5G, l’amministrazione Trump propone la nazionalizzazione

 

 

 

 

Renovatio 21 traduce questo articolo per gentile concessione di Children’s Health Defense.

 

 

 

 

La campagna del presidente Trump sta rilanciando la sua proposta di nazionalizzazione del 5G, il che significa che il governo costruirà un’infrastruttura 5G «small cell» e affitterà l’accesso ai gestori wireless.

Il governo USA costruirà un’infrastruttura 5G «small cell» e affitterà l’accesso ai gestori wireless

 

Trump ha suggerito il piano per la prima volta all’inizio del 2018, ma ha incontrato una forte resistenza da parte della Commissione Federale per le Comunicazioni
(FCC), dell’industria delle telecomunicazioni e del Congresso. Il piano è stato abbandonato poco dopo e il funzionario dell’aeronautica che lo ha creato è stato rimosso dal Consiglio di Sicurezza Nazionale e ha lasciato la Casa Bianca .

 

Diverse ragioni sono state utilizzate per giustificare il piano, inclusa la presunta necessità di vincere la corsa al 5G sulla Cina; stabilire una rete Internet wireless ad alta velocità nazionale; fornire all’America rurale una svolta nella qualità della vita e nella crescita economica;  promuovere l’economia degli Stati Uniti costruendo una massiccia infrastruttura proprio come la costruzione del sistema autostradale nazionale negli anni ’50.

 

Promuovere il 5G come strumento per sconfiggere la Cina e affrontare lo spionaggio informatico sembra controproducente, poiché il problema principale con le reti wireless è, in effetti, la sicurezza informatica. Le reti wireless possono essere facilmente violate. Una soluzione migliore è fornire fibre ottiche alla casa

Tuttavia, quando la preoccupazione principale per quanto riguarda la Cina è la sicurezza nazionale e la fornitura di una rete sicura, promuovere il 5G come strumento per sconfiggere la Cina e affrontare lo spionaggio informatico sembra controproducente, poiché il problema principale con le reti wireless è, in effetti, la sicurezza informatica. Le reti wireless possono essere facilmente violate. Una soluzione migliore è fornire fibre ottiche alla casa.

 

L’infrastruttura in fibra ottica è stata implementata in molte aree rurali del paese ed è già stata pagata dai contribuenti. Tuttavia, in molti casi la rete in fibra ottica non è stata collegata alle abitazioni; invece è stato utilizzato per collegare le torri cellulari.

 

L’infrastruttura in fibra ottica fornirebbe una soluzione più sicura, più veloce e più sana

 

Il 5G è stato promosso come stimolo economico e dovrebbe essere un’infrastruttura per l’Internet of Things, le auto senza conducente e le «smart-cities». Tuttavia, le voci all’interno del settore delle telecomunicazioni che considerano falso il battage del 5G stanno crescendo e alcuni dicono addirittura che forse è «una truffa perpetrata da un settore alla disperata ricerca di crescita».

 

Il dispiegamento di 800.000 antenne 5G «small cell» vicino alle case e l’interconnessione di 50 miliardi di dispositivi che emettono radiazioni in più, come prevede questo piano attuale, provocherà una crisi sanitaria.

Una cosa è certa: il dispiegamento di 800.000 antenne 5G «small cell» vicino alle case e l’interconnessione di 50 miliardi di dispositivi che emettono radiazioni in più, come prevede questo piano attuale, provocherà una crisi sanitaria.

 

In effetti, la malattia diffusa esiste già. Ignorare le prove aumenterà semplicemente la dimensione del problema.

 

 

Dafna Tachover

Direttore del progetto 5G e danni wireless di CHD

 

 

© 28 agosto 2020, Children’s Health Defense, Inc. Questo articolo è riprodotto e distribuito con il permesso di Children’s Health Defense, Inc. Vuoi saperne di più dalla Difesa della salute dei bambini? Iscriviti per ricevere gratuitamente notizie e aggiornamenti da Robert F. Kennedy, Jr. e la Difesa della salute dei bambini. La tua donazione ci aiuterà a supportare gli sforzi di CHD.