I pazienti COVID-19 non devono morire da soli

 

 

 

 

La pandemia di COVID-19 ha portato a drastici cambiamenti nel modo in cui gli ospedali forniscono assistenza di fine vita ai pazienti e alle loro famiglie. Con rigorose limitazioni di non visita in atto nel tentativo di arginare il contagio, i pazienti stanno morendo da soli.

 

In un editoriale sulla rivista Intensive Care Medicine , alcuni ricercatori suggeriscono un percorso alternativo per i pazienti che muoiono da soli in un ospedale.

 

Il controllo delle infezioni, i problemi di salute pubblica e le cure centrate sulla famiglia possano coesistere e sollecitare la riconsiderazione della presenza di un membro della famiglia adulta al capezzale dei pazienti di COVID-19

Sostengono che il controllo delle infezioni, i problemi di salute pubblica e le cure centrate sulla famiglia possano coesistere e sollecitare la riconsiderazione della presenza di un membro della famiglia adulta al capezzale dei pazienti di COVID-19.

 

Per quanto riguarda il contatto virtuale, gli autori sono scettici:

 

«Le visite virtuali e di persona sono un falso equivalente; il contatto virtuale limita intrinsecamente la connessione umana che fornisce elementi significativi del processo decisionale e dell’assistenza a fine vita».

 

«Le visite virtuali e di persona sono un falso equivalente; il contatto virtuale limita intrinsecamente la connessione umana che fornisce elementi significativi del processo decisionale e dell’assistenza a fine vita»

«Con un’attenta selezione, istruzione , pragmatica facilitazione psicosociale e lavoro di squadra, possiamo soddisfare le reali esigenze dei pazienti di non essere soli, affinché le famiglie soddisfino il loro senso di responsabilità e di dovere e che il personale mantenga il principio di assistenza centrata sulla famiglia», scrive Martha AQ Curley, della University of Pennsylvania School of Nursing, uno degli autori dell’articolo.

 

«Morire da soli, nonostante aderisca al distanziamento sociale, non dovrebbe far parte affatto della morte».

 

 

Michael Cook

«Morire da soli, nonostante aderisca al distanziamento sociale, non dovrebbe far parte affatto della morte».

Editore di BioEdge

 

Articolo apparso su Bioedge