La BBC: sempre più bambini sotto psicofarmaci

 

 

Il numero di antidepressivi prescritti ai bambini in Inghilterra, Scozia e Irlanda del Nord è aumentato negli ultimi tre anni, come mostrano i dati ottenuti dalla BBC.

 

In Inghilterra, c’è stato un aumento del 15%. La Scozia ha visto un aumento del 10%. E nell’Irlanda del Nord il numero è aumentato del 6%. In totale, ci sono state 950.000 prescrizioni rilasciate tra aprile 2015 e marzo 2018.

 

Gli esperti hanno collegato l’aumento delle attese per i servizi specialistici di salute mentale. Gli antidepressivi devono essere prescritti ai bambini solo sotto stretta sorveglianza .

 

Le cifre sono state ottenute dalle richieste di Freedom of Information e riguardano un gruppo di potenti antidepressivi noti come inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRI).

 

Il numero totale di prescrizioni è passato da 290.393 nel 2015-16 a 330.616 nel 2017-18.

Il numero totale di prescrizioni è passato da 290.393 nel 2015-16 a 330.616 nel 2017-18.

 

L’aumento più marcato è stato osservato nei pazienti più giovani, quelli di età pari o inferiore ai 12 anni, in cui il numero di prescrizioni è aumentato in media del 24%, da 14.500 a quasi 18.000.

 

Young Minds, l'organizzazione benefica per la salute mentale, collega l'aumento delle prescrizioni antidepressive alla durata dei tempi di attesa di CAMHS

 

La dott.ssa Bernadka Dubicka, che presiede la facoltà per bambini e adolescenti del Royal College of Psychiatrists, ha dichiarato che «attualmente solo un bambino su quattro è  trattato per il suo problema di salute mentale».

 

«Il fatto che le prescrizioni per gli antidepressivi stiano aumentando potrebbe riflettere una lenta ma costante mossa verso il trattamento di tutti coloro che non stanno bene, ma l’importanza di dare ai bambini l’accesso a terapie psicologiche non può essere sopravvalutata. Quello che non sappiamo dai dati di oggi è il motivo per cui questi antidepressivi vengono prescritti, e come. È fondamentale che vengano utilizzati con giudizio, monitorati attentamente e che i rischi e i benefici derivanti dal loro utilizzo siano valutati caso per caso».

 

L’associazione per la salute mentale Young Minds afferma che i tempi di attesa per i servizi specialistici di salute mentale di bambini e adolescenti (CAMHS) sono aumentati, rendendo difficile il sostegno alle famiglie.

In alcuni casi, gli antidepressivi possono scatenare pensieri di suicidio e autolesionismo nei bambini.

 

Marc Bush, chief policy advisor di Young Minds, ha dichiarato: «il governo ha recentemente suggerito che il tempo medio di attesa per l’accesso generale a CAMHS è di circa 12 settimane, il che è un tempo lungo per essere in difficoltà. Ed è per questo che i professionisti di prima linea si rivolgono alle pastiglie, perché pensano: “Sto vedendo qualcuno di fronte a me in crisi con un livello di disagio con cui non voglio lasciarli – come fare a offire loro una sorta di attenuazione?”»

 

In alcuni casi, gli antidepressivi possono scatenare pensieri di suicidio e autolesionismo nei bambini.

Reece Burrowes, 17 anni, è stato trovato morto in un parco nel sud-est di Londra il 6 dicembre 2015, pochi giorni dopo che gli era stato prescritto un antidepressivo chiamato sertralina

 

E l’Istituto Nazionale britannico per la salute e l’eccellenza di cura (NICE) ha linee guida chiare :

  • Le prescrizioni dovrebbero essere scritte da uno psichiatra infantile di CAHMS, non dai medici di base
  • Gli antidepressivi dovrebbero essere offerti solo in concomitanza con terapie psicologiche
  • Il paziente deve essere monitorato per verificare eventuali reazioni avverse

Tuttavia, queste linee guida non sono sempre seguite.

Reece Burrowes
Reece Burrowes, 17 anni, si è suicidato subito dopo che gli era stato prescritto l’antidepressivo Sertralina, venduto in Italia come Zoloft

Reece Burrowes, 17 anni, è stato trovato morto in un parco nel sud-est di Londra il 6 dicembre 2015, pochi giorni dopo che gli era stato prescritto un antidepressivo chiamato sertralina (in Italia commercializzato anche come Zoloft) dai suoi medici di base.

 

Anche se l’inchiesta sulla morte di Reece ha registrato un verdetto di morte per suicidio e nessuna colpa è stata assegnata ai medici di Reece o alla sertralina, anche se è stato detto che molte delle linee guida di prescrizione del NICE non sono state seguite dai medici.