Bill Gates: Trump è scettico sui vaccini, ha cercato di farmi incontrare Robert Kennedy jr

 

 

Bill Gates ha descritto il presidente Donald Trump come uno scettico sui vaccini e ha affermato che il presidente lo ha incoraggiato a incontrare l’eminente critico dei vaccini Robert F.Kennedy, Jr., presidente di Children’s Health Defense.

 

In un’intervista con la rivista tecno-vaccinista Wired , Gates ha affermato di non aver parlato direttamente con Trump da marzo 2018, ma ha affermato di aver parlato sia con il vicepresidente Mike Pence che con il segretario di Stato Mike Pompeo nel tentativo di fare pressione su di loro per finanziamenti statunitensi atti «a procurare il vaccino [contro il coronavirus] nei paesi in via di sviluppo».

 

«È molto importante essere in grado di dire alle aziende produttrici di vaccini di costruire fabbriche extra per miliardi di dosi», ha detto Gates

«È molto importante essere in grado di dire alle aziende produttrici di vaccini di costruire fabbriche extra per miliardi di dosi», ha detto Gates.

 

Gates ha anche affermato che in precedenti incontri Trump lo ha incoraggiato a incontrare Kennedy.

 

«Ad ogni incontro che ho avuto con lui mi ha detto come Ehi, non so nulla di vaccini, e devi incontrare questo ragazzo, Robert Kennedy Jr. che odia i vaccini e diffonde cose folli nei loro riguardi”», ha detto Gates.

 

«Ad ogni incontro che ho avuto con lui mi ha detto come Ehi, non so nulla di vaccini, e devi incontrare questo ragazzo, Robert Kennedy Jr. che odia i vaccini e diffonde cose folli nei loro riguardi”», ha detto Gates.

Trump ha annunciato il mese scorso che la sua amministrazione americana è «pronta a marciare quando si tratta del vaccino [contro il coronavirus]», con un generale militare che supervisiona la logistica della consegna del prodotto ancora in fase di sviluppo.

 

In precedenza ha affermato che un futuro vaccino contro il coronavirus sarà volontario.

 

In un’intervista alla Casa Bianca rilasciata il mese scorso Trump ha affermato che se avesse avuto la possibilità di scegliere tra vaccini e terapie, sceglierebbe sempre le terapie.

 

I commenti su Kennedy compaiono nel testo e non nella versione audio dell’intervista, riporta Lifesitenews

Wired ha pubblicato sia una versione audio che una versione testuale dell’intervista, che entrambe dicono siano state modificate e che presentano alcune differenze notevoli. I commenti su Kennedy compaiono nel testo e non nella versione audio dell’intervista, riporta Lifesitenews.

 

Robert F. Kennedy jr., nipote dell’ex presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy e figlio di Robert Kennedy sr.,un avvocato e scrittore ambientalista  americano, è stato da sempre esplicito nel delineare motivi di preoccupazione per vari progetti di vaccini, compresi quelli che ricevono finanziamenti da Gates, da ben prima del coronavirus.

 

In particolare, il lavoro di Kennedy è stato quello di sensibilizzare riguardo ai bambini danneggiati dai vaccini, come risulta chiaro a chiunque segua Children’s Health Defense, l’ente creato da Kennedy, di cui Renovatio 21 traduce moltissimi articoli..

«I vaccini, per Bill Gates, sono una filantropia strategica che alimenta le sue numerose attività legate ai vaccini (inclusa l’ambizione di Microsoft di controllare un’impresa globale di identificazione delle vaccinazioni ) e gli danno un controllo dittatoriale della salute globale politica» Robert Kennedy jr.

 

In un articolo del 9 aprile 2020 tradotto da Renovatio 21, Kennedy scriveva: «I vaccini, per Bill Gates, sono una filantropia strategica che alimenta le sue numerose attività legate ai vaccini (inclusa l’ambizione di Microsoft di controllare un’impresa globale di identificazione delle vaccinazioni) e gli danno un controllo dittatoriale della salute globale politica».

 

Un articolo del dicembre 2019 su Scientific American ha descritto la visione dei ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) di incorporare i registri dei vaccini «direttamente nella pelle» dei bambini.

 

«Insieme al vaccino, a un bambino verrebbe iniettato un po’ di colorante invisibile ad occhio nudo ma facilmente visibile con uno speciale filtro per cellulare, combinato con un’app che fa brillare la luce del vicino infrarosso sulla pelle. La tintura dovrebbe durare fino a cinque anni, secondo i test su pelle di maiale e ratto e pelle umana in un piatto».

