I bambini dovrebbero indossare le mascherine?

 

Nella nebbia totale delle conoscenze sul Coronavirus – nonostante virologi mediatici e consulenti governativi e i loro padrini politici blaterino tutto il giorno – una domanda che resta inevasa è quella sulle mascherine per i nostri bambini.

 

Non esiste una risposta semplice, ma gli esperti sembrano concordare (almeno, in teoria) sul fatto che la ragione principale per dare una maschera a un bambino è evitare di infettare gli altri.

 

Il CDC, l’ente americano che controlla epidemie e vaccini (con la sua enorme dose di controversie di cui vi abbiamo sempre informati), ha affermato che i rivestimenti in tessuto per il viso non devono essere posizionati su bambini di età inferiore ai 2 anni, né dovrebbero essere utilizzati su chiunque abbia difficoltà a respirare. Su questo non dovrebbe esserci dubbio.

 

Le maschere di qualsiasi tipo non devono mai essere utilizzate su bambini di età inferiore ai 2 anni a causa del rischio di soffocamento

A parte questo, l’agenzia non ha offerto consigli su come i bambini piccoli dovrebbero usare le mascherine.

 

Il 6 aprile il CDC pubblicato risultati preliminari su casi pediatrici di coronavirus negli Stati Uniti. Secondo il rapporto, 2.572 casi si sono verificati in ragazzi  di età inferiore ai 18 anni e quei bambini avevano significativamente meno probabilità di ammalarsi gravemente di virus rispetto agli adulti americani.

 

Inoltre, sembrava meno probabile che rispetto agli adulti i bambini sviluppassero i principali sintomi del coronavirus come febbre, tosse o respiro corto. La capacità dei bambini di non essere infettati dal Coronavirus è stata di recente ribadita anche dal professor Andrea Crisanti in una conferenza stampa con il presidente della Regione Veneto Luca Zaia.

 

Questi risultati hanno ulteriormente rafforzato l’idea che i bambini che vengono infettati potrebbero divenire casi lievi o non rilevati della malattia e potrebbero diffondere il virus ad altri nelle loro famiglie e comunità.

 

L’uso di una maschera di stoffa sui tuoi bambini può aiutare a impedire loro di infettare gli altri. Se hanno il virus, una copertura per il viso può impedire ai droplet – le piccole particelle cariche di virus che vengono espulse da bocca o naso mentre parlano, tossiscono o starnutiscono – di raggiungere altre persone.

Alcuni risultati hanno rafforzato l’idea che i bambini che vengono infettati potrebbero divenire casi lievi o non rilevati della malattia e potrebbero diffondere il virus ad altri nelle loro famiglie e comunità

 

«I rivestimenti per il viso non-medici non offriranno una protezione completa per te o tuo figlio – scrive il New York Times – Ma se usati correttamente, sono meglio di niente. Sebbene finora i bambini abbiano costituito una piccola parte dei casi di coronavirus, alcuni si sono ammalati. Il C.D.C. ha stimato che circa il 25% delle persone con coronavirus potrebbe non mostrare alcun sintomo, motivo per cui il virus si è diffuso così rapidamente».

 

Le maschere di stoffa sono semplicemente una barriera fisica per tenere lontane le goccioline – proprio come quando si tossisce nel gomito – e non offrono il tipo di protezione offerto da maschere mediche come maschere chirurgiche o respiratori N95.

 

«Per i bambini, una maschera di stoffa standard è tutto ciò che è necessario, hanno detto gli esperti» scrive il NYT..

Le maschere di stoffa sono semplicemente una barriera fisica per tenere lontane le goccioline – proprio come quando si tossisce nel gomito – e non offrono il tipo di protezione offerto da maschere mediche come maschere chirurgiche o respiratori N95

 

Le maschere di qualsiasi tipo non devono mai essere utilizzate su bambini di età inferiore ai 2 anni a causa del rischio di soffocamento.
«Ma il C.D.C. ha affermato che è sicuro per i bambini di età pari o superiore a 2 anni che non hanno problemi di respirazione indossare un rivestimento in tela di cotone per il viso». Anche qui non possiamo dire di seguire questi consigli, ma quello di non utilizzare in nessun modo maschere per i bambini piccoli o con la respirazione compromessa ci sembra sensata.

 

Renovatio 21 sta preparando la produzione di alcune maschere a norma per i suoi lettori.  Chi fosse interessato e volesse saperne di più ci contatti.