ci impedisce di fare cose stupide”.

«Ogni malattia cronica che conosciamo è esacerbata dallo stress»

 

La compromissione della corteccia prefrontale riduce l’autocontrollo. Se accoppiato con un forte desiderio di placare la nostra ansia, questo può portarci a fare cose che possono essere stressanti al momento ma potenzialmente fatali, come mandare SMS durante la guida.

Gli effetti dello stress possono essere ulteriormente amplificati se ci preoccupiamo costantemente che qualcosa di brutto stia per accadere, che si tratti di un attacco fisico o di un commento irritante sui social media.

(Nel caso dei telefoni, questo stato di ipervigilanza si manifesta talvolta come “vibrazioni fantasma” , in cui le persone sentono il proprio telefono vibrare in tasca quando il loro telefono non è nemmeno lì).

 

Elevati livelli di cortisolo danneggiano la corteccia prefrontale, un’area del cervello critica per il processo decisionale e il pensiero razionale

«Tutto ciò che facciamo, tutto ciò che sperimentiamo, può influenzare la nostra fisiologia e cambiare i circuiti del nostro cervello in modi che ci rendono più o meno reattivi allo stress», dice Bruce McEwen , capo del Laboratorio di Neuroendocrinologia di Harold e Margaret Milliken Hatch. Rockefeller University.

 

Il dott. McEwen osserva inoltre che i nostri livelli basali di cortisolo diminuiscono e fluiscono in un ciclo regolare di 24 ore che viene buttato fuori di testa se facciamo meno di sette-otto ore di sonno a notte, il che è fin troppo facile da fare se si ha l’abitudine di controllare il telefono prima di andare a letto.

Questo a sua volta lascia i nostri corpi meno resistenti allo stress e aumenta il nostro rischio di tutte le condizioni di salute legate allo stress sopra menzionate.

 

La compromissione della corteccia prefrontale riduce l’autocontrollo. Se accoppiato con un forte desiderio di placare la nostra ansia, questo può portarci a fare cose che possono essere stressanti al momento ma potenzialmente fatali, come mandare SMS durante la guida.

Metti tutto questo insieme e le ore che passiamo a controllare compulsivamente i nostri telefoni potrebbero essere molto più di una perdita di tempo…

 

Se interrompiamo questo ciclo guidato dall’ansia, possiamo ridurre i nostri livelli di cortisolo, che a loro volta possono migliorare il nostro giudizio a breve termine e ridurre i nostri rischi per problemi di salute legati allo stress a lungo termine. Nel corso del tempo, afferma il dottor McEwen, è persino possibile riqualificare il nostro cervello in modo che le nostre risposte allo stress non siano più un fattore scatenante per iniziare.

 

Per rendere il tuo telefono meno stressante, inizia disattivando tutte le notifiche tranne quelle che desideri effettivamente ricevere.

 

Le pause regolari possono anche essere un modo efficace per riequilibrare la chimica del tuo corpo e riguadagnare il tuo senso del controllo. Una «giornata sabbatico digitale» di 24 ore può essere sorprendentemente rilassante (una volta che la contrazione iniziale si abbassa), ma anche lasciare il telefono dietro quando pranzi è un passo nella giusta direzione.

 

Sfortunatamente, non è facile creare confini sani con dispositivi progettati appositamente per scoraggiarli. Ma riducendo i nostri livelli di stress, farlo non solo ci farà sentire meglio giorno per giorno.

Potrebbe effettivamente allungare le nostre vite.