 

«Insieme al vaccino, a un bambino verrebbe iniettato un po’ di colorante invisibile ad occhio nudo ma facilmente visibile con uno speciale filtro per cellulare»

Lo sviluppo di questa idea, che l’articolo sottolinea con orgoglio di evitare l’uso di «scansioni dell’iride» che potrebbero violare la privacy, è stato «finanziato dalla Bill & Melinda Gates Foundation».

 

«È avvenuto a causa di una richiesta diretta dello stesso fondatore e filantropo di Microsoft Bill Gates, che ha sostenuto gli sforzi per eliminare malattie come la poliomielite e il morbillo in tutto il mondo».

 

Il direttore di lunga data del National Institute of Allergy and Infectious Diseases e uno dei principali consulenti pandemici di Trump, il dottor Anthony Fauci, ha dichiarato nell’aprile 2020 di ritenere «possibile» che un giorno gli americani debbano portare con sé certificati che dimostrino di essere immuni al coronavirus.

 

Gates ha ipotizzato sul suo blog che «alla fine avremo alcuni certificati digitali per mostrare chi è guarito o è stato testato di recente o quando avremo un vaccino che lo ha ricevuto»

Sempre nell’aprile 2020, Gates ha ipotizzato sul suo blog che «alla fine avremo alcuni certificati digitali per mostrare chi è guarito o è stato testato di recente o quando avremo un vaccino che lo ha ricevuto».

 

Nello stesso mese Gates ha dichiarato al Financial Times che «la normalità ritorna solo quando abbiamo ampiamente vaccinato l’intera popolazione mondiale». Durante l’intervista Gates ha interrotto le proprie riflessioni sugli impatti ad ampio raggio della crisi del coronavirus, dicendo «non hai scelta», anche se non è chiaro cosa intendesse esattamente con queste parole.

 

In un recente dibattito online sulle vaccinazioni obbligatorie con Alan Dershowitz (principe del foro purtroppo incappato nell’amicizia con Jeffrey Epstein), Kennedy ha sottolineato che una percentuale significativa di partecipanti a un recente studio per un importante vaccino contro il coronavirus è stata ricoverata. 

Bill Gates: «Beh, stranamente, sono coinvolto in quasi tutto ciò che l’anti-scienza sta combattendo. Mi occupo del cambiamento climatico, degli OGM e dei vaccini»

 

Kennedy ha anche osservato che molti degli sviluppatori di vaccini contro il coronavirus, alcuni dei quali hanno ricevuto finanziamenti da Gates, sono stati costretti a pagare miliardi di dollari in sanzioni penali relative ai loro prodotti medici.

 

Gli intervistatori  di Wired respingono come «disinformazione» da parte di «teorici della cospirazione» l’idea che Gates sia coinvolto in qualsiasi piano per collegare i vaccini contro il coronavirus con l’identificazione digitale e microchip che dimostrano lo stato di vaccinazione.

 

Senza fare riferimento diretto agli ID digitali o ai microchip, Gates ha osservato «beh, stranamente, sono coinvolto in quasi tutto ciò che l’anti-scienza sta combattendo. Mi occupo del cambiamento climatico, degli OGM e dei vaccini».

Bill Gates: «almeno dieci anni di progressi nel costringere le persone a fare le cose in modo digitale saranno avvenuti in un periodo di due anni»

 

Numerose figure di spicco a livello mondiale, come l’ex primo ministro britannico Tony Blair, hanno chiesto la creazione di ID digitali per monitorare lo «stato della malattia» come parte dei piani per rispondere alla crisi del coronavirus.

 

Alla conclusione dell’intervista, Gates ha affermato che quando le cose saranno tornate alla normalità che «almeno dieci anni di progressi nel costringere le persone a fare le cose in modo digitale saranno avvenuti in un periodo di due anni».

 

Il ritorno alla normalità per Gates: «entro la fine del 2021 per i paesi ricchi ed entro la fine del 2022 per il mondo in generale»

Alla domanda dell’intervistatore Steven Levy quando aveva anticipato che le cose sarebbero tornate alla normalità, Gates ha risposto: «entro la fine del 2021 per i paesi ricchi ed entro la fine del 2022 per il mondo in generale».

 

 

 

 

Immagine «Robert F. Kennedy, Jr. headshot» di Robert F. Kennedy, Jr. via Wikimedia pubblicata su licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)  e riadattata con giustapposizione di foto di dominio pubblico.