Coronavirus, le ultime sulla pandemia globale

 

 

 

 

L’OMS ha dichiarato la pandemia globale per il virus 2019-nCoV, oramai chiamato semplicisticamente «coronavirus».

 

L’OMS ha dichiarato la pandemia globale

A quasi due settimane dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus, sarebbero stati portati sotto osservazione oltre 100.000 cittadini cinesi.

 

Gli almeno 2.000 nuovi casi di coronavirus che sono stati confermati giovedì in Cina potrebbero portare il totale degli infetti a superare in poche settimane quello dell’epidemia di SARS del 2002-2003.

 

Il totale degli infetti potrebbe superare in poche settimane quello dell’epidemia di SARS del 2002-2003

La Russia ha chiuso tutto il suo immenso confine con la Cina. Il dipartimento di Stato USA ha emanato un comunicato per fermare i viaggi in Cina, le compagnie aeree intanto cancellano tutti i voli – anche per i prossimi mesi – su tutto l’immenso territorio della Repubblica Popolare Cinese.

 

La teoria del virus di militare sfuggito dal laboratorio di guerra biologica di Wuhan (lo stesso che studiava il virus, che avrebbe condotto ricerche belliche sotto copertura), nel frattempo, trova sempre più spazio anche nei media mainstream. Le voci di numeri ufficiali nettamente inferiori a quelli della realtà, invece, è oramai discussa apertamente perfino da emittenti pubbliche come la radio tedesca Deutsche Welle.

 

La teoria del virus militare sfuggito dal laboratorio di guerra biologica di Wuhan, nel frattempo, trova sempre più spazio anche nei media mainstream

Il New Zealand Herald ha pubblicato un nuovo rapporto in cui si afferma che le autorità cinesi avrebbero fatto ricorso in segreto a forni crematori per i cadaveri delle vittime di coronavirus.

 

I casi sospetti in Italia aumentano, con 2 casi sospetti segnalati a Treviso. Il governo italiano è attaccato dall’opposizione per essersi mosso in colossale ritardo. Il 23 gennaio le autorità italiane lasciano atterrare un volo China Southern Airlines  con ben 202 cittadini cinesi provenienti da Wuhan, trovando «nessun caso da segnalare» dopo aver preso la temperatura corporea dei passeggeri con uno scanner. L’aereo non potrà tornare a Wuhan, ma sarà dirottato su Canton, prova del fatto che a differenza di altri Paesi l’Italia – che ha il cui governo è sostenuto un partito piuttosto filocinese – non ha ancora iniziato a fermare i voli da e per la Cina.

Le autorità cinesi avrebbero fatto ricorso in segreto a forni crematori per i cadaveri delle vittime di coronavirus.

 

Il caos mondiale è alle porte.

 

Cerchiamo di riepilogare alcune tappe del percorso dello stato di pandemia globale.

 
Le autorità cinesi avrebbero fatto ricorso in segreto a forni crematori per i cadaveri delle vittime di coronavirus
– L’OMS dichiara la pandemia globale
 
– Il personale dell’albergo di Roma venuto a contatto con i due turisti di Wuhan ammalati sono isolati in casa
 
– Due casi sospetti in Veneto, pure isolati in casa
 
– La prima trasmissione da uomo a uomo confermata negli Stati Uniti
 
– La Corea del Sud conferma la prima trasmissione da uomo a uomo
I casi sospetti in Italia aumentano, con 2 casi sospetti segnalati a Treviso. Il governo italiano è attaccato dall’opposizione per essersi mosso in colossale ritardo
– La Tailandia è in testa con la maggior parte dei casi fuori dalla Cina (14)
 
– La Germania conferma il 5° caso
 
– La Russia chiude i confini
 
– Hong Kong esaurisce le maschere chirurgiche
 
– Preparata una caserma per ospitare gli italiani che verranno evacuati da Wuhan
– I casi confermati in tutto il mondo salgono a 9.928 dai 7.700 del giorno prima, con 213 morti.
 
– Ricercatori del Regno Unito suggeriscono che vi siano 75.800 infetti a Wuhan
 
Il 23 gennaio le autorità italiane lasciano atterrare un volo China Southern Airlines  con ben 202 cittadini cinesi provenienti da Wuhan
– L’impatto del virus “non è pienamente riflesso” nei numeri dell’economia cinese
 
– Goldman Sachs non è d’accordo con Ross, afferma che la botta del virus cancellerà lo 0,4% dalla crescita del PIL degli Stati Uniti
 
– Il dipartimento della salute del Regno Unito ha confermato venerdì due casi di coronavirus in Inghilterra , mentre gli Stati Uniti e il Giappone hanno consigliato ai cittadini di evitare di viaggiare in Cina.
 
– Il Regno Unito conferma i primi due casi di coronavirus
 
– Molte scuole di Hong Kong fino al 2 marzo
 
A differenza di altri Paesi l’Italia – che ha il cui governo è sostenuto un partito piuttosto filocinese – non ha ancora iniziato a fermare i voli da e per la Cina
– Singapore chiude i confini per i viaggiatori cinesi, prima nazione dell’Asia sudorientale a farlo.
 
– Più di 43 compagnie aeree cancellano voli verso la Cina
 
– La Francia evacua con successo i suoi cittadini
 
– 1.000 sospetti casi di virus “in osservazione” in India.
 
– Casi confermati salgono a 10.000; la Russia ne conferma 2
 
– JP Morgan taglia le previsioni di crescita globale
 
– Le linee aeree United e Delta consentono ai piloti di rifiutare i viaggi
 
– Delta estende le cancellazioni dei voli per la Cina fino ad aprile; American sospende i voli
 
– Turkish Airlines sospende le rotte cinesi
Il caos mondiale è alle porte
 
– Il Center for Disease Control americano (CDC) mette in quarantena gli americani evacuati da Wuhan
 
– Il Canada annuncia il quarto caso

 

Renovatio 21 cercherà di tenervi informati su quanto sta accadendo.