La Russia esporterà il suo farmaco anti-COVID Avifavir

 

 

Il Russian Direct Investment Fund (RDIF) è pronto ad esportare il trattamento farmacologico russo Avifavir contro il coronavirus, poiché c’è una carenza di farmaci per combattere il virus COVID-19 a livello globale, ha scritto l’agenzia russaTASS 2 luglio.

 

La Russia esporterà di più, perché le autorità statunitensi hanno deciso per acquistare quasi il 100% dell’antivirale remdesivir prodotto dalla società americana Gilead Sciences nei prossimi mesi, il RDIF ha dichiarato in una nota il 2 luglio.

 

«Avifavir è uno dei farmaci per il coronavirus più efficaci al mondo e produce risultati migliori rispetto ai suoi simili, incluso il farmaco remdesivir statunitense prodotto da Gilead Sciences» ha dichiarato Kirill Dmitriev, CEO del RDIF.

Il Russian Direct Investment Fund (RDIF) è pronto ad esportare il trattamento farmacologico russo Avifavir contro il coronavirus

 

«Data la decisione delle autorità statunitensi di acquistare quasi il 100% del remdesivir prodotto nei prossimi mesi e la carenza di farmaci efficaci sul mercato globale, la Russia è pronta ad aiutare altri paesi nella lotta contro il coronavirus e iniziare le esportazioni di Avifavir. Più di 50 paesi hanno già espresso interesse per il farmaco . RDIF e ChemRar intendono espandere la produzione di Avifavir e ampliare la sua offerta geograficamente nei prossimi mesi».

 

A giugno, il fondo di investimento diretto russo e ChemRar hanno prodotto le prime 100.000 unità di Avifavir – ben oltre il livello di produzione inizialmente previsto di 60.000 – e li hanno consegnati alle 35 regioni della Russia e alla Repubblica di Bielorussia. C’è anche un accordo per consegnare Avifavir in Kazakistan nel prossimo futuro.

«Data la decisione delle autorità statunitensi di acquistare quasi il 100% del remdesivir prodotto nei prossimi mesi e la carenza di farmaci efficaci sul mercato globale, la Russia è pronta ad aiutare altri paesi nella lotta contro il coronavirus e iniziare le esportazioni di Avifavir»

 

Più di 100.000 corsi di trattamento saranno prodotti a luglio.

 

La joint venture formata da RDIF e ChemRar aumenterà la produzione mensile di tre volte, a 300.000, per soddisfare la domanda interna e consentire l’esportazione di forniture sul mercato internazionale. TASS ha riferito oggi che la Russia ha avuto meno di 7000 casi di COVID-19 al giorno nell’ultima settimana.

 

L’Avifavir è una versione generica del farmaco Favipiravir, noto anche come T-705 e commercializzato come Avigan o Favilavir, un antivirale che possiede un’attività diretta contro molti virus a RNA.

 

L’Avigan potrebbe avere effetti teratogeni, cioè creare bambini con difetti alla nascita «come la talidomide

Tuttavia, come riportato da Renovatio 21, l’Avigan potrebbe avere effetti teratogeni, cioè creare bambini con difetti alla nascita «come la talidomide», asserisce qualcuno.

 

La prova di difetti alla nascita nelle sperimentazioni su animali ha portato il Giappone a mettere controlli insolitamente severi sull’uso e sulla produzione di Avigan.