Emirati Arabi: donna si risveglia dopo 27 anni

 

 

 

Negli Emirati Arabi Uniti una donna è tornata a casa con la sua famiglia dopo 27 anni passati in stato minimamente cosciente. Munira Abdulla aveva 32 anni quando rimase coinvolta in un grave incidente stradale.

 

Stava cullando il suo bambino, Omar, un attimo prima dell’impatto in cui lei rimase gravemente ferita al cranio mentre lui riportò ferite superficiali. Negli anni è stata trasportata da un ospedale all’altro degli Emirati Arabi fino al 2017, quando è stata trasferita alla Schön Clinic di Bad Aibling, nel sud della Germania.

 

«I medici hanno detto che non dovevamo aspettarci molto dopo 15-20 anni di coma, ma non l’ho mai accettato», ha affermato Omar alla Deutsche Welle. «Tutto è nelle mani di Dio. Non ho mai perso la speranza».

«I medici hanno detto che non dovevamo aspettarci molto dopo 15-20 anni di coma, ma non l’ho mai accettato»

 

Abdulla è rimasta gravemente invalida ed è costretta su una sedia a rotelle. La cura prevede fisioterapia, farmaci, interventi chirurgici e stimolazione sensoriale.

 

Friedemann Müller, il neurologo che ha in cura la donna, distingue tra lo stato “minimamente cosciente” e il coma.

 

«Nessun paziente si risveglia semplicemente dal coma dopo 27 anni – dice. – Lo stato fisico e mentale della paziente è migliorato enormemente nell’arco di alcune settimane. Ora può interagire consapevolmente con l’ambiente circostante e partecipare nuovamente alla vita famigliare».

 

 

Fonte: Michael Cook per BioEdge