Fauci: la vita dopo COVID-19 tornerà alla normalità solo «verso la fine del 2021»

 

 

 

Il dottor Anthony Fauci ha detto che potrebbe essere necessario aspettare «verso la fine del 2021» prima che la vita dopo COVID-19 torni alla normalità. Fauci è il direttore del National Institute of Allergy and Infectious Disease (NIAID) e il massimo consigliere del presidente Donald Trump durante la crisi del coronavirus.

 

«Se state parlando di tornare a un livello di normalità che assomiglia a dove eravamo prima di COVID, sarà fino al 2021, forse anche verso la fine del 2021», ha detto venerdì durante un’intervista con MSNBC.

 

«Se state parlando di tornare a un livello di normalità che assomiglia a dove eravamo prima di COVID, sarà fino al 2021, forse anche verso la fine del 2021»

Fauci ha parlato di uno scenario in cui un vaccino COVID-19 sarebbe pronto a partire entro la fine dell’anno, o almeno all’inizio del prossimo anno, ha avvertito che “nel momento in cui mobiliteremo la distribuzione del vaccino avremo la maggioranza o più della popolazione vaccinata e protetta, ciò probabilmente non accadrà fino alla fine del 2021».

 

La campagna Trump, nel frattempo, ha scritto in una e-mail che «le teorie del complotto anti-vaccino» potrebbero portare «a più americani che muoiono a causa del coronavirus».

 

Lo stesso presidente Donald Trump aveva detto che il vaccino sarebbe stato volontario. Allo stesso tempo, l’e-mail della campagna ha sottolineato la sicurezza del potenziale vaccino.

 

La campagna Trump, nel frattempo, ha scritto in una e-mail che «le teorie del complotto anti-vaccino» potrebbero portare «a più americani che muoiono a causa del coronavirus»

La campagna di Trump ha sostenuto che sia Joe Biden che il suo compagno di corsa Kamala Harris erano «sconsiderati e sbagliati» per essersi rifiutati di dire che avrebbero preso il vaccino.

 

Mentre le persone che protestano contro i lockdown, l’obbligo di mascherina e i vaccini obbligatori, sono in generale più propensi a votare per Trump, le persone che sostengono i Democratici tendono a sostenere maggiormente i governi che impongono le vaccinazioni, scrive Lifesitenews.

 

Ora, tuttavia, dato che Trump si sta assicurando che il vaccino sia pronto il prima possibile, i democratici sono improvvisamente emersi come critici sui vaccini, mettendo in dubbio la sicurezza del prodotto sviluppato durante l’amministrazione Trump. A sua volta, la campagna del presidente sta attaccando i Democratici da sinistra, dicendo che sono «sconsiderati e sbagliati» nel loro rifiuto di sostenere la distribuzione di un potenziale vaccino COVID-19.

 

Mentre le persone che protestano contro i lockdown, l’obbligo di mascherina e i vaccini obbligatori, sono in generale più propensi a votare per Trump, le persone che sostengono i Democratici tendono a sostenere maggiormente i governi che impongono le vaccinazioni

Un numero elevato e crescente di americani ha affermato che non farebbe il vaccino.

 

«Il 51% degli adulti statunitensi ora afferma in un sondaggio del 2-6 settembre che farebberouna vaccinazione COVID-19 se ne fosse disponibile una, che rappresenta un calo di 21 punti percentuali negli ultimi cinque mesi», ha riferito Morning Consult .

 

«Ciò include diminuzioni a due cifre tra uomini, donne, democratici, repubblicani, indipendenti, residenti in ambienti urbani, suburbani e rurali e intervistati di tutti i livelli di istruzione».

 

Oltre ai suoi commenti sui vaccini, il dottor Fauci ha anche avvertito di un presunto rischio maggiore di trasmettere e contrarre COVID-19 nei prossimi mesi. «Essere al chiuso aumenta assolutamente il rischio», ha detto.

Un numero elevato e crescente di americani ha affermato che non farebbe il vaccino

 

«Sono preoccupato quando vedo che le cose iniziano in casa, e questo diventa più avvincente quando si passa alla stagione autunnale e invernale».

 

Durante un webinar venerdì scorso, il capo del NIAID ha criticato i cittadini americani per non aver modificato adeguatamente il loro comportamento durante i blocchi imposti dai governi.

 

«Quando hai a che fare con una situazione che richiede un cambiamento comportamentale, negli Stati Uniti abbiamo un problema significativo di cui sono molto deluso», ha lamentato.

 

La competenza di Fauci è stata messa in discussione nel corso della crisi del coronavirus. All’inizio, aveva sconsigliato di indossare una maschera, solo per cambiare posizione in seguito e consigliava vivamente di indossare coperture per il viso

Fauci ha avvertito i giovani, che è molto improbabile che muoiano a causa del coronavirus, di non dimenticare «la loro responsabilità sociale di non propagare l’epidemia perché se vengono infettati, probabilmente infetteranno qualcun altro che potrebbe infettare qualcuno che lo è davvero. vulnerabili e avranno gravi conseguenze gravi».

 

La competenza di Fauci è stata messa in discussione nel corso della crisi del coronavirus. All’inizio, aveva sconsigliato di indossare una maschera, solo per cambiare posizione in seguito e consigliava vivamente di indossare coperture per il viso.

 

«Non mi pento di nulla di quello che ho detto allora perché nel contesto del tempo in cui l’ho detto, era corretto», si è difeso Fauci.

 

Fauci è stato anche criticato per aver suggerito ad aprile che l’uso di app di collegamento come Tinder per incontrare estranei per incontri sessuali al culmine dei lockdown era semplicemente una questione di «rischio relativo».

«Durante le riunioni della nostra task force ci è stato detto che abbiamo un serio problema con la mancanza di DPI e maschere per gli operatori sanitari che si mettono in pericolo ogni giorno per prendersi cura dei malati».

 

Fauci è stato anche criticato per aver suggerito ad aprile che l’uso di app di collegamento come Tinder per incontrare estranei per incontri sessuali al culmine dei lockdown era semplicemente una questione di «rischio relativo».

 

«Se sei disposto a correre un rischio – e sai, ognuno ha la propria tolleranza per i rischi – potresti capire se vuoi incontrare qualcuno», ha detto il Fauci.

 

«Dipende dal livello di interazione che vuoi avere. Se stai cercando un amico, siediti in una stanza e mettiti una maschera e, sai, parla un po’. Se vuoi essere un po’ più intimo, beh, allora questa è la tua scelta riguardo al rischio».

Solo un paio di settimane prima, Fauci aveva detto: «Non credo che dovremmo mai più stringerci la mano

 

Solo un paio di settimane prima, Fauci aveva detto: «Non credo che dovremmo mai più stringerci la mano, a essere onesti con te. Non solo sarebbe utile prevenire la malattia da coronavirus, ma probabilmente diminuirebbe drasticamente i casi di influenza in questo paese».