La prossima invasione di locuste in Africa sarà 400 volte la precedente

 

 

Le locuste del deserto stanno sciamando in varie regioni dell’Africa, nel Sud-ovest asiatico e del Sud-est asiatico, e potrebbero essere su una scala potenzialmente molto più grande di quanto si pensi.

 

Se non si intraprende un’azione internazionale immediata, centinaia di milioni di esseri umani potrebbero essere minacciati dalla fame.

 

La testata Quartz ha pubblicato il 15 aprile un articolo intitolato «Two New Generations of Locusts Are Set to Descend on East Africa Again – 400 Times Stronger» («Due nuove generazioni di locuste sono destinate a calare nuovamente sull’Africa orientale –  400 volte più forti».

Le locuste del deserto stanno sciamando in varie regioni dell’Africa, nel Sud-ovest asiatico e del Sud-est asiatico. Centinaia di milioni di esseri umani potrebbero essere minacciati dalla fame

 

L’articolo sostiene che «Questa infestazione di locuste del deserto è arrivata per la prima volta in Africa orientale lo scorso giugno, alimentandosi di centinaia di migliaia di ettari di terreni coltivati ​​e pascoli, aprendo un percorso di distruzione in almeno otto paesi (Kenya, Uganda, Sudan del Sud, Etiopia , Somalia, Eritrea, Gibuti e Sudan)».

 

«Gli scienziati affermano che questi devastanti insetti non hanno mai lasciato l’Africa orientale: condizioni umide favorevoli, causate dalle precipitazioni superiori alla media in questa stagione, significano che probabilmente raggiungeranno due generazioni di nuove locuste entro giugno di quest’anno, aumentando la loro popolazione fino a 400 volte».

 

«Uno sciame delle dimensioni di Parigi mangia la stessa quantità di cibo in un giorno della metà della popolazione della Francia. Uno sciame delle dimensioni di Roma mangia lo stesso cibo di tutta la popolazione del Kenya»

Gli specialisti ritengono che ogni nuova generazione di locuste possa essere secondo una stima ottimale 20 volte più grande della precedente, se le condizioni sono favorevoli, come nella stagione delle piogge.

 

La popolazione di questi otto paesi, oltre alla Tanzania, dove si sono diffuse le locuste, è di 323 milioni di persone.

 

Secondo le parole della FAO: «Uno sciame di 1 kmq contiene circa 40 milioni di locuste, che in un giorno mangiano la stessa quantità di cibo di circa 35.000 persone. Questo si basa sulla stima secondo cui una persona che mangia in media 2,3 kg di cibo al giorno, secondo l’USDA».

 

«Uno sciame delle dimensioni di Niamey (Niger) o Bamako (Mali) mangia la stessa quantità di cibo in un giorno della metà del rispettivo paese. Uno sciame delle dimensioni di Parigi mangia la stessa quantità di cibo in un giorno della metà della popolazione della Francia (…) [uno sciame] delle dimensioni di Roma mangia la stessa quantità di cibo di tutti i cittadini del Kenya».

Dopo il Coronavirus, un’altra piaga di proporzioni (e di fattezze) bibliche è in arrivo?

 

Dopo il Coronavirus, un’altra piaga di proporzioni (e di fattezze) bibliche è in arrivo?

 

 

Immagine di Iwoelbern tratta da Wikimedia e pubblicata su licenza  Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported