Engels, la lotta di classe contro la riproduzione umana

 

 

 

Per capire l’essenza del femminismo radicale e come la dialettica marxista sia diventata la dialettica del sesso due sono i testi fondamentali di riferimento: L’origine della famiglia, della proprietà privata e dello Stato, di Fredrick Engels (1884) e La dialettica dei sessi, di Shulamith Firestone (1970).

 

Per Engels tutta la storia è una storia di lotta di classe.

 

La prima lotta di classe avviene dentro la famiglia e coincide con l’antagonismo uomo-donna nel matrimonio monogamico: «la famiglia individuale moderna – afferma l’autore –è fondata sulla schiavitù, aperta o nascosta, della moglie».

«La famiglia individuale moderna – afferma Engels – è fondata sulla schiavitù, aperta o nascosta, della moglie»

 

La donna è la prima proprietà privata e la prima oppressione di classe è quella dell’uomo sulla donna, schiava della lussuria del maschio e mero strumento di produzione dei figli: «la prima divisione del lavoro è quella tra l’uomo e la donna per la riproduzione dei bambini».

 

Per ottenere la liberazione, quindi, secondo Engels, i mezzi della produzione e della ri-produzione devono essere tolti agli oppressori e resi ai lavoratori.

 

Il che significa non solo la abolire la proprietà privata, ma anche annientare la famiglia patriarcale. Dunque, in primo luogo tutte le donne dovrebbero essere forzate a lavorare fuori casa, e la cura e l’educazione dei figli venire trasferiti coattivamente allo Stato.

Per ottenere la liberazione, quindi, secondo Engels, i mezzi della produzione e della ri-produzione devono essere tolti agli oppressori e resi ai lavoratori. Non solo la abolire la proprietà privata, ma anche annientare la famiglia patriarcale

 

Obiettivi ulteriori sono: la collettivizzazione dei lavori domestici, il divorzio facile, la liberazione sessuale e l’accettazione dei figli illegittimi, la distruzione della religione (in quanto essa tutela – tutelava! – la famiglia).

 

La parola d’ordine, dunque, è «distruggere la famiglia».

 

 

Elisabetta Frezza

 

 

Questo è un brano del libro Malascuola: «Gender», affettività, emozioni. ll sistema «educativo» per abolire la ragione e manipolare i nostri figla di Elisabetta Frezza. È possibile acquistarne copia presso il sito dell’editore.

 

Renovatio 21 ha trattato di Engels e della sua ideologia antifamilista ed oscuramente «matriarcale» nell’articolo «Nilde Iotti, Cicciolina, la famiglia. Da Togliatti al “caso Bibbiano”»

 

 

ABBIAMO PARLATO DI

Per approfondire

In affiliazione Amazon