Se parli di Soros, scatta la censura – per chiunque

 

 

«Sembra che ci sia improvvisamente un movimento nei media per mettere a tacere chiunque parli contro George Soros – e, in particolare, il suo finanziamento di pubblici ministeri radicali che cercano di cambiare il sistema di giustizia penale semplicemente ignorando determinati crimini».

 

A parlare non è un blogger della domenica, ma Newt Gingrich. Piaccia o non piaccia, Gingrich è stato un pezzo da Novanta della politica americana: Presidente della Camera dei Rappresentati (1995-1999), fu il volto del Partito Repubblicano in anni di duello contro il Presidente Bill Clinton. La moglie è l’ambasciatrice americana presso la Santa Sede Calista Gingrich.

«Sembra che ci sia improvvisamente un movimento nei media per mettere a tacere chiunque parli contro George Soros – e, in particolare, il suo finanziamento di pubblici ministeri radicali che cercano di cambiare il sistema di giustizia penale semplicemente ignorando determinati crimini»

 

Newt Gingrich è incappato nella sgradevole evenienza di essere interrotto, cioè censurato, mentre parlava in TV riguardo ad un tema specifico: George Soros.

 

Invitato nel programma di Fox Outnumbered, si è ritrovato vittima delle interruzioni di altri invitati, con evidenza pro-Soros.

 

«Quando ho parlato del piano di Soros per far eleggere procuratori pro-criminali e anti-polizia in tutto il paese, due dei partecipanti allo spettacolo mi hanno interrotto e hanno affermato con forza che Soros non era coinvolto».

 

«Subito dopo il programma, Twitter e altri social media sono impazziti. La gente sosteneva che qualsiasi critica al coinvolgimento politico di Soros fosse automaticamente falsa, antisemita o entrambe le cose. Ciò è ridicolo».

 

«Quando ho parlato del piano di Soros per far eleggere procuratori pro-criminali e anti-polizia in tutto il paese, due dei partecipanti allo spettacolo mi hanno interrotto e hanno affermato con forza che Soros non era coinvolto»

«Il piano di Soros di eleggere questi pubblici ministeri è già stato ben documentato e non ha nulla a che fare con il suo background spirituale o etnico. Il  Los Angeles Times ,  il  New York Times ,  Politico ,  USA Today ,  il  Washington Post ,  il  Wall Street Journal ,  l’Associated Press , la  CBS ,  il  South Florida Sun-Sentinel – persino la   stessa Fox News , tra gli altri, hanno tutti riportato approfonditamente la cosa. Ci sono molti esempi specifici del lavoro di Soros in azione» scrive Gingrich su American Mind.

 

Per esempio, « Soros e le sue organizzazioni hanno speso 1,7 milioni di dollari per aiutare a far eleggere il procuratore distrettuale di Filadelfia Larry Krasner nel 2018. Prima di essere eletto, Krasner si è guadagnato un nome citando in giudizio 75 volte il dipartimento di polizia di Filadelfia. Da quando è entrato in carica, dozzine di procuratori esperti sono stati licenziati o si sono dimessi. I procedimenti penali sono precipitati e la criminalità è aumentata. Filadelfia ora ha il secondo tasso di omicidi più alto tra le grandi città del paese».

 

Sono tanti problemi in un colpo solo da affrontare: rivolte razziali e squadrismo web in un tessuto sociale che i social media hanno compromesso oramai quasi completamente.

Il politico sembra aver compreso la potenza distruttiva delle filter bubble create dagli algoritmi dei social.

 

«Non sono eccessivamente sorpreso di vedere la mafia di Twitter abbracciare un’improvvisa e quasi universale negazione di questi fatti. Sono allarmato nel vedere che la forza di questo pensiero di gruppo sui social media sembra influenzare fortemente i media professionali (…) L’America soffrirà se i nostri media professionali continueranno ad essere annullati dai nostri social media».

 

Sono tanti problemi in un colpo solo da affrontare: rivolte razziali e squadrismo web in un tessuto sociale che i social media hanno compromesso oramai quasi completamente.

Nel frattempo, qualcuno se la ride, e procede nel suo giuoco di liquefazione della società occidentale…

 

Nel frattempo, qualcuno se la ride, e procede nel suo giuoco di liquefazione della società occidentale…

 

 

 

 

Immagine di Jeff Oi via Wikimedia pubblicata su licenza Creative Commons Attribution 2.5 Generic (CC BY 2.5)