Bambine cinesi geneticamente modificate, il dottore va in carcere

 

 

Il ricercatore cinese che ha fatto discutere la comunità scientifica internazionale con l’annuncio di aver creato i primi bambini al mondo modificati da geni è stato condannato a tre anni di carcere da un tribunale cinese.

 

He Jiankui ha scatenato una crisi bioetica l’anno scorso quando ha affermato di aver curato il DNA degli embrioni umani, adoperandosi per la nascita di due gemelle chiamate Lulu e Nana e una possibile terza gravidanza. Lo stesso gene tuttavia, è emerso in seguito, potrebbe dare alle gemelle una sorta di super-intelligenza.

 

Il dottor He, è stato condannato tre anni di carcere e ad una multa di $430.000 per «pratica medica illegale». Non una pena tremenda

L’editing genetico, che mirava a rendere i bambini immuni all’HIV, è stato giudicato da molti scienziati come esperimento spericolato su soggetti umani che violavano i principi etici di base. Tuttavia pare che vari scienziati, anche occidentali, conoscessero le ambizioni di He e in alcuni casi lo abbiano pure aiutato.

 

Lunedì il dottor He, biofisico di formazione, è stato condannato tre anni di carcere e multato di circa $ 430.000 per «pratica medica illegale», secondo l’agenzia di stampa di Stato della Repubblica Popolare Cinese Xinhua. Non una pena tremenda, parrebbe.

He Jiankui è solo il primo «martire» visibile della rivoluzione genetica a pagare con il carcere

 

Si è dichiarato colpevole, insieme a due collaboratori, Zhang Renli e Qin Jinzhou, che hanno anche ricevuto pene detentive e multe. Il tribunale ha riscontrato che i tre non erano qualificati per lavorare come medici e ha violato le normative cinesi con esperimenti che erano «alla ricerca della fama e del guadagno personali» e «hanno interrotto l’ordine medico».

 

Pare che vari scienziati, anche occidentali, conoscessero le ambizioni di He e in alcuni casi lo abbiano pure aiutato.

La corte ha anche scoperto che ha forgiato documenti relativi alla revisione etica del suo esperimento.

 

I procedimenti giudiziari non sono stati resi pubblici, e gli esperti esterni hanno affermato che è difficile sapere cosa fare della punizione senza il rilascio del rapporto investigativo completo o una conoscenza approfondita della legge cinese e delle condizioni in cui verrà incarcerato.

 

I primi pazienti statunitensi sono stati trattati con CRISPR quest’anno

Al momento, scienziati hanno testato una serie di potenti strumenti biotecnologici (non solo il CRISPR) per tentare di combatteele malattie genetiche negli adulti. C’è una grande eccitazione per la possibilità di fissare geni che causano malattie gravi, e i primi pazienti statunitensi sono stati trattati con CRISPR quest’anno.

 

Tuttavia, almeno sulla facciata, la comunità scientifica parla di una chiara linea morale tra la cura delle malattie genetiche negli adulti e l’editing e l’impianto di embrioni umani, che solleva lo spettro dei designer babies, bambini creati su misura secondo i desiderata dei genitori: cioè, eugenetica ottenuta grazie all’ingegneria del DNA, come da sogno hitleriano.

Si solleva lo spettro dei designer babies, bambini creati su misura secondo i desiderata dei genitori: cioè, eugenetica ottenuta grazie all’ingegneria del DNA, come da sogno hitleriano

 

I cambiamenti creati artatamente nei designer baby come le gemelle e quelli non previsti potrebbero essere ereditati dalle generazioni future – in sostanza alterando l’umana specie.

 

Tuttavia, lo scandalo presso gli scienziati (compresi gli scopritori della tecnica CRISPR), pare una finzione di facciata. Di fatto, la più o meno segreta collaborazione di professori di Università americane è un tema dibattuto.

 

La Stanford University – ricorda il Washington Post – ha scagionato i suoi scienziati, incluso l’ex consigliere post-dottorato Stephen Quake, scoprendo che Quake e altri non hanno partecipato alla ricerca e hanno espresso «serie preoccupazioni al dottor He per il suo lavoro».

 

Un portavoce della Rice University ha detto che un’indagine continua professore di bioingegneria Michael Deem, è ex consigliere accademico. Deem è stato elencato come co-autore in un documento intitolato «Nascita di gemelli dopo l’editing del genoma per la resistenza all’HIV», presentato a riviste scientifiche, secondo il MIT Technology Review.

Il pendìo scivoloso che porta all’umanità geneticamente modificata è iniziato, e da un pezzo.

 

Uno scienziato russo, Denis Rebrikov, ha suscitato scalpore quest’estate, quando ha detto che aveva in programma di creare bambini geneticamente modificati. Ma in seguito Rebrikov disse alla rivista Nature che non avrebbe proceduto senza l’approvazione del governo.

 

Il pendìo scivoloso che porta all’umanità geneticamente modificata è iniziato, e da un pezzo.

Anche questa rivoluzione genetica si basa sul sacrificio umano

 

He Jiankui è solo il primo «martire» visibile della rivoluzione genetica a pagare con il carcere. Un sacrificio tutto sommato molto lieve: alle decine, centinaia di embrioni creati per ottenere le due super-gemelline è andata peggio, essendo essi stati scartati o immersi in azoto liquido.

 

Sì, anche questa rivoluzione genetica si basa sul sacrificio umano.