5G, la posizione di Renovatio 21

 

 

È il momento in cui si parla del 5G. Anzi, è il momento in cui si deve parlare del 5G. Esso è tirato in ballo da teorie sull’origine del Coronavirus. Al contempo, come abbiamo cercato di scrivere anche sulle colonne di Renovatio 21, il 5G è un tema politico e geopolitico di estrema importanza.

 

La Cina, Paese da cui è venuto il virus, vuole costruire l’infrastruttura 5G in Italia, facendo leva sulle forze filocinesi presenti nel governo italiano.

 

Come abbiamo scritto riguardo ai sospetti sul decreto Cura Italia, «in palio per le telecomunicazioni cinesi non c’è solo l’immagine che deve essere mondata della possibile accusa della Cina untore del mondo. C’è nientemento che l’appalto – e quindi il successivo controllo – dell’infrastruttura informatica del XXI secolo italiano, il 5G».

È il momento in cui si parla del 5G. Anzi, è il momento in cui si deve parlare del 5G

 

Si tratta del nuovo Grande Gioco per il controllo del mondo nel prossimo secolo, e forse oltre. Questo discorso non è affrontato con forza sufficiente nemmeno dall’opposizione parlamentare, e l’unico che pare combattere da anni questa prospettiva è Donald Trump.

 

La Cina, Paese da cui è venuto il virus, vuole costruire l’infrastruttura 5G in Italia

Tuttavia non possiamo rimanere insensibili anche ai possibili rischi di salute che il 5G potrebbe comportare.

 

In questo, ci ritroviamo ancora una volta nelle posizioni di Children’s Health Defense di Robert Kennedy:«Migliaia di studi scientifici sottoposti a revisione paritaria collegano la tecnologia wireless, tra cui il 5G, a un triste inventario di lesioni mortali e pericolose. Il CHD non trova valide prove scientifiche a supporto dell’ipotesi che il 5G sia la causa della pandemia di COVID-19».

 

«Migliaia di studi scientifici sottoposti a revisione paritaria collegano la tecnologia wireless, tra cui il 5G, a un triste inventario di lesioni mortali e pericolose»

È circolato moltissimo, anche al di là degli ambienti legati al pensiero di Rudolf Steiner, un video in cui si indicava il 5G come causa della nascita del Coronavirus a Wuhan.

 

«Riteniamo che la diffusione di questa ipotesi offra un vantaggio strategico a Big Telecom e Big Data» puntualizza a ragione il CHD. «Permettere a queste aziende di focalizzare il dibattito su COVID-19 ha dato loro il pretesto per censurare la discussione sul 5G e spostare il dibattito su un campo di battaglia in cui la scienza è ipotetica e debole».

 

Più l’opposizione al 5G è impresentabile, più per Big Telecome  Big Data sarà facile vincere il favore della maggioranza dell’opinione pubblica

Si tratta della scelta ideale per i padroni del vapore: avere un’opposizione che, come si dice «spara ai passeri con il cannone».
Più l’opposizione al 5G è impresentabile, più sarà facile vincere il favore della maggioranza dell’opinione pubblica, indicando come traballanti tutte le altre argomentazioni, comprese quelle politiche, geopolitiche, radiologiche e ambientali – gli alberi tagliati sono l’esempio più visibile dell’arrivo del 5G, ma già ora a cercare di discuterne si è accusati di essere boccaloni o mestatori trafficanti in «fake news».

 

«Pertanto invitiamo i sostenitori della salute a concentrare la discussione su danni comprovati» scrive l’associazione di Robert Kennedy II.

Invitiamo i sostenitori della salute a concentrare la discussione su danni comprovati. Vi sono ampie prove pervasive dei danni del 5G e del wireless sull’uomo

 

Vi sono ampie prove pervasive dei danni del 5G e del wireless sull’uomo. Renovatio 21 ha pubblicato articoli sull’argomento, e intende continuare.

 

Invitiamo alla prudenza. Restiamo sulle argomentazioni più solide.

 

Ricordiamoci che il capo della Task Force per la ricostruzione dell’Italia, che dovrebbe guidare da Londra in smart-working, è il più evidente e poderoso avvocato del 5G che si poteva usare su piazza. Qualcuno qualche settimana fa diceva che poteva addirittura divenire Premier. Tanto per dare un’idea del mondo verso cui stiamo andando.

Il capo della Task Force per la ricostruzione dell’Italia  è il più evidente e poderoso avvocato del 5G. Tanto per dare un’idea del mondo e delle battaglie verso cui stiamo andando

 

E della battaglia che toccherà fare.

 

 

Renovatio 